Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
_starlight_
*
*
Messaggi: 284
Iscritto il: mer 27 apr 2005 10:53

Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#1 Messaggio da _starlight_ » ven 02 set 2011 9:32

http://www.ilfriuli.it/if/cronaca/62255/

Mi chiedo come sia possibile che questo fenomeno si verifichi con così elevata frequenza. Arriva un temporale e gli apparati di Conegliano vanno puntualmente in fumo.

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 9:15

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#2 Messaggio da davide84 » ven 02 set 2011 9:37

Probabilmente gli ACEI non sono cosi' protetti come le centrali elettriche, che pure hanno i loro problemi... e un impianto ferroviario ha una marea di metallo e cavi in giro per chilometri.

Certo che il coneglianese e' zona parecchio sfigata sotto qesto punto di vista, magari si potrebbe studiare qualcosa...
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
giugiulone
*
*
Messaggi: 770
Iscritto il: ven 01 ott 2004 10:46
Località: Bologna/Casamicciola
Contatta:

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#3 Messaggio da giugiulone » ven 02 set 2011 9:47

Conegliano è in una zona a discreta densità ceraunica
http://www.rse-web.it/Documenti/showfil ... idD=304299
Moderatore Farlocco in aspettativa

Avatar utente
k b 3
*
*
Messaggi: 739
Iscritto il: mer 07 nov 2007 20:36
Località: Vittorio Veneto (TV)

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#4 Messaggio da k b 3 » sab 03 set 2011 10:18

A Conegliano c'è un ACC telecomandabile dal SCC di Mestre.
Enrico
Parafrasando Altan: salvo diversa indicazione, sono il mandante delle cazzate che scrivo.

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3132
Iscritto il: sab 10 mag 2008 11:44
Località: Treviso

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#5 Messaggio da RF » sab 03 set 2011 12:11

O che si capisce meglio .... furono dette anche ACS che per S sta per "statico"
Non ne so molto di preciso, ma mi pare che rispetto alle tradizionali vecchi apparati ACEI, oltrechè alla elaborazione degli itinerari affidata ad apparati computerizzati, ci sia anche un maggiore interfacciamento con la "periferia" con apparecchiature "statiche", e cioè elettroniche, e questo spiega la maggiore "sensibilità" a eventi meteo.
Ma questo non è sufficiente visto che apparati statici si sono diffusi ultimamente senza problemi ripetuti negli anni come puntualmente si verifica su questo
Probabile pensare che esista una particolare "condizione" locale (come per certi abitazioni che sono molto più vulnerabili di altre ... ne so per esperienza ...) che attira più facilmente le scariche atmosferiche, il resto poi dipenderà anche da quello sopradetto ...

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3050
Iscritto il: sab 16 apr 2005 9:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#6 Messaggio da Aln » sab 03 set 2011 12:57

Molto interessante il link di Giugiolone, grazie!

Confermo empiricamente che le ferrovia nel coneglianese è fortemente esposta alle scariche meteoriche... lì la Venezia - Udine - Trieste si avvicina "pericolosamente" alle colline pre-alpine dove si sviluppano spesso temporali. Qualcuno mi raccontava di pozzetti interrati perforati dai fulmini. E gli apparati sono molto sensibili... non solo gli ACC, ma anche cose più "semplici e tradizionali" come ACEI, il blocco contassi e gli apparati dei PL (memorabili le marce a vista post temporale tra Conegliano e Vittorio).

Per quello che può contare, infine, ho l'impressione che quest'anno i fenomeni siano stati in numero minore rispetto agli anni precedenti.
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3132
Iscritto il: sab 10 mag 2008 11:44
Località: Treviso

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#7 Messaggio da RF » sab 03 set 2011 13:54

In particolare la UD-TS è sempre stata una linea a forti problemi in caso di temporali estivi, e questo lo ricordo anche ai tempi del "più semplice" blocco FS e apparati ACE, indubbiamente i maggiori eventi che si verificano in quella zona ne sono la causa.
Però qui, almeno in stazione a Conegliano col vecchio ACEI, non ricordo che prima del nuovo impianto ci fossero tutti questi problemi.

Avatar utente
claudio62
*
*
Messaggi: 651
Iscritto il: sab 20 dic 2003 22:19
Località: Ronchi dei Leg. (GO)

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#8 Messaggio da claudio62 » lun 05 set 2011 20:36

Tempo fa era la tratta da Bivio S.Polo a Trieste ad essere martoriata dai fulmini. Ad ogni scorre***a saltava il blocco e se saltava Bivio S.Polo in telecomando erano appendici di segugio amari. Adesso dopo i lavori di ri-messa a terra degli impianti e dei pali TE va decisamente meglio.
A Conegliano sarà il ponte in ferro vicino al FV ad attirare i fulmini
Claudio

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3050
Iscritto il: sab 16 apr 2005 9:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#9 Messaggio da Aln » lun 05 set 2011 20:46

Non so cosa è accaduto in dettaglio quest'ultima volta, ma non credo che l'unico responsabile sia il ponte in ferro sul Torrente Monticano (e da abitante di Vittorio sottolineo e ripeto torrente per innato campanilismo visto che noialtri c'abbiamo un fiume). Le rogne si verificano grossomodo nel triangolo Conegliano - Vittorio - Sacile.
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Avatar utente
k b 3
*
*
Messaggi: 739
Iscritto il: mer 07 nov 2007 20:36
Località: Vittorio Veneto (TV)

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#10 Messaggio da k b 3 » gio 08 set 2011 18:54

Altro che il triangolo delle Bermuda :megaball:

In effetti Vittorio Veneto è una località abbastanza piovosa, con una media pluviometrica annua di 1375 mm nel periodo 1931-1962. Dati ufficiali più recenti non ne ho trovati; negli anni '90 l'andamento era sicuramente in calo, ma una stazione amatoriale nel piovosissimo 2010 ha registrato 1999 mm. Eventi da 100 mm/giorno sono rari ma non affatto eccezionali.
Specie nel periodo estivo sono frequenti temporali anche intensi, talora accompagnati da grandine o trombe d'aria anche rovinose, che colpiscono principalmente nel triangolo indicato da Aln. Il 27 agosto scorso sono caduti 50 mm in un'ora. Quest'anno effettivamente i fenomeni violenti sono stati meno numerosi, ma è stata un'estate complessivamente fresca e piovosa.

Anche la stazione Vittorio Veneto in passato ha subito danni, nonostante l'assenza della catenaria e la presenza di un ACEI telecomandabile. I PL sono un calvario sin da quando sono spariti i casellanti.
Enrico
Parafrasando Altan: salvo diversa indicazione, sono il mandante delle cazzate che scrivo.

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#11 Messaggio da aln668.1207 » gio 08 set 2011 23:44

Va detta una cosa, però.
Nella mia zona la piovosità è ancora superiore e i temporali primaverili, estivi, autunnali e a volte invernali (!) abbondano.
Anni fa fummo tormentati da una serie di fulmini che misero fuori uso mezzo paese, poi il fenomeno è scomparso come era arrivato.
Una quindicina di anni fa un fulmine mise fuori uso la centrale Enel di Soverzene, mica bruscolini, parliamo di un impianto da 220 MW di potenza! Danni per milioni, bruciarono i cavi di uscita dalla caverna e alcuni trasformatori.

Solo un po' di tempo fa un fulmine è caduto nei paraggi, dopo anni di sostanziale "tregua" con i botti che avvenivano nei dintorni; una casa di un paese vicino venne completamente sventrata, solai crollati e serramenti scagliati a decine di metri di distanza, sembrava fosse esplosa una potente bomba.

Direi che si tratta di quella aleatorietà che è impossibile attribuire a questo o a quel motivo.

Che poi certi impianti siano più delicati (o meno protetti) di altri...
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3132
Iscritto il: sab 10 mag 2008 11:44
Località: Treviso

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#12 Messaggio da RF » sab 22 giu 2013 18:06

E' bastato un breve temporale e tra Conegliano e Susegana ci son state oggi pomeriggio alcune ore di passione, sembra incredibile che non si possa mandarli via con tanto di moduli, invece fermi ad aspettare chissa che, tanto più che sventura oggi pomeriggio c'era pure la partenza del pellegrini da Conegliano per Lourdes, doveva partire alle 17,14 ma alle 18 è ancora li fermo (In orario secondo viaggiatreno :wall: a dir la verità sembra ci sia il caos anche su viaggiatreno, non si capisce un tubo :shoot: )

Marvol
**
**
Messaggi: 1905
Iscritto il: lun 17 nov 2008 17:16

Informazioni ai viaggiatori? Ma no, per carità, giammai!

#13 Messaggio da Marvol » lun 24 mar 2014 11:05

Ieri sono rimasto bloccato in treno in una stazione per circa due ore e mezza sulla tratta Udine - Treviso. Si è parlato di un fulmine che aveva causato danni a "qualcosa" a Conegliano, ma erano voci incontrolabili che giravano tra le centinaia di passeggeri che ad un certo momento hanno cominciato ad agitarsi perchè le coincidenze stavano saltando l'una dietro l'altra. Abbiamo perfino cambiato treno, invano, perchè il problema non dipendeva dal rotabile sul quale eravamo saliti inizialmente.

Non metto in dubbio che guasti possano verificarsi, ma trovo offensivo che come al solito le informazioni ai passeggeri siano state date con grande ritardo ed in maniera approssimativa ("partiremo fra 5 minuti", sì, ciao). Il CT del primo treno non si è disturbato a passare per le carrozze ad avvisare che c'era un guaio a Conegliano e che si stava provvedendo a rimediare, e l'altoparlante della stazione si limitava ad avvisare che il ritardo del secondo treno, quello su cui abbiamo fatto il trasbordo quando è arrivato, aumentava di continuo, cosa purtroppo ininfluente visto che c'era già un treno fermo ed impossibilitato a ripartire nella stessa direzione del secondo.

Comportamenti del genere da parte di TI andrebbe sanzionati con multe pesanti. Forse qualcuno Lassù si sveglierebbe.

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3050
Iscritto il: sab 16 apr 2005 9:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#14 Messaggio da Aln » lun 24 mar 2014 20:52

C'ero anche io, bloccato a lungo a Treviso dove le informazioni sono state date abbondantemente prevalentemente con annunci automatici, e con annunci umani. Ma molti viaggiatori non li ascoltavano nemmeno, così anche a me è capitato di ripetere più volte che il primo treno per Udine sarebbe partito dal binario quattro fermando in tutte le stazioni. Reazione tipica: "Ma ferma a Sacile?"
:wall:
Il CT non ha fatto avanti e indietro lungo il treno, ma dei più efficaci annunci sonori a bordo, ed era comunque a disposizione dei viaggiatori durante tutta la sosta a Treviso presso la prima porta del convoglio.
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Marvol
**
**
Messaggi: 1905
Iscritto il: lun 17 nov 2008 17:16

Re: Fulmini a Conegliano. Ci risiamo!

#15 Messaggio da Marvol » mer 26 mar 2014 9:33

Io sono rimasto bloccato a Sacile e la musica è stata ben diversa: nessuna comunicazione a bordo del primo treno, informazioni irrilevanti per noi dagli altoparlanti della stazione, comunicazioni tramite altoparlante del secondo treno tardive ed imprecise. Sarebbe bastato avvertire che a Conegliano ecc. ecc. e che non erano prevedibili i tempi di riattivazione, già in corso, della linea. Non si chiedeva chissà che cosa. Ma si sa, siamo come i sudditi del re Sole, che cosa osiamo pretendere?
Se a TI per comportamenti del genere venissero sparati 50.000 euro di multa alla volta le cose forse cambierebbero, specie se a rispondere fossero i signori X ed Y in persona.

Del resto sono comportamenti incivili che si presentano anche negli aeroporti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti