I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4939
Iscritto il: mar 06 gen 2015 15:17

I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#1 Messaggio da RegioAV » dom 10 mar 2019 20:47

La notizia è ovunque.

https://www.repubblica.it/esteri/2019/0 ... 1-S1.12-T1

Ma che ne pensate dei paventati problemi relativi al Boeing 737 coinvolto oggi e a quello in Indonesia lo scorso ottobre?

Un caso, ci sono problemi strutturali o altro?
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

ETR610
*
*
Messaggi: 533
Iscritto il: dom 15 apr 2012 17:13

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#2 Messaggio da ETR610 » dom 10 mar 2019 21:28

Una cosa analoga (non nel senso del tipo di guasto ma circostanza) era successa con i 737 della serie precedente, per un problema ad un attuatore del timone. Mi sembra che anche i 747 avessero avuto dei problemi congeniti ai portelloni. Insomma, non sarebbe la prima volta, ma chiaramente bisogna andarci piano.

Io ho prenotato apposta un volo il 4 Maggio per provare un 737 MAX 8.... ma sono abbastanza tranquillo.

Avatar utente
volvox
*
*
Messaggi: 194
Iscritto il: mer 24 feb 2016 8:11
Località: Istanbul

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#3 Messaggio da volvox » lun 11 mar 2019 6:24

I problemi del 737 MAX
È l’ultimo nato dei Boeing ed include un sistema di controllo elettronico del volo ‘fly-by-wire’, controllato cioè da un computer. Data la particolare potenza dei motori, unita alla loro dimensione, risulta accentuata la tendenza ad un impennamento del muso dell’aereo, in particolare a velocità più basse. Per evitare ciò, Boeing ha programmato i computer di controllo del volo affinché vi sia una stabilizzazione automatica del muso dell’aereo. Si tratta di una funzione che è invisibile al pilota anche quando si trova al comando manuale del velivolo.
Questo sistema, denominato Maneuvering Characteristics Augmentation System (MCAS), ha in sostanza la funzione di prevenire la possibilità che il pilota possa far stallare l’aereo tirandone su il muso. Il sistema che regola il funzionamento del MCAS è il rilevatore dell’angolo di attacco (AOA). Questo rilevato serve a misurare l’angolo tra le ali e il flusso d’aria. Nel caso del Lion Air pare che fosse quest’ultimo sistema AOA ad essere difettoso e che abbia trasmesso dati errati.
:shock:

https://www.formulapassion.it/worldnews ... 25079.html

gbelogi
**
**
Messaggi: 5542
Iscritto il: lun 21 ago 2006 19:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#4 Messaggio da gbelogi » lun 11 mar 2019 6:49

Nel caso dell'incidente Lion Air è stata documentata grave carenza nella gestione della sicurezza da parte della compagnia e mancanze nella documentazione fornita da Boeing.

Il giorno prima dell'incidente lo stesso problema era stato gestito correttamente, ma non è stato comunicato all'equipaggio del volo successivo, il quale invece non ha gestito il problema correttamente.
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
mattiast
*
*
Messaggi: 747
Iscritto il: mer 11 mag 2005 9:21
Località: Dietro Milano Lambrate o sulla RE8 di Trenord
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#5 Messaggio da mattiast » lun 11 mar 2019 8:38

intanto leggevo prima che la Cina ha chiesto (cautelativamente) ai propri vettori il grounding di tutti i 737M. anche ethiopian li ha fermati da stamattina. però da parte di Boeing non sembrano esserci ancora comunicazioni così drastiche, quindi non necessariamente i due incidenti sembrano collegati.
in Italia, per air italy potrebbe essere una bella questione visto che in flotta ne ha 3.

Avatar utente
VT98
**
**
Messaggi: 1923
Iscritto il: dom 29 feb 2004 23:15
Località: Vittuone-Arluno

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#6 Messaggio da VT98 » lun 11 mar 2019 9:47

E' finito il tempo in cui un aeromobile nasceva equilibrato e prestante grazie alle doti e alle intuizioni del progettista. Ormai puoi disegnare un mattone con due "stagge" da muratore e a farlo volare ci pensa il computer.... Forse.
"Indicare se cieco, sordo, imbecille, scemo di mente o mentecatto"- Censimento del Regno d'Italia - 1871

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39591
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#7 Messaggio da E412 » lun 11 mar 2019 10:23

Il 737 MAX è semplicemente l'ennesima modifica alla struttura del 737, che era nata con altre proporzioni.

Detto questo, allo stato attuale delle conoscenze la responsabilità dell'incidente del Lion per me risiede in massima parte nei signori di Boeing. Incidente evitabilissimo, sempre stando a quanto si è appreso fino ad ora, semplicemente con un software meno cretino, che non piglia per buono il primo dato che gli entra dentro (soprattutto quando l'altro dice una cosa interamente diversa...dico, è l'abc delle logiche a due canali, che non sono state inventate ieri).

Con l'etiope è ancora presto per fare supposizioni e correlazioni, ma è vero che hanno fatto un buco in terra di non poco conto, e che stando a qualche rumors che gira non si inarca solo un sopracciglio, ma almeno tutti e due.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25263
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#8 Messaggio da paolo656 » lun 11 mar 2019 11:06

Secondo me c'è un profondo e grave problema nella parte di gestione, che di fatto non recepisce comandi corretti ma visti come errati a causa di dati letti errati. Secondo me, sia chiaro. E secondo me andrebbero messi a terra tutti subito.

Troppo facile scaricare sui piloti le responsabilità. Se la macchina NON mi fa fare quel che dovrei fare, il problema sta nella macchina stessa e non nel pilota.


https://www.repubblica.it/esteri/2019/0 ... 2-S1.12-T2

Comandante Recine, questo incidente arriva soltanto cinque mesi dopo l’altra sciagura avvenuta in Asia con una stessa “macchina” con la livrea Lion Air, il 737 MAX della Boeing. Ci spieghi quali potrebbero essere le cause.
«Al momento possiamo ipotizzare che qualcosa non abbia funzionato nel dialogo tra il software che gestisce il volo in gran parte delle sue fasi, e i piloti. È presto per dare un’interpretazione dell’incidente o fare dei paralleli tra i due casi. Ma possiamo sicuramente dire che qualcosa, in questo dialogo uomo-macchina, non ha funzionato costringendo i piloti a effettuare delle scelte che hanno cercato di contrastare le manovre di correzione automatica messe in opera dai controlli dell’aereo».

Questo significa che l’uomo in certi casi non ha più il dominio completo del velivolo, anche in casi di emergenza?
«Diciamo che alcune manovre, come una virata molto brusca, non sono consentite. Se ci sono delle similitudini tra questi due eventi drammatici ci sono, probabilmente, nel percorso che lega il comandante all’autopilota».

In pratica qualcosa, uno o più sensori non avrebbero funzionato fino a inviare dati sbagliati ai piloti?
«È possibile. Nel primo incidente della Lion Air dello scorso anno, erano errati alcuni parametri inviati in cabina, come velocità, altitudine. La macchina ha reagito mettendo in pratica delle contromisure per correggere qualcosa che nella realtà non stava accadendo. E cioè ha modificato l’assetto e la velocità pensando ad un evento che non si stava verificando. E a nulla sono valse le reazioni “in manuale” dei piloti. Potremmo trovarci di fronte a qualcosa di simile».

Avatar utente
TkMatt
**
**
Messaggi: 5745
Iscritto il: ven 26 dic 2003 22:16
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#9 Messaggio da TkMatt » lun 11 mar 2019 11:10

forse è piu interessante seguire l'argomento sul forum degli amici di "aviazione civile" dove, frequentadolo da anni, ho trovato davvero tanta competenza in materia di aviazione civile da parte di appassionati e di addetti ai lavori

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25263
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#10 Messaggio da paolo656 » lun 11 mar 2019 11:49

Certo, ma questo non toglie che ci possano essere opinioni molto semplificate da condividere in qualsiasi spazio.

D'altro canto il concetto sopra esposto, per altra macchina e relativamente a una specifica situazione, mi è stato esposto proprio durante una conversazione in volo da un comandante. Non mi addentro nella descrizione dato che sarebbe abbastanza fuori tema.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39591
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#11 Messaggio da E412 » lun 11 mar 2019 12:43

A margine, sono stati recuperati entrambi i registratori (fonte Av Herald).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

marcogiov
*
*
Messaggi: 561
Iscritto il: ven 25 feb 2005 17:12
Località: Milano P.ta Venezia

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#12 Messaggio da marcogiov » lun 11 mar 2019 13:43


Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39591
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#13 Messaggio da E412 » lun 11 mar 2019 14:26

Resto sempre dell'idea, allo stato attuale delle cose, che l'incidente del Lion non sia stato causato tanto dal malfunzionamento di un sensore (quello dell'angolo di attacco del Cpt), ma dal malfunzionamento del software che sovrinntende alla gestione del velivolo.
Per carità, il sensore forniva sicuramente indicazioni errate, anche se coerenti, quindi il trigger è stato probabilmente lui, ma...c'erano tutte le informazioni disponibili per non prendere per buono quel valore, e di conseguenza per imprimere alla vicenda un'altra direzione.

Ed è un qualcosa che a suo modo, sul mero piano della logica, sa terribilmente di già visto, anche se so che agli addetti l'affermazione fa storcere il naso, e anche se con modalità e, in quel caso, anche responsabilità, diverse. Qualcuno in passato ha fatto un buco nel terreno in soglia pista perché uno dei due radioaltimetri ha deciso improvvisamente che l'aereo era passato dall'essere a 2000 piedi all'essere già sottoterra. E oltre a non rigettare il dato come insensato in sè (sia per il rateo, che per il valore), non ha neppure considerato il valore fornito dall'altro radioaltimetro, ma ha tirato dritto per la sua strada. Poi in quel caso l'equipaggio ha avuto un ruolo fondamentale nel non monitorare quanto stesse accadendo, malgrado dovesse farlo, e nell'ignorare tutti gli allarmi attivati, ma resta il fatto che a quanto pare a Seattle quelle logiche ipersemplificate piacciono un sacco.

Quanto all'etiope, ancora è presto per supposizioni e ipotesi, e il fatto che abbiano ritrovato i registratori fa sperare per poter avere in tempi rapidi qualche dato (sempre che lo scavare buchi nel terreno non li abbia danneggiati, in quel caso i tempi potrebbero dilatarsi). Però a prima vista ricorda a sua volta qualcosa di già visto, anche se in un certo senso si spera di no: errare è umano, perseverare non molto.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25263
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#14 Messaggio da paolo656 » lun 11 mar 2019 14:38

Sono sostanzialmente d'accordo.

Certo che le origine del problema sono dati errati, ma il "peccato originale", se così si può dire, è nel testardamente impedire manovre coerenti con la realtà e incoerenti con i dati....che essendo sbagliati....portano a questi risultati.

Questo è il mio pensiero generale.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25263
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: I Boeing 737 Max hanno realmente problemi?

#15 Messaggio da paolo656 » mar 12 mar 2019 8:42

E adesso non è solo un mio pensiero.....

Dai, su, metteteli tutti a terra fino a quando non è --chiaro-- qual è l'origine del problema e il medesimo viene chiaramente e senza giochini risolto.



https://www.corriere.it/esteri/19_marzo ... 363a.shtml



A terra il 40% dei mezzi «gemelli» di quello caduto in Etiopia: 5 Stati li fermano, compresa la Cina. Dubbi su un software che dovrebbe aiutare i piloti

«Siamo di fronte a un modello che è caduto due volte nel giro di un anno. È un campanello d’allarme». Trema l’industria dell’aeronautica nel «day after» dello schianto del 737 Max dell’Ethiopian Airlines in cui hanno perso la vita 157 passeggeri di 35 nazionalità, tra cui 8 italiani. E tremano alla Boeing, che ieri all’apertura di Wall Street ha perso il 12,8%, il peggior crollo in Borsa dall’attacco alle Torri Gemelle (il titolo ha poi chiuso a -5,39)

Il possibile difetto

A parlare, senza troppi giri di parole, ai microfoni della Cnn, è Mary Schiavo, ex ispettrice generale della Us Transportation. Il precedente è quello dell’ottobre 2018, quando lo stesso modello in dotazione alla Lion Air si schiantò in Indonesia provocando 189 vittime. Ma a far suonare i «campanelli» è soprattutto la dinamica: perché in entrambi i casi il pilota ha chiesto di rientrare dopo il decollo e dopo aver registrato «una velocità verticale instabile». Il sospetto è che ci sia un difetto nel software che gestisce i dati relativi al sistema di protezione del cosiddetto «inviluppo di volo».

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti