Esportiamo Patate (3)

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
DavideEos
*
*
Messaggi: 277
Iscritto il: gio 10 dic 2015 20:15
Località: Treviso

Re: Esportiamo Patate (3)

#3286 Messaggio da DavideEos » ven 02 nov 2018 16:24

roncafort ha scritto:
ven 02 nov 2018 15:23
700 metri di treno mi sembra eccessivo...
Facendo 4 conti sul numero di Sggmrss + una locomotiva, non siamo tanto distanti.
Resta il fatto che Trieste è l'unico porto o scalo che riceve o crea TC di questa lunghezza, il resto è ancora fermo ai 550 metri (che equivale a 36 container trasportati)
Un saèudo a tutti quanti, sia quei par da drio, che quei par davanti!!
https://www.flickr.com/photos/davideeos86
Canon Eos 6D & 5D Mark IV 24-105 F4, 16-35 F2.8, 70-200 F4, 85 1.2, Tamron 150-600 F5-6.3

:ciao: :ciao:

Avatar utente
johann.strauss
*
*
Messaggi: 457
Iscritto il: mar 24 ott 2006 20:33

Re: Esportiamo Patate (3)

#3287 Messaggio da johann.strauss » ven 02 nov 2018 18:55

Treni da 700m non li fanno ne a Trieste ne altrove. Hai preso un abbaglio.

Avatar utente
DavideEos
*
*
Messaggi: 277
Iscritto il: gio 10 dic 2015 20:15
Località: Treviso

Re: Esportiamo Patate (3)

#3288 Messaggio da DavideEos » ven 02 nov 2018 21:52

johann.strauss ha scritto:
ven 02 nov 2018 18:55
Hai preso un abbaglio.
Con la pioggia???
Ho specificato quanti container trasportava (46 ) e su quali carri (Sggmrss) i conti si fanno velocemente.
Un saèudo a tutti quanti, sia quei par da drio, che quei par davanti!!
https://www.flickr.com/photos/davideeos86
Canon Eos 6D & 5D Mark IV 24-105 F4, 16-35 F2.8, 70-200 F4, 85 1.2, Tamron 150-600 F5-6.3

:ciao: :ciao:

Avatar utente
Piova
^_^
^_^
Messaggi: 73
Iscritto il: mar 24 ago 2010 4:01
Località: Montichiari (BS)
Contatta:

Re: Esportiamo Patate (3)

#3289 Messaggio da Piova » ven 02 nov 2018 22:45

Di treni oggi da Tarvisio a Trieste CM nessuno superava i 550m :wink:

ssb
**
**
Messaggi: 2759
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Esportiamo Patate (3)

#3290 Messaggio da ssb » mar 25 dic 2018 11:22

roncafort ha scritto:
gio 28 dic 2017 16:28
Tz ha scritto:
gio 28 dic 2017 14:32
Il passaggio da una rete all'altra è considerato come origine/termine di corsa.
Sempre fatto la C e vedo che tuttora non esce nessuno di MIR(tanto per citare impresa storica) se non per la C... che vuol dire controllo primo veicolo che frena post loko...
qualcuno fa la A perchè sapere quando è arrivato il treno è impresa improba ed in effetti se sei pignolo ci sta anche...
bisogna anche dire che spesso le condizioni per fare una A a Brennero sono improponibili (bufera, 1 metro di neve fresca etc, necessità di chiedere stop binari adiacenti..)
DB ha scritto:
gio 28 dic 2017 13:00
"C'è l'abitudine di certi macchinisti, di diverse IF, di chiudere la condotta pneumatica tra locomotiva e carri durante la prova ETCS/SCMT, perchè in questo modo il test si svolge più velocemente e non dà problemi. A quanto si dice tale procedura viene persino insegnata ai macchinisti in formazione.
Il treno interessato, a quanto risulta, aveva una doppia di Vectron: il macchinista potrebbe aver dapprima caricato la condotta, quindi tagliato la stessa tra le due locomotive (la seconda macchina non ha attivo l'ETCS e quindi non necessita di prova), dimenticandosi poi di riaprire il rubinetto.
Cosiccè il treno è partito senza efficacia frenante, a parte quella elettrica".
Mi hanno detto anche a me che gira questa ricostruzione... se è vero meglio sia andata così e abbia fatto tutto lui... e gli è andata di lusso
ma porca... quando fai una roba del genere lo fai col treno frenato :wall: se tagli e lasci tutto sfrenato la prima volta che ti trovi in un impianto come Roncafort ti trovi il treno in campagna...
cmq dei colleghi che hanno doppia patente me ne hanno raccontate parecchie sui macchinisti di là... alcune inquietanti... anche LZB non è come SCMT e nonostante molte lok siano attrezzate con ETCS, la linea non lo è tutta...
È stato pubblicato il rapporto d’inchiesta su questo incidente del dicembre scorso: https://www.bmvit.gv.at/verkehr/sub/sch ... 795391.pdf

Punti salienti: il treno si trovava a 126km/h in un tratto da percorrere normalmente a 70 ma in quel periodo con un rallentamento a 50km/h(!). Tolta la loc di testa il macchinista austriaco ha cercato di inserire la seguente senza successo (guasto al convertitore e cambio sistema), ha cercato di inserire la seconda che invece dava guasti PZB/LZB, si era accordato di usare una loc di un treno nell’altro senso ma questo non è mai arrivato. Quindi infine è riuscito a inserire la loc in testa e immettere i dati ETCS.
Come si era detto il pdm aveva chiuso il rubinetto tra la prima e la seconda macchina per fare senza problemi l’autotest ETCS (prassi confermata anche dall’azienda che però sottolinea di non aver mai ufficializzato la cosa (quando si dice froci col culo degli altri...))

Dato il pronti ha accellerato a 30km/h e fatto subito una prova dell’efficienza del frenoe si è subito reso conto che non frenava, ma non è più riuscito a fermarsi pur dando subito una rapida e tentando anche con l’elettrico. Era già in parte sul 19pmille. Ogni altro tentativo di attivare una frenatura rapida tramite i vari sistemi di sicurezza non ha portato a niente... Il resoconto temporale degli avvenimenti è da paura...

Cosa curiosa, il macchinista non ha mai premuto il tasto arresto d’emergenza (il classico “fungo” suppongo), che comunque non sarebbe servito a nulla nè ha mai tentato di attivare il freno a molla, che sfiga vuole, era l’unico modo che avrebbe forse potuto svuotare la condotta nel treno. Non era comunque previsto nè il pdm poteva sapere di questa particolarità (e aveva altro per la testa mi sa... :shock: )

roncafort
*
*
Messaggi: 627
Iscritto il: mar 08 nov 2005 10:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3291 Messaggio da roncafort » mar 25 dic 2018 16:14

Della prima parte si capisce poco..
Unica cosa che comprendo è che in effetti se le lok erano in comando multiplo e la condotta della seconda lok attaccata al treno l'inserzione del freno a molla sulla master avrebbe provocato la scarica della cg della seconda lok scollegata pneumaticamente dalla prima...
Questa cosa in effetti poteva anche venire in mente in condizioni di lucidità mentale
Cmq se mi capitasse una cosa del genere diretto, rapida(inutile) o fungo(inutile)e freno a molla lo avrei messo.... boh
Esito incidente miracoloso cmq

roncafort
*
*
Messaggi: 627
Iscritto il: mar 08 nov 2005 10:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3292 Messaggio da roncafort » mar 25 dic 2018 16:27

Qualche news sul Brennero...
Vr qe-Rotterdam passa da 6 a 7 coppie con new 40554 al gi alle 1645 da vr e dispari non ricordo
Finalmente in orario 49841 auto Piadena rca da programma 6 treni a settimana che cmq non fanno
Vr-Kiel passa da 6 a 3 treni a settimana
Vr- wuppertal da 3 a 4 da febbraio
Tx mi pare perso una circolazione Lipsia e il Goteborg 40576 40577
In orario cmq il sommacampagna tx scende lu mattina sale ma notte scende gi pome sale ve pome
Misto segnalo solo qlc rimescolamento tra bs e vr pv con qualche treno in meno verso la prima è qualcuno in più (forse) verso la seconda
Su roncafort una coppia in più carta Livorno (2livorno 2 monfalcone)
56354 da fossacesia ma-sa... incredibile ci stava anche il 25 dicembre

ssb
**
**
Messaggi: 2759
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Esportiamo Patate (3)

#3293 Messaggio da ssb » mar 25 dic 2018 17:20

@roncafort, decisamente miracoloso, gli sono usciti per primi i carri verso la coda e giusto quel tanto da fermare poi con lo spezzamento il treno. E non è successo niente con le merci pericolose... Dopo un’avventura così io mi darei al giardinaggio (in istituto psichiatrico), altro che i treni...

Ci sono due sistemi per avere in CM le loc, quello vecchio ZMS e quello nuovo, commissionato e costruito apposta per OBB, WTB o qualcosa del genere. Hanno fatto dei test dopo l’incidente e hanno stabilito che con il primo, sulla loc di coda, sarebbe riuscito a scaricare la condotta con qualsiasi manipolazione (di queste: fungo, freno a molla, fren. PZB o SIFA, rubinetto in rapida, le ultime tre le aveva tentate) da quella di testa. Invece con il sistema nuovo, OBB, che era chiaramente quello in uso, nessuna di queste manipolazioni (salvo il f. a molla) avrebbe portato/ha portato a scaricare l’aria su quella di coda...

roncafort
*
*
Messaggi: 627
Iscritto il: mar 08 nov 2005 10:05
Località: tridentum

Re: Esportiamo Patate (3)

#3294 Messaggio da roncafort » mar 25 dic 2018 17:46

Ok... quello che intendevo io è che la rapida dovrebbe scattare come protezione della lok in caso di inserimento freno a molla...
Ricordo una pippa simile non ricordo su quale lok ( forse la 189 o 186) dove per garantire in Italia la pippa della prova in inserimento del fam hanno dovuto modificare il software perché sennò andava in rapida... (E ora lo fa solo oltre i 3 kmh)
Sulla vectron però non saprei... credo cmq che se lo inserisci vada in rapida per forza...
Poi da verificare anche come si comporta l'elettronica in caso di fam inserito con rubinetto intercettato sulla slave...
Cmq ripeto io sono convinto che il fam lo avrei messo anche in condizioni di scarsa lucidità

mikebuongiorno.cargo
**
**
Messaggi: 1244
Iscritto il: sab 21 mag 2005 12:50
Località: Dolomiti - NORD Italia

Re: Esportiamo Patate (3)

#3295 Messaggio da mikebuongiorno.cargo » mar 25 dic 2018 18:32

Chissà che strizza ha avuto in quella manciata di chilometri!
Allegria!!
mikebuongiorno.cargo saluta per sempre il grande Mike


Re 460 074-8 Chi rimorchia di più?

Avatar utente
DB
**
**
Messaggi: 3516
Iscritto il: mar 20 gen 2004 13:40

Re: Esportiamo Patate (3)

#3296 Messaggio da DB » mer 26 dic 2018 10:17

Indubbiamente, però tutto il mondo è paese e così, appena sceso dalla locomotiva, la prima cosa che ha fatto è stata quella di correre a riaprire il rubinetto della CG che aveva dimenticato chiuso in partenza....
Tanto che nel rapporto d'indagine si legge che "messo di fronte all'evidenza che il rubinetto è stato trovato aperto, il macchinista ha dichiarato che doveva essersi trattato di un <comportamento da corto circuito> dopo l'arresto del treno": nel loro sistema sanno esserci indulgenza per gli errori anche se gravi, ma non per le furbate ed un simile tentativo di alterare la ricostruzione del fatto, con feriti o morti, lo avrebbe spedito in galera per diversi anni.
Interessante che nel 2019 Siemens rilascerà un aggiornamento software per "ottimizzare il comando delle Vectron in tandem alla luce di quanto verificatosi in questo caso". L'indagine tuttavia scagiona da ogni responsabilità lo stesso costruttore in quanto ritiene che i sistemi di comando multiplo non devono essere concepiti come rimedi a errati comportamenti umani, come una omessa prova freno.

:ciao: :ciao:
New PB 20km: 1h31'23'' 12.04.2014
PB 10km: 44'37'' 28.6.2013

Der meisten mangelt der Mut, das Unglück zu begrüssen, als etwas, worin man die Seele baden kann

ssb
**
**
Messaggi: 2759
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Esportiamo Patate (3)

#3297 Messaggio da ssb » mer 26 dic 2018 12:42

E chi non l’avrebbe fatto dopo un’esperienza simile, ben sapendo quale fosse la causa del deragliamento e, anzi, probabilmente l’ha capito immediatamente appena ha visto che il treno non frenava e ha avuto tutti i 7,5km percorsi, ovvero 8 minuti, per stramaledirsi e raccomandarsi a tutti i santi che gli venivano in mente...più che comprensibile che a treno miracolosamente fermo sia corso a cercare di “coprire” il danno. Poi che sia un reato sono d’accordo, ma non la definirei una furbata, anche visti i retroscena riguardo alla prassi del chiudere il rubinetto...

Avatar utente
DB
**
**
Messaggi: 3516
Iscritto il: mar 20 gen 2004 13:40

Re: Esportiamo Patate (3)

#3298 Messaggio da DB » mer 26 dic 2018 16:13

ssb ha scritto:
mer 26 dic 2018 12:42
E chi non l’avrebbe fatto dopo un’esperienza simile, ben sapendo quale fosse la causa del deragliamento
Proprio per questo voglio sperare che a nessun altro sarebbe venuto in mente! Perché è un fatto molto grave: se allora fosse stato capace e avesse avuto il tempo, oltre a riaprire meccanicamente il rubinetto, avrebbe potuto anche manipolare i sistemi di bordo per cancellare ogni traccia dell'anomalia? Un macchinista, mi parrebbe, dal momento di un incidente deve solo mettere in sicurezza treno e linea, ma non deve toccare nulla, proprio come un automobilista che non può spostare i veicoli se non per urgenze assolute. Dal punto di vista disciplinare quel comportamento merita una radiazione definitiva dalla categoria: ed è un peccato perché invece durante là discesa a valle senza controllo ha mantenuto il sangue freddo attuando molti tentativi diversi di frenare il treno, ha comunicato più volte con il DCO di Innsbruck (bravo quest'ultimo a fermare/deviare tutti i treni a rischio collisione ), insomma tutto tranne quel "corto circuito" mentale con cui ha tentato poi di giustificare quel goffo tentativo di esonerarsi delle sue responsabilità.

:ciao: :ciao:
New PB 20km: 1h31'23'' 12.04.2014
PB 10km: 44'37'' 28.6.2013

Der meisten mangelt der Mut, das Unglück zu begrüssen, als etwas, worin man die Seele baden kann

Avatar utente
Giovanni P
*
*
Messaggi: 996
Iscritto il: sab 22 set 2012 16:55
Località: Roma/Budapest
Contatta:

Re: Esportiamo Patate (3)

#3299 Messaggio da Giovanni P » sab 29 dic 2018 22:33

Piccolo appunto: il WTB non è altro che il sistema noto in Italia ai profani come TCN, ovvero non proprio specificamente creato per ÖBB, visto che è uno standard internazionale

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1830
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: Esportiamo Patate (3)

#3300 Messaggio da Lirex » dom 30 dic 2018 8:41

Completamento dell' appunto: E che i crucchi chiamano "Zugbus"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti