Botto a Bivio d'Aurisina

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3484
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Wer nicht weiß, woher er kommt, der weiß auch nicht, wohin er geht, weil er nicht weiß, wo er ist

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#31 Messaggio da Lasimpònar » ven 03 mar 2017 7:55

880814 ha scritto:
Etrusqo ha scritto:http://www.triesteallnews.it/2017/03/02 ... o-trieste/



Ah se da Monfalcone e da Trieste è salita.... un botto del genere si ottiene, di solito, in una discesa
Dunque forse proveniva da Villa Opicina anche la Loc D145 ??
Possibile anche perché gli scambi erano giusti per andare dietro al....treno merci
Ipotesi Villa Opicina avrebbe fatto circa 14 km da sola soletta...
Villa Opicina (Km 28)
Bv Aurisina (Km 14)
Attraversando un PLA (al Km 23), e la stazione di Aurisina (km 17)
Però...niente male...
Fino a un paio d'anni fa ad Aurisina c'erano due tronchini di salvamento (li vedi in Google Maps postato poco indietro risalendo i binari verso oriente), con l'impresenziamento della medesima li hanno tolti.
Non so quanto possa essere una leggenda metropolitana (devo verificare): [Molti] anni fa un treno partì da Villa Opicina e già sulla prima frenatura di assaggio appena usciti dagli scambi qc. andò storto, il treno prese velocità, ma si decise di lasciarlo correre anzichè fermarlo con le brutte; passò Prosecco, Aurisina, Bivio d'A. e Monfalcone fermandosi infine in pianura verso Ronchi d. Leg.
Questo evento mi venne riferito circa 30 anni fa (ed era accaduto diversi anni prima): non è una leggenda.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
zbowe
*
*
Messaggi: 390
Iscritto il: lun 27 ago 2007 22:34
Località: Sul Carso, a due passi dalla Meridionale
Contatta:

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#32 Messaggio da zbowe » ven 03 mar 2017 8:30

Etrusqo ha scritto: A veder qui, il tasmponamento è avvenuto sul Bin 4 di Bv Aurisina, presumo dopo gli Scambi del Bivio, dunque laddove è già linea diretta tra Bv Aurisina e Monfalcone /(lato Venezia).
Premetto che non conosco bene Bv Aurisina (mai stato) e dunque ci vorrebbe qwualcuno del posto per spiegarci il piano schematico.
Si è così. La loco è arrivata da Opicina si è fatta tutti gli scambi sia di bivio viadotto che di Bivio d'Aurisina e si è schiantata sul merci fermo al segnale di partenza di Bivio d'Aurisina (non so se perchè aspettava il via libera o se fermato di proposito). Avrà sicuramente rallentato (poco) sulla breve salitina da Aurisina a viadotto, sul viadotto (che è in piano) e facendo gli scambi. Se la instradavano sul tristemente noto 3° binario, sfondava sicuramente il tronchino facendo probabilmente più danni.

880814
**
**
Messaggi: 1263
Iscritto il: ven 18 ago 2006 19:01
Località: Kanton Zug

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#33 Messaggio da 880814 » ven 03 mar 2017 8:32

880814 ha scritto:
Etrusqo ha scritto:http://www.triesteallnews.it/2017/03/02 ... o-trieste/

Però...niente male...
Fino a un paio d'anni fa ad Aurisina c'erano due tronchini di salvamento (li vedi in Google Maps postato poco indietro risalendo i binari verso oriente), con l'impresenziamento della medesima li hanno tolti.

Non so quanto possa essere una leggenda metropolitana (devo verificare): [Molti] anni fa un treno partì da Villa Opicina e già sulla prima frenatura di assaggio appena usciti dagli scambi qc. andò storto, il treno prese velocità, ma si decise di lasciarlo correre anzichè fermarlo con le brutte; passò Prosecco, Aurisina, Bivio d'A. e Monfalcone fermandosi infine in pianura verso Ronchi d. Leg.
Un collega "che c'era" mi ha illuminato: anno 1981, treno 40356 da Prosecco. Il pdm non lancio i ripetuti fischi e furono solo la sensibilità del DM di Aurisina che valutò eccessiva la velocità del treno in transito e la tempestività del DM di Bivio che chiuse il segnale al locale da Trieste che evitarono guai peggiori. Nel treno frenava solo la locomotiva, passò velocissimo sugli scambi a 30 di Bivio e sulla curva tra Monfalcone e Ronchi Sud fermandosi finalmente a Villa Vicentina.

Interpretatela come preferite: "Erano altri tempi"
Chiamato dal Titolare e dall'Aggiunto mi sentii dire: "Abiamo deciso, [pausa] noi tre, [ripausa] che domenica prossima salti il riposo e vieni a fare pomeriggio ...

... miracoli della concertazione !!

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3484
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Wer nicht weiß, woher er kommt, der weiß auch nicht, wohin er geht, weil er nicht weiß, wo er ist

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#34 Messaggio da Lasimpònar » ven 03 mar 2017 8:45

Mi è stato riferito anche che il DM di Monfalcone diede ordine con due vibranti annunci sonori (il primo era stato quasi da tutti ignorato) di sgomberare immediatamente i marciapiedi della stazione ai non pochi viaggiatori presenti.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 35607
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#35 Messaggio da E412 » ven 03 mar 2017 9:05

464trenitalia ha scritto:Mi ricorda il botto sulla Iseo Edolo, li avevano inserito il continuo ma la loco chissà perché si è mossa.... Con scmt si ferma ma non so se lo inseriscono per quelle manovre.
Si dice fosse frenata con il moderabile, comunque non era stazionata.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Flax
**
**
Messaggi: 2450
Iscritto il: sab 19 set 2009 10:51
Località: Centallo (CN)

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#36 Messaggio da Flax » ven 03 mar 2017 9:36

Tz ha scritto:Se è spenta, in sosta e sfrenata... va dove ne ha voglia... :lol:
ROMULUS31 ha scritto:Domanda da ignorante: Una loco con SCMT sarebbe potuta "partire da sola"?
Poteva essere accesa sfrenata e con SCMT in modalità manovra... Praticamente è come non averlo (sempre se ne era attrezzata)
"La linea Cuneo-Ventimiglia-NIzza è un ramo secco". Ing. Mauro Moretti AD Ferrovie dello Stato.

ssb
**
**
Messaggi: 1722
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#37 Messaggio da ssb » ven 03 mar 2017 9:57

SCMT in modo manovra ti limita a 30km/h. Non so se anche su queste loc esiste la sorveglianza del movimento o come diavolo si chiama (= dover premere un pedale o simile ogni volta che si riparte da fermi). Se era stazionata, non frenata a mano e senz'aria come dice Tz va dove vuole.

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 1341
Iscritto il: ven 29 dic 2006 17:57

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#38 Messaggio da Andmart » ven 03 mar 2017 10:03

Il punto è proprio la presenza del vigilante (anche conosciuto come "uomo morto") o meno. Poi l'SCMT in alcune modalità svolge anche e solo la funzione di vigilante.

Se fosse stata accesa, se attrezzata col vigilante, nel caso fosse stata stazionata male quest'ultimo sarebbe intervenuto e l'avrebbe frenata.

Se fosse stata spenta, anche attrezzata col vigilante, se fosse stata stazionata male (per esempio non col freno di stazionamento ma col moderabile tirato fino in fondo pensando che duri in eterno) sarebbe andata ovunque senza alcun controllo una volta smossa e non ci sarebbe stato vigilante che tenesse.

Io non ho ancora capito se era accesa o no quando è andata a schiantarsi, comunque.

logi92
*
*
Messaggi: 379
Iscritto il: mer 07 ago 2013 19:35

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#39 Messaggio da logi92 » sab 04 mar 2017 12:09

Da come si vede dalla pagina Facebook dei comitati pendolari fvg il vagone merci è stato sollevato da una gru stradale posizionata nel parcheggio adiacente al sedime ferroviario.. poi non so dove sia stato portato il carro merci, ma credo via ferrovia.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 12855
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#40 Messaggio da Tz » sab 04 mar 2017 13:09

Comunque dai danni riportati non mi pare che l'urto sia avvenuto a più di 30-40 km/h...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1186
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#41 Messaggio da Giorgio Iannelli » sab 04 mar 2017 15:21

Andmart ha scritto:[...] Io non ho ancora capito se era accesa o no quando è andata a schiantarsi, comunque.
Da quanto si è appreso (da prendere con le dovute cautele), la loco era disabilitata.
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 2519
Iscritto il: sab 10 mag 2008 10:44
Località: Treviso

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#42 Messaggio da RF » sab 04 mar 2017 15:27

Anche perché se avesse superato di molto quella velocità li a sbattere non ci sarebbe arrivato .. gli scambi dei bivi sono a 30

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 12855
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#43 Messaggio da Tz » sab 04 mar 2017 18:01

Guarda che per far deragliare una loco ce ne vuole... e anche tanto.
Ricordo una 30ina di anni fa che un merci abbandonato in precedenza a Cameri si sfrenò e scese verso Novara prendendo velocità.
A Novara gli scambi erano girati verso lo smistamento e sono tutti a 30 e con curva stretta in ingresso.
Arrivò almeno a 80-90 km/h tanto che tutti i carri deragliarono e si capottarono nel piazzale della stazione distruggendolo mentre il 626 che era in testa rimase invece sui binari e arrivò fino al Boschetto... :lol:
Morale della favola: far deragliare una loco per cause di velocità è veramente molto dura. :wink:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

mikebuongiorno.cargo
**
**
Messaggi: 1130
Iscritto il: sab 21 mag 2005 11:50
Località: Dolomiti - NORD Italia

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#44 Messaggio da mikebuongiorno.cargo » sab 04 mar 2017 18:31

Parrebbe abbastanza fondata la notizia che la coppia di Aln 668.12xx del Calalzo-Castellavazzo Express abbiano superato nella discesa i 100 km/h senza sfondare la rotaia esterna nelle strette curve cadorine. Se ne trae che deragliare all'esterno per eccessiva velocità é effettivamente moooolto difficile. L'incidente al Talgo a Santiago de Compostela é stato determinato da altre concause.
Allegria!!
mikebuongiorno.cargo saluta per sempre il grande Mike


Re 460 074-8 Chi rimorchia di più?

Bill
**
**
Messaggi: 2183
Iscritto il: sab 05 feb 2005 16:15
Località: Veneto

Re: Botto a Bivio d'Aurisina

#45 Messaggio da Bill » sab 04 mar 2017 19:25

Si dice addirittura che abbiano sfiorato i 120 km/h. In ogni caso non ho mai capito come avrebbero fatto a fermarsi "da sole" a causa del tratto in contropendenza, peraltro modesta (5‰), tra Ospitale e Castellavazzo...
... ci scusiamo per il disagio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti