Esportiamo Patate (3)

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 886
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Esportiamo Patate (3)

#3016 Messaggio da Giovanni P » gio 28 dic 2017 19:00

LZB non è come SCMT? Non è che ti confondi con l'PZB (Indusi)? Perché l'LZB dovrebbe essere meglio dell'SCMT, praticamente un ETCS ma con tecnologia un po' più vintage

ssb
**
**
Messaggi: 2174
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Esportiamo Patate (3)

#3017 Messaggio da ssb » gio 28 dic 2017 19:01

Anche se lo lasci frenato il carico...non è comunque un bel procedere. Qualcuno ha esperienze con l’autotest SCMT con attaccato un mercione? ETCS necessita un autotest simile anche. Due o tre scariche della condotta abbastanza brevi.

roncafort
*
*
Messaggi: 554
Iscritto il: mar 08 nov 2005 9:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3018 Messaggio da roncafort » gio 28 dic 2017 20:05

sui sistemi oebb mi ritiro perchè non ne so molto e si tratta di voci riportate post incidente da gente che ha lavorato di là(poco cmq)... c'entra poco se la dinamica è questa...
mi pare che l'ipotesi della massa frenata insufficiente sia la più probabile... e che abbia fatto tutto il "tedesco" sia altrettanto probabile visto che l'errore dovrebbe essere doppio e la PF A a VR QE l'ho vista sempre fare...
Quello che mi fa pensare è che la frenatura di certi convogli, solitamente quelli coi carri moderni a 6 assi di nuova costruzione(tipo 43144, quasi tutti i TX, meno Kombiverkehr tranne l'Amburgo), frenano diversamente da quelli più vecchi... la frenatura interviene solo se scarichi a 4,2/4,3 bar... prima nulla, mentre carri più vetusti intervengono prima anche a 4,6/4,8... esperienza mia ma anche di altri...
E se tagli la condotta potrebbe succedere di aprire il rubinetto per poco tempo e non permetter l'intervento della frenatura...
ma potrebbe aver chiuso anche prima il rubinetto a valle (più semplice come dinamica scendendo dalla lok col treno sfrenato e lok col diretto)... magari la prova (loro frenano e sfrenano ma non li ho pressochè mai visti scendere) l'ha fatta prima e ha fatto solo un reset ETCS...
tra l'altro non ho capito se a veva 2 o 3 lok ma se il treno è interoperabile puro con due lok(transito) a me avevano insegnato pure che la PF non serviva...

dal QE verso Tarvisio il primo è stato un winner RTC verso le 14... il primo a scendere è stato il 42153 MIR(Walter Rostock)... ho visto delle foto

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 886
Iscritto il: sab 22 set 2012 15:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Esportiamo Patate (3)

#3019 Messaggio da Giovanni P » gio 28 dic 2017 20:11

Beh, i distributori devono essere sensibili ad una depressione di 0,6-0,8 bar ovvero ad una pressione in condotta generale di 4,4-4,2 bar. Carri che frenano con pressioni più elevate sono a rischio di frenature indebite. Non penso sia questo il punto. Probabilmente, visto che non è il primo caso negli ultimi anni di condotta del freno non continua su treni merci in Austria, qualche azione correttiva bisognerà farla. Una semplice prova D potrebbe essere la soluzione più banale ma anche più efficace

Nicolò
*
*
Messaggi: 636
Iscritto il: gio 31 lug 2014 20:11
Località: Vicenza

Re: Esportiamo Patate (3)

#3020 Messaggio da Nicolò » gio 28 dic 2017 20:29

roncafort ha scritto:
gio 28 dic 2017 20:05
tra l'altro non ho capito se a veva 2 o 3 lok ma se il treno è interoperabile puro con due lok(transito) a me avevano insegnato pure che la PF non serviva...
Railcolor riporta che sono state coinvolte le 193 660 e 673.
Nicolò

roncafort
*
*
Messaggi: 554
Iscritto il: mar 08 nov 2005 9:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3021 Messaggio da roncafort » gio 28 dic 2017 20:31

Ad agente unico la prova D per loro potrebbe essere un bel casino...
Quello che volevo dire non è che i carri abbiano una frenatura errata... è che se fai la cosa che ho descritto senza frenare il treno dal banco della lok, il rischio esiste...

mikebuongiorno.cargo
**
**
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 21 mag 2005 11:50
Località: Dolomiti - NORD Italia

Re: Esportiamo Patate (3)

#3022 Messaggio da mikebuongiorno.cargo » gio 28 dic 2017 20:54

Comunque la rampa nord negli ultimi 4-5 anni di botti ne ha visti parecchi anche se per fortuna, rispetto al tratto italiano, non ha avuto vittime!
Allegria!!
mikebuongiorno.cargo saluta per sempre il grande Mike


Re 460 074-8 Chi rimorchia di più?

Avatar utente
DB
**
**
Messaggi: 3406
Iscritto il: mar 20 gen 2004 12:40

Re: Esportiamo Patate (3)

#3023 Messaggio da DB » gio 28 dic 2017 21:07

De 461 1001 ha scritto:
gio 28 dic 2017 17:43
Scusate l'ignoranza:a sto benedetto treno aveva la identica composizione ( x carri + le due loc accoppiate) di quella con cui era partito da Vr o a Brennero hanno fatto il cambio trazione?
Sempre secondo le medesime fonti nordiche, il treno è partito da Verona con tre macchine, una è stata scartata al Brennero. Questo rafforzerebbe l'osservazione di roncafort sulla prassi al QE
mikebuongiorno.cargo ha scritto:
gio 28 dic 2017 18:26
...si sa quali macchine sono state coinvolte?
Le macchine (che si trovano in deposito a Innsbruck) non sono però state danneggiate, con l'eccezione ovviamente dei dischi freno rinvenuti sostanzialmente fusi...(si dice che l'attivazione della frenatura rapida provoca nella macchina schiava l'apertura forzata del rubinetto della condotta principale, per cui anche la seconda Vectron, fortunatamente, ha contribuito ad aumentare la prestazione in frenatura)

Si precisa che il treno aveva raggiunto a Gries i 119 kmh, la velocità allo svio 126 kmh.

Ipotizzato che la dinamica sia quella descritta e anche da Voi quanto meno non esclusa, da profano della materia mi pongo una domanda, anzi due: la strumentazione sul banco non fornisce al macchinista nessun segnale che la condotta è interrotta (dal manometro, ad esempio, non si ricava nessuna anomalia)? Possibile poi che macchine così moderne non abbiano un sensore/rilevatore sulla posizione, aperta o chiusa, del rubinetto tra macchina e carri?

:ciao: :ciao:
New PB 20km: 1h31'23'' 12.04.2014
PB 10km: 44'37'' 28.6.2013

Der meisten mangelt der Mut, das Unglück zu begrüssen, als etwas, worin man die Seele baden kann

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14182
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Esportiamo Patate (3)

#3024 Messaggio da quattroe28 » gio 28 dic 2017 21:13

la domanda finale è interessante e appartiene al filone "ma come? nessuno ci ha pensato prima?"
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
superP
**
**
Messaggi: 1601
Iscritto il: mer 04 mar 2009 8:36
Località: Provincia di Genova

Re: Esportiamo Patate (3)

#3025 Messaggio da superP » ven 29 dic 2017 8:36

Ma la frenatura elettrica è usata??

pietrotico
**
**
Messaggi: 6202
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: Esportiamo Patate (3)

#3026 Messaggio da pietrotico » ven 29 dic 2017 8:40

Penso di sì ma non basta se dietro hai magari 1500/2000 tonnellate che non frenano e stai scendendo da Brennero a Innsbruck......

ssb
**
**
Messaggi: 2174
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Esportiamo Patate (3)

#3027 Messaggio da ssb » ven 29 dic 2017 9:14

Sperabile che la usino!

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14185
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Esportiamo Patate (3)

#3028 Messaggio da Tz » ven 29 dic 2017 9:28

Avevo letto che giù da Modane lato francese le CC 6500 tenevano col solo freno reostatico 600 t... scendendo in doppia quindi tenevano 1200 t con la sola frenatura elettrica.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1402
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Re: Esportiamo Patate (3)

#3029 Messaggio da Lirex » ven 29 dic 2017 9:31

quattroe28 ha scritto:
gio 28 dic 2017 21:13
la domanda finale è interessante e appartiene al filone "ma come? nessuno ci ha pensato prima?"
la soluzione è "Wilma".....( nomignolo dei ferrovieri americani per l' end-of-train sense and brake unit), il trasmettitore di coda eventualmente integrato nella lanterna rossa che sente la pressione in condotta nella coda e trasmette i dati all' unità in locomotiva .
https://globalproductsupport.ansaldo-st ... ot-and-sbu

roncafort
*
*
Messaggi: 554
Iscritto il: mar 08 nov 2005 9:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3030 Messaggio da roncafort » ven 29 dic 2017 9:59

Interessante wilma... strano ansf non ci abbia gia' pensato...
con la frenatura di due lok qualche volta tieni 1200 ma con difficolta'... in oebb possono pure aumentare i kN immessi in linea in italia no...
il 43144 se aveva tre lok in italia(complimenti anche a tx per la gestione turni locomotive) pesava max 1400

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giorgiostagni, Tz e 20 ospiti