Scuola Guida Ferroviaria

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24582
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#46 Messaggio da paolo656 » mer 15 feb 2017 18:29

...non dalle mie parti!

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 4758
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#47 Messaggio da sandro.raso » mer 15 feb 2017 20:16

Tz ha scritto:Oh lo so, come pure Torino per non parlare di Genova per cui occorre andare nella notte dei tempi.
A Genova Brignole quando ero bambino ricordo le manovre a vapore che avevo avuto modo di osservare da Via Gropallo, essendo stato portato per qualche visita al Centro Provinciale Antitubercolare e poi riportato lì da mia mamma proprio per l'ottima vista sulla grande stazione. Sarà stato il 1962/63. Non conoscevo i Gruppi, ma sarà stata probabilmente una 835.
Ricordo anche un caso in cui andavamo a Genova e ci fu una lunga sosta a Quarto, poi ripartimmo trainati da una macchina a vapore, e a Brignole c'erano lavori in corso alla linea elettrica; probabilmente, ma di questo me ne sono reso conto molti anni dopo, una errata manovra durante un cambio trazione trifase/continua.

Alla Spezia invece le vaporiere ci furono ancora per parecchi anni dopo che a Genova non c'erano più, sia per le manovre sia per il servizio sulla Aulla - Lucca.
In un caso particolare, il disastro ferroviario di Sestri Levante del 1973, il carro soccorso della Spezia arrivò con una 740, mentre quello di Genova Brignole con una D143 (la trazione termica era necessaria perchè la linea di contatto era stata distrutta dai carri deragliati, solo fortunosamente senza conseguenze per le persone salvo un grosso spavento).

Da allora la visione di vaporiere da queste parti ci fu solo in casi sporadici, qualche treno speciale e qualche trasferimento.
Immagine

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 4758
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#48 Messaggio da sandro.raso » mer 15 feb 2017 20:16

Tz ha scritto:Oh lo so, come pure Torino per non parlare di Genova per cui occorre andare nella notte dei tempi.
A Genova Brignole quando ero bambino ricordo le manovre a vapore che avevo avuto modo di osservare da Via Gropallo, essendo stato portato per qualche visita al Centro Provinciale Antitubercolare e poi riportato lì da mia mamma proprio per l'ottima vista sulla grande stazione. Sarà stato il 1962/63. Non conoscevo i Gruppi, ma sarà stata probabilmente una 835.
Ricordo anche un caso in cui andavamo a Genova e ci fu una lunga sosta a Quarto, poi ripartimmo trainati da una macchina a vapore, e a Brignole c'erano lavori in corso alla linea elettrica; probabilmente, ma di questo me ne sono reso conto molti anni dopo, una errata manovra durante un cambio trazione trifase/continua.

Alla Spezia invece le vaporiere ci furono ancora per parecchi anni dopo che a Genova non c'erano più, sia per le manovre sia per il servizio sulla Aulla - Lucca.
In un caso particolare, il disastro ferroviario di Sestri Levante del 1973, il carro soccorso della Spezia arrivò con una 740, mentre quello di Genova Brignole con una D143 (la trazione termica era necessaria perchè la linea di contatto era stata distrutta dai carri deragliati, solo fortunosamente senza conseguenze per le persone salvo un grosso spavento).

Da allora la visione di vaporiere da queste parti ci fu solo in casi sporadici, qualche treno speciale e qualche trasferimento.
Immagine

bpc
*
*
Messaggi: 202
Iscritto il: lun 07 gen 2013 21:36
Località: Piacenza

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#49 Messaggio da bpc » mer 15 feb 2017 22:29

Un macchinista TI abilitato solo al diesel, penso a chi lavora a Campobasso, Siena , Sassari ecc che ottiene un trasferimento in un impianto " elettrico", o viceversa, quanto impiega a conseguire tutte le abilitazioni necessarie?
La conoscenza linea come la si consegue? Immagino che in caso di spostamenti tra depositi molto lontani, specialmente nell' ambito della Regionale, occorrerà fare anche quest' ultima.
Spero di non aver detto troppe stupidaggini riguardo all' abilitazione "solo td " o " solo te"

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 12855
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#50 Messaggio da Tz » mer 15 feb 2017 22:57

Quando sei già macchinista l'abilitazione a un tipo di trazione o a una determinata macchina la fai in qualche giorno.
L'abilitazione a ogni tratto di linea la si prende facendola una volta in entrambi i sensi.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 12855
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Scuola Guida Ferroviaria

#51 Messaggio da Tz » mer 15 feb 2017 23:01

@ sandro.raso

Alla manovra il vapore è sopravvissuto molto in tanti impianti.
Intendevo la trazione a vapore regolare di linea per la quale in Liguria occorre andare prima del trifase... ovvero nella notte dei tempi per cui oggi non può esserci più nessuna testimonianza vivente...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti