Frecciabianca: ritardi e tracce

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Marc86
*
*
Messaggi: 452
Iscritto il: mer 20 lug 2005 0:48
Località: Macerata

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#16 Messaggio da Marc86 » lun 16 set 2013 16:03

luca295 ha scritto:-ad Ancona arriva a 7' ( ovvero, anche qui di fatto a blocco), dal 2129 da Pc, che tra l'altro ha già dato precedenza al 9813 ( quindi si ha una concatenazione tra le circolazioni)
-a civitanova transita "a blocco" dietro al 21671 Ancona-fabriano
A me questo sembra un esempio di orario ben fatto :mrgreen: Coincidenza di 10 minuti ad Ancona tra il regionale, che funge da raccoglitore, e il FB verso sud. Si consideri poi che tra Torrette e Ancona (dove i treni si "avvicinano") la velocità di fiancata è bassina, quindi la circolazione è praticamente omotachica, ci stanno benissimo treni ogni 3-4 minuti.
Anche a Civitanova la "distanza" fra i treni è di circa 7-8 minuti, buon margine in un nodino che in punta vede passare 2-3 regionali, un FB e un IC nella stessa ora.
Semmai si potrebbe sentenziare sull'orario di partenza del regionale Ancona-Fabriano, che avrei visto meglio in partenza intorno alle 17.40 (ma a quell'ora c'è il 7079 su Ascoli), ma questo è un altro discorso :!:

Ciao :ciao:
Marco

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 35641
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#17 Messaggio da E412 » lun 16 set 2013 16:45

Se funziona è ben fatto. :wink:
Se non funziona propaga ritardi più di un untore :mrgreen:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Strix Hexe
**
**
Messaggi: 3950
Iscritto il: dom 12 nov 2006 15:28
Località: Girando il mondo ho partecipato al sabbah della Lux obnubilata nella notte di capodanno

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#18 Messaggio da Strix Hexe » lun 16 set 2013 17:11

E412 ha scritto:Si parla di cause di ritardo.
Appunto, per cui rispettando la suddivisione che hai fatto tu, l’ordine di gravità è quello che ho indicato io.
E a diretta esperienza mia e del mio puffo, la casistica è maggiore per i guasti della prima ipotesi che della seconda.
luca295 ha scritto:La maggior parte dei ritardi credo che siano comunue imputabili alla circolazione.
Questo è condivisibile, ma nella maggior parte dei casi per cause indotte.
Hexe, dòna italo veneta del bon zugo
Chi xè mona staga a casa!
Ite per exemplum, genus o mortale, dearum, gaudia nec cupidis vestra negate viris. Ut iam decipiant, quid perditis?

enrico444
*
*
Messaggi: 525
Iscritto il: lun 15 ott 2007 18:39
Località: Bologna

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#19 Messaggio da enrico444 » lun 16 set 2013 17:19

Prima di tutto, grazie a tutti per i numerosi interventi. Interessante l'idea di andare a ripescare dalla (ahimé lunghissima) lista ritardi le cause per fare una statistica.. anche se qui miravo a focalizzarci non tanto sui grandi ritardi, dovuti a eventi "gravi" (motrice che chiede caffè, treno precedente che si pianta, incendi, etc) ma sui piccoli-ma-frequenti ritardi sistematici che avvengono anche quando apparentemente tutto è normale, tutto va bene.. ma poi zac, si cominciano ad accumulare minuti.
Capisco che non sia banale isolare questi casi dagli altri, perché può accadere che un insieme di concause, in sé piccole ma con effetti a catena, incidano.. però vi riporterei come esempio il 9807 di oggi: partenza da TO PN con +2, a Lingotto +1, ad Asti +3 (e fin qui saremmo circa nella norma), ad Alessandria improvvisamente +7 che si riducono a +5 a Piacenza ma sono di nuovo +8 a Parma, +9 a Reggio e Modena, ma si riducono poi +2 a Bologna, subito recuperati però a Rimini (+6) e Pesaro (+8): da Ancona in giù torna puntuale o fa addirittura anticipo, segno che lì i recuperi ci sono e la traccia è larga (e questo ha senso, per non fare ritardi assurdi a destinazione)
MA la domanda quindi è: quello stillicidio di ritardini-che-poi-tanto-ini-spesso-non-sono, sui 10 minuti +/- qualcosa.. sono proprio una maledizione divina che tende ad accanirsi sui FB perché stanno antipatici a qualche divinità ferroviaria? Perché sui FR/FA non ci sono quasi mai, e sui regionali spesso neppure - anche se questi ultimi girano sulla stessa rete, sono soggetti alle stesse interferenze potenziali e agli stessi vincoli di tracciato (incluse precedenze, linee più o meno snelle, etc)..

Avatar utente
Strix Hexe
**
**
Messaggi: 3950
Iscritto il: dom 12 nov 2006 15:28
Località: Girando il mondo ho partecipato al sabbah della Lux obnubilata nella notte di capodanno

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#20 Messaggio da Strix Hexe » lun 16 set 2013 17:36

9807 odierno
Hexe, dòna italo veneta del bon zugo
Chi xè mona staga a casa!
Ite per exemplum, genus o mortale, dearum, gaudia nec cupidis vestra negate viris. Ut iam decipiant, quid perditis?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#21 Messaggio da luca295 » lun 16 set 2013 18:43

Marc86 ha scritto:
luca295 ha scritto:-ad Ancona arriva a 7' ( ovvero, anche qui di fatto a blocco), dal 2129 da Pc, che tra l'altro ha già dato precedenza al 9813 ( quindi si ha una concatenazione tra le circolazioni)
-a civitanova transita "a blocco" dietro al 21671 Ancona-fabriano
A me questo sembra un esempio di orario ben fatto :mrgreen: Coincidenza di 10 minuti ad Ancona tra il regionale, che funge da raccoglitore, e il FB verso sud. Si consideri poi che tra Torrette e Ancona (dove i treni si "avvicinano") la velocità di fiancata è bassina, quindi la circolazione è praticamente omotachica, ci stanno benissimo treni ogni 3-4 minuti.
Anche a Civitanova la "distanza" fra i treni è di circa 7-8 minuti, buon margine in un nodino che in punta vede passare 2-3 regionali, un FB e un IC nella stessa ora.
Semmai si potrebbe sentenziare sull'orario di partenza del regionale Ancona-Fabriano, che avrei visto meglio in partenza intorno alle 17.40 (ma a quell'ora c'è il 7079 su Ascoli), ma questo è un altro discorso :!:

Ciao :ciao:
Marco
Io non ho scritto che è tutto sbagliato. Ma esistono delle criticità, che possono essere così riassunte
1. la Lp ha circolazioni intrcalate conn margini esigui sia con quella precedente che con quella successiva. Il rischio è la propagazione elevata dei ritardi
2. La Lp fa anche servizio Mp, tra Milano e Bologna, ed è suscettibile di risentire dele circolazione S e regionali, quando sarebbe possibile (MM permettendo) dividere le circolazioni.
3. Le circolazioni Rv, R e Fb sono messe insieme un po' a casaccio a sud di Bologna, con la conseguenza di s+avee die recedenze consecutive, possibili caua di rogne. Buona norma sarebbe che Rv e R partissro dopo la Fb ; e che le precedenze siano "larghe" presso i nodi di interscambio ( per esempio: Rv e R che arrivano nei nodi, Rimini piuttosto che Ancona piuttosto che Pescara ) 10-8' prima dell'arrivo della Fb e partano 7-8 ' minuti dopo, in modo da prevedre giusti piccoli margini e facilitando l'interscambio tra un livello e l'altro del servizio )

considera poi che nelle tracce delle Fb sono comprese gli allunghi di percorrenza; in condizioni normali è preferibile che i treni possano arrivare in stazione in anticipo e avere il tempo per eventuali maggiori perditempi di fermata . Questo è possibile se tra Lp e R ci sono piu' di 3-4' di margine .


@Hexe. Per quanto riguarda le Fb, la maggior parte dei disguidi che hanno prodotto ritardi non sono guasti al materiale di trazione, ma guasti a Ac e BP. Tantè che ne nacue una diatriba tra Ti e i fornitori.

Marc86
*
*
Messaggi: 452
Iscritto il: mer 20 lug 2005 0:48
Località: Macerata

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#22 Messaggio da Marc86 » lun 16 set 2013 20:03

luca295 ha scritto:1. la Lp ha circolazioni intrcalate conn margini esigui sia con quella precedente che con quella successiva. Il rischio è la propagazione elevata dei ritardi
Nel caso in questione non mi sembrano così esigui in realtà: sono 7 minuti tra l'arrivo del regio e quello del FB, 12 tra la ripartenza del FB e la partenza del regio successivo. Quei 12 minuti in effetti potrebbero essere diminuiti, ma non vedo la necessità di aumentare quei 7, perchè bisogna anche considerare le coincidenze fra regionali.
luca295 ha scritto:2. La Lp fa anche servizio Mp, tra Milano e Bologna, ed è suscettibile di risentire dele circolazione S e regionali, quando sarebbe possibile (MM permettendo) dividere le circolazioni.
Ti do ragione in toto :wall: Potrebbero almeno allungare le tracce dei FB in direzione sud tra Piacenza e Rimini, è il tratto in cui accumulano più ritardi, forse per un "eccesso" di traffico, peraltro molto eterotachico.
luca295 ha scritto:3. Le circolazioni Rv, R e Fb sono messe insieme un po' a casaccio a sud di Bologna, con la conseguenza di s+avee die recedenze consecutive, possibili caua di rogne. Buona norma sarebbe che Rv e R partissro dopo la Fb ; e che le precedenze siano "larghe" presso i nodi di interscambio ( per esempio: Rv e R che arrivano nei nodi, Rimini piuttosto che Ancona piuttosto che Pescara ) 10-8' prima dell'arrivo della Fb e partano 7-8 ' minuti dopo, in modo da prevedre giusti piccoli margini e facilitando l'interscambio tra un livello e l'altro del servizio )
Vero. Ad Ancona i FB ripartono al .29 e i regio su Pescara al .32. Troppo pochi 3 minuti per Trenitalia :!:
luca295 ha scritto:considera poi che nelle tracce delle Fb sono comprese gli allunghi di percorrenza; in condizioni normali è preferibile che i treni possano arrivare in stazione in anticipo e avere il tempo per eventuali maggiori perditempi di fermata . Questo è possibile se tra Lp e R ci sono piu' di 3-4' di margine .
Aggiungo per chiarezza 3-4' di margine OLTRE alla distanza di blocco. Comunque si può arrivare tranquillamente anche oggi in anticipo nelle stazioni: oggi il 9815 ad Ancona è arrivato addirittura con -3, Pesaro-Ancona in 25 minuti in FB :shock:

Ciao :ciao:
Marco

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#23 Messaggio da luca295 » lun 16 set 2013 20:12

Per circolazioni intercalate intendo quelle che danno precedena in linea ( per cui strutturalmente precedenze "brevi" con pochi margini ) sia ad una circolazione ch epoi alla successiva. secondo me le precedenze tra vari livelli di servizio adrebbero sempre organizzate nei nodi , con margini piu ampi , in modo da rendere meno rigido il sistema e da creare l'interscambio ta i vari livelli.

Piu che allungare le percorrenze delle fb ( non seve a niente, fa solo piu casino) occorrebbe far diventare Av il servizio Bari-Milano . I treni ci sarebbero già ( i 500 che oggi sono in esubero) . Il materiale dele fb potrebbe a questo punto essere utilizzato per il secondo livello ( Milano-Pescara con servizio in tutte le località maggiori, sostituendo anche gli Ic Bologna-Bari)

gworld
**
**
Messaggi: 7362
Iscritto il: sab 01 dic 2007 14:29

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#24 Messaggio da gworld » lun 16 set 2013 22:18

Ripristinare i 500 sui Bari-Milano vorrebbe dire non solo velocizzare il servizio ma anche ottenere una regolarità e puntualità molto maggiori dato che si eviterebbe la LL Mi-Bo con tutto quello che vi circola.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 35641
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#25 Messaggio da E412 » mar 17 set 2013 9:22

L'allungamento di una traccia non è quasi mai una soluzione vincente e spesso si porta dietro più casini di quanti ne dovrebbe risolvere. Non va dimenticato che una traccia è spazio occupato, e più la allargate e più spazio occupate. :wink:
Strix Hexe ha scritto:Appunto, per cui rispettando la suddivisione che hai fatto tu, l’ordine di gravità è quello che ho indicato io.
E a diretta esperienza mia e del mio puffo, la casistica è maggiore per i guasti della prima ipotesi che della seconda.
Dipende cosa intendi per gravità. Una richiesta di riserva comporta un perditempo notevole e può avvenire ovunque, quindi è un problema grave ma, attualmente, piuttosto raro.
Un guasto alla climatizzazione non ferma il treno in linea ma solo in stazione e quindi è meno deleterio per la circolazione degli altri treni, però può avere conseguenze molto impattanti su quel treno specifico, con ritardi che possono arrivare anche all'ora e passa. Più l'eventuale intervento dei soccorsi, come è capitato qualche volta.
Un'accudienza può avvenire ovunque, ma magari la risolvi in 5 minuti.
Per come la vedo io quindi l'ordine di gravità dipende dalla circostanza in cui si verifca il fatto e dalle conseguenze che questa comporta, non può essere stabilito a priori.

In merito all'esperienza sul "campo", i miei viaggi dicono che le cause di ritardo sono attribuibili a (in ordine decrescente):
1) circolazione, con tutti gli annessi e connessi
3) malfunzionamento bp
4) guasto ad altri materiali
5) guasto al materiale

4 e 5 sono paritarie, quindi scambiabili a piacere.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Marc86
*
*
Messaggi: 452
Iscritto il: mer 20 lug 2005 0:48
Località: Macerata

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#26 Messaggio da Marc86 » gio 19 set 2013 22:14

E412 ha scritto:L'allungamento di una traccia non è quasi mai una soluzione vincente e spesso si porta dietro più casini di quanti ne dovrebbe risolvere. Non va dimenticato che una traccia è spazio occupato, e più la allargate e più spazio occupate. :wink:
Io penso che nel caso delle FB dispari adriatiche un allungamento di percorrenza tra Piacenza e Bologna sia necessario: la maggior parte delle frecce accumulano tra Piacenza e Modena di media 5-6 di ritardo che negli orari di punta, fuori traccia, aumentano. Anche nel tratto Bologna-Rimini 52 minuti sono pochi. Infatti i pari hanno una traccia più larga tra BO e MI e tra RN e BO.

Ciao :ciao:
Marco

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#27 Messaggio da luca295 » gio 19 set 2013 22:40

Cercare invece di risolvere i conflitti di circolazione che provocano questi ritardi pare così brutto?
Il motivo per cui in senso nord le tracce sono piu larghe è perchè i nodi di Bo e Mi vanno "protetti" con allungo , così come succede in senso sud a Bari, mi pare.

Allungare ulteriormente le percorrenze mi sembra del tutto improduttivo.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 35641
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#28 Messaggio da E412 » ven 20 set 2013 9:11

Qual è la causa del ritardo? :wink:

Anche il 9702 non arriva quasi mai in orario a Milano (stamattina è arrivato alle 9:07 in un binario che è praticamente a Greco), ma la soluzione non è allungare una traccia che permette già oggi recuperi di 6-7 minuti, ma far funzionare i nodi in maniera ragionevolmente accettabile, far girare i treni ed evitare di disseminare di rallentamenti le linee.
Più una traccia è grossa e più occupa spazio, quindi riduce la capacità della linea e genera ulteriori casini. :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#29 Messaggio da luca295 » ven 20 set 2013 21:17

Come gia illustrato, le tracce tra milano e ancona non sono frutto di un progetto unitario ma un'accozzaglia di diversi livelli di sevizio mal amalgamati nel corso del tempo. Una riprogettazione integrale dell'orario potrebbe portare grun bel miglioramento...

Marc86
*
*
Messaggi: 452
Iscritto il: mer 20 lug 2005 0:48
Località: Macerata

Re: Frecciabianca: ritardi e tracce

#30 Messaggio da Marc86 » ven 20 set 2013 23:44

luca295 ha scritto:Il motivo per cui in senso nord le tracce sono piu larghe è perchè i nodi di Bo e Mi vanno "protetti" con allungo , così come succede in senso sud a Bari, mi pare.
Infatti tra Bari e Barletta la traccia verso nord è più stretta che verso sud, giusto.
Diverso invece in Emilia. In direzione sud è stata proprio stretta la traccia tra Piacenza e Modena, non quella XXXL tra Milano e Piacenza (come invece sarebbe stato auspicabile) che già permette arrivi a Piacenza anche con 7-8 minuti di anticipo :shock: Così magari quei 7-8 minuti vengono "persi" in attesa della ripartenza. Oggi in direzione sud si fa, da orario, PC-MO in 53 minuti e in direzione nord MO-PC in 58', i famosi 5' di differenza.
53 minuti vogliono dire: 125 km/h di media, su una tratta con limiti di velocità variabili tra 130 e 185 km/h, di appena 110 km e pure 2 fermate comprese: è una velocità commerciale troppo elevata!!
Che poi ci siano anche altri problemi, questo per le FB è fuor di dubbio.

Ciao :ciao:
Marco

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: rudy74 e 3 ospiti