Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
The lizard king
*
*
Messaggi: 718
Iscritto il: mer 23 nov 2005 19:30

Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#1 Messaggio da The lizard king » mer 12 apr 2017 8:22

http://milano.corriere.it/notizie/crona ... c19e.shtml

Tragico incidente ferroviario nel primo pomeriggio di martedì tra Albate e Cucciago, nel Comasco. Un uomo che stava salendo sul treno è rimasto con un piede incastrato tra le porte ed è stato trascinato per alcuni chilometri dal convoglio. Inutili i soccorsi, scattati non appena qualcuno tra i passeggeri ha capito quello che stava accadendo e ha dato l’allarme. L’identità della vittima resta al momento sconosciuta. Il viaggiatore stava salendo sul treno in partenza alle 13.28 dalla stazione di Albate Camerlata, diretto a Milano.

«Il convoglio è partito in orario con le porte regolarmente chiuse», fanno sapere da Trenord. L’uomo però, forse perché ha cercato di salire all’ultimo momento, è rimasto con un piede incastrato nella porta del vagone. Il treno è ripartito prima che qualcuno si accorgesse della situazione e la persona bloccata all’esterno del vagone non ha avuto scampo. Il treno è stato bloccato solo quattro minuti dopo, quando ormai era alla stazione di Cucciago, lo scalo successivo.
Sono intervenuti gli operatori del 118 e i vigili del fuoco, che purtroppo non hanno potuto fare altro che recuperare i resti e avviare le indagini per cercare di chiarire la dinamica e l’identità della vittima. Le indagini sono affidate agli agenti della Polfer. Alcuni testimoni avrebbero riferito della presenza alla stazione di Albate di alcuni migranti africani che sembrava volessero salire sul treno. Secondo altre indiscrezioni trapelate, però, la vittima sarebbe un uomo con caratteristiche occidentali. Il traffico ferroviario sulla linea Milano-Como-Chiasso è rimasto bloccato fino alle 17.30 e sono stati istituiti bus sostitutivi. Trenord precisa di aver «immediatamente aperto un’inchiesta interna».
SR

Avatar utente
ing
**
**
Messaggi: 2471
Iscritto il: dom 21 dic 2003 17:49
Località: Cassandra Crossing

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#2 Messaggio da ing » mer 12 apr 2017 8:39

Il treno coinvolto è una composizione di PR+E464.
Non pensavo che le porte delle PR fossero prive di sicurezza fino a questo punto.
Berlusconi, illuminaci: datte foco!
Berlusconi: "Su di me lanciata spazzatura". Avranno capito che è un bidone

e402a
**
**
Messaggi: 2001
Iscritto il: sab 30 lug 2005 14:01
Località: Veneto

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#3 Messaggio da e402a » mer 12 apr 2017 8:56

Ma era solo su sto treno il poveretto?...nessuno che abbia sentito le grida e tirato ilfreno emergenza?
Mah...a procura farà luce.

Sharklet
*
*
Messaggi: 796
Iscritto il: mer 30 mar 2016 22:33

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#4 Messaggio da Sharklet » mer 12 apr 2017 9:15

Non sono informato tecnicamente ma da quel che vedo tutti i giorni non credo che le PR abbiano i sensori che hanno taf, tsr e metro in generale che riaprono la porta se la guarnizione non combacia perfettamente. Piuttosto data la dinamica dell'incidente dov'era il ct a controllare a vista la chiusura? Se il malcapitato fosse semplicemente saltato sui 20 cm di davanzale della porta chiusa sarebbe caduto durante la marcia

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38673
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#5 Messaggio da E412 » mer 12 apr 2017 10:05

Le porte ad antina delle PR potrebbero, in alcuni casi, restituire correttamente un segnale di porte chiuse pur in presenza di un ostacolo tra le stesse (se non sbaglio il sensore è in alto).
Però qualcosa non torna nella dinamica: se stava salendo è più facile che resi con il piede fuori, ma il resto dentro. A meno che non abbia messo il piede per fermare la porta in chiusura, mossa non molto geniale (che qualcuno fa regolarmente in metro).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
V2 - FLR
**
**
Messaggi: 3058
Iscritto il: sab 12 mar 2005 15:45
Località: Toscana

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#6 Messaggio da V2 - FLR » mer 12 apr 2017 11:07

Il rilevamento dell'ostacolo in chiusura è effettuato da un pressostato che "legge" la differenza di pressione indotta dall'aumento improvviso della resistenza meccanica, secondo dei valori prestabiliti e validati da specifiche prove di "omologazione".
In linea del tutto generale, il differenziale di pressione è quello equivalente alla resistenza di un polso di un bambino.
Cosa può essere successo? Prima di tutto, bisogna effettivamente verificare che la dinamica sia quella descritta. In ogni caso si deve verificare, mediante perizia, che il pressostato fosse funzionante e correttamente tarato. Inoltre si deve verificare che la guarnizione non presentasse un livello di durezza inferiore a quello di specifica, altrimenti si deformerebbe senza "trasmettere" la resistenza al pistone pneumatico. Poi ci sono altre verifiche più approfondite a livello dei comandi elettropneumatici.
Oltre la linea gialla

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3605
Iscritto il: lun 13 set 2010 18:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#7 Messaggio da Lasimpònar » mer 12 apr 2017 11:10

Errata corrige
Cucciago: con due C, non con due G.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12213
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#8 Messaggio da sr » mer 12 apr 2017 11:22

Per non aprirne un'altro:
Da Repubblica (pagine milanesi)
Milano, 16enni sorpresi sui binari dal treno: travolto uno dei due, perde una gambaMilano, 16enni sorpresi sui binari dal treno: travolto uno dei due, perde una gamba
Il ragazzo che è riuscito a schivare il treno
Potrebbero essere migranti in viaggio verso il nord Europa, in tasca al ragazzo rimasto illeso un biglietto per Como. Ieri, un uomo è rimasto ucciso lungo la Chiasso-Milano

Due ragazzini, uno di 16 anni, l'altro coetaneo anche se ancora non è stato identificato, sono stati travolti da un treno a Milano. Erano sui binari mentre sopraggiungeva un convoglio proveniente da Ginevra: il 16enne si è accorto in tempo dell'arrivo del convoglio ed è riuscito a evitare l'impatto, mentre l'altro è stato scaraventato giù dalla massicciata con una gamba amputata.

Sul posto sono intervenute le volanti della polizia, gli uomini del 118 e i vigili del fuoco. Il giovane ferito è stato trasportato in codice rosso a Niguarda, in condizioni gravi. Fondamentale è stato l'intervento di un poliziotto che con la cintura della sua divisa ha bloccato l'emorragia, stringendo il laccio alla gamba.

Indagini in corso da parte della polizia. Il giovane che si è salvato aveva in tasca un biglietto per Como. Potrebbe trattarsi di due migranti minorenni, in viaggio per tentare di raggiungere l'Europa. L'investimento è avvenuto in via Porretta.

Solo ieri un uomo è morto mentre cercava di salire sul treno all'altezza di Cucciago, stazione ferroviaria in provincia di Como della linea Milano-Como-Chiasso. Quando le porte erano praticamente già quasi chiuse ha tentato si salire a bordo insieme ad altre due persone che erano con lui, ma un piede è rimasto impigliato da qualche parte ed è finito sotto il convoglio. Anche in questo caso potrebbe trattarsi di un migrante.
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
44410496
**
**
Messaggi: 1654
Iscritto il: mar 22 set 2009 9:28

Re: Cuggiago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#9 Messaggio da 44410496 » mer 12 apr 2017 11:54

e402a ha scritto:Ma era solo su sto treno il poveretto?...nessuno che abbia sentito le grida e tirato ilfreno emergenza?
Mah...a procura farà luce.
il suo amico ha detto che non è intervenuto perchè si è sentito male...e qua ci sarebbe da dire!

http://www.ilgiorno.it/como/cronaca/cuc ... -1.3034652

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#10 Messaggio da Wilhem275 » mer 12 apr 2017 12:27

Quello è più o meno comprensibile. Tra i non ferrosessuali, penso siano pochissime persone ad avere idea che:
- esiste un freno d'emergenza
- dove sta
- come si aziona

E oltre a questo avere la prontezza di riflessi per eseguire il tutto in una situazione di panico. Dopodiché c'è anche il tempo perché il treno si fermi davvero.

Ieri leggevo la relazione sull'incidente simile di Castelfranco Emilia, e lì un passeggero tirò il freno entro pochi secondi; il treno aveva percorso circa 150 m prima della frenatura e complessivamente 230 prima di arrestarsi, ma tanto bastò per fare fuori il malcapitato.

Probabilmente in situazioni del genere c'è qualche speranza in più se si sblocca subito la porta e si lascia cadere giù la persona incastrata; ci si fa molto male, ma comunque meno che essere trascinati appesi per un piede.



Comunque non trovo accettabile che esistano porte con blocco e/o sensori solo nella parte superiore. Non è ammissibile che si crei un gioco tra le ante per cui sopra può esserci la chiusura del circuito e sotto un oggetto incastrato, tanto più che di solito la gente e gli oggetti si incastrano sotto e non sopra.
Ultima modifica di Wilhem275 il mer 12 apr 2017 12:32, modificato 1 volta in totale.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
ing
**
**
Messaggi: 2471
Iscritto il: dom 21 dic 2003 17:49
Località: Cassandra Crossing

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#11 Messaggio da ing » mer 12 apr 2017 12:28

Sharklet ha scritto:Piuttosto data la dinamica dell'incidente dov'era il ct a controllare a vista la chiusura?
Domanda molto interessante.
Ad Albate-Camerlata i treni per Milano sono in sosta nella parte interna di una curva https://goo.gl/maps/e7QtdKGdcr22 quindi per il CT è (dovrebbe) essere particolarmente facile verificare la presenza o meno di anomalie. E una persona mezzo incastrata in una porta dovrebbe essere una cosa che si vede.
In ogni caso, dato che i CT di Trenord 99 volte su 100 tengono compagnia al macchinista, quasi sicuramente ha chiuso le porte dalla prima porta del treno lato Milano.
Berlusconi, illuminaci: datte foco!
Berlusconi: "Su di me lanciata spazzatura". Avranno capito che è un bidone

Avatar utente
ing
**
**
Messaggi: 2471
Iscritto il: dom 21 dic 2003 17:49
Località: Cassandra Crossing

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#12 Messaggio da ing » mer 12 apr 2017 12:30

@Wilhelm
Ad Albate il treno era fermo. Se il testimone avesse tirato il freno SUBITO il convoglio si sarebbe arrestato in qualche decina di metri. Ad Albate il problema è che subito alla fine del marciapiedi c'è un portale a filo del binario dispari...
Berlusconi, illuminaci: datte foco!
Berlusconi: "Su di me lanciata spazzatura". Avranno capito che è un bidone

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38673
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#13 Messaggio da E412 » mer 12 apr 2017 12:37

La curva è interna, ma a memoria non mancano i pali. Quindi comunque per avere una buona visuale è forse utile non stare in testa al treno.
In ogni caso...giusto per parlare.

Sull'azione svolta o non svolta del presunto compagno, io comincerei con il chiedermi se erano sufficientemente lucidi. :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3605
Iscritto il: lun 13 set 2010 18:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#14 Messaggio da Lasimpònar » mer 12 apr 2017 12:43

ing ha scritto:
Sharklet ha scritto:Piuttosto data la dinamica dell'incidente dov'era il ct a controllare a vista la chiusura?
Domanda molto interessante.
Ad Albate-Camerlata i treni per Milano sono in sosta nella parte interna di una curva https://goo.gl/maps/e7QtdKGdcr22 quindi per il CT è (dovrebbe) essere particolarmente facile verificare la presenza o meno di anomalie. E una persona mezzo incastrata in una porta dovrebbe essere una cosa che si vede.
In ogni caso, dato che i CT di Trenord 99 volte su 100 tengono compagnia al macchinista, quasi sicuramente ha chiuso le porte dalla prima porta del treno lato Milano.
Un dramma molto simile avvenne anni fa sulla Udine-Cervignano, però si trattava di una donna che scendeva dal treno ad una fermata ed era sola.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38673
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Cucciago - Piede incastrato nelle porte, trascinato e stritolato

#15 Messaggio da E412 » mer 12 apr 2017 14:43

Un paio di considerazioni dalla succitata relazione sull'incidente di Castelfranco Emilia, avvenuto tre anni fa e dalla dinamica apparentemente molto simile (stesse vetture):
7.3. Regolazione del pressostato differenziale del bordo sensibile
……. Desideriamo infine precisare che il bordo sensibile non è interessato in presenza di
ostacoli aventi spessori 35 mm e posizionati ad un altezza, dal piano del marciapiede,
di 500+1000 mm. Detta situazione si viene a creare in quanto le dimensioni e le deformazioni delle
guarnizioni sono tali che l'ostacolo trova ricovero nelle guarnizioni stesse senza però
limitare o impedire la chiusura della porta……”
4.2.6. Verifiche sul rotabile svolte in seguito all’evento
Durante la visita eseguita dall’Investigatore, alla presenza della Commissione di
Inchiesta di Trenitalia, il 14/04/2014 c/o l’impianto di Trenitalia di Bologna “PMC
Salesiani” è stato verificato che la porta poteva, una volta chiusa attraverso il comando
attuato dal macchinista, essere apribile e che il bordo sensibile, applicando un ostacolo
di 30 x 50 mm non risultava efficace anche posto in vari punti della porta.
Va chiarito che la guarnizione delle ante è un profilo di gomma di circa 5 cm che si
schiacciava non facendo intervenire il sistema di riapertura.
Il mancato funzionamento si ritiene non abbia influenzato la dinamica dell’evento in
quanto la porta aveva ormai completato il processo di chiusura e il bordo sensibile,
anche se funzionante, risultava escluso.
3. Funzionamento bordo sensibile in fase di chiusura ante delle porta con inserimento
di:
a. Piede
b. Ostacolo dimensioni 40x40mm
c. Ostacolo dimensioni 30x50 mm
Nel caso a) la porta si è riaperta confermando il regolare funzionamento del "bordo
sensibile", nei casi b) e c) la porta si chiude con presenza di blocco porte in cabina.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti