Gli "scambi" delle prime autostrade

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38897
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#31 Messaggio da E412 » lun 16 lug 2018 11:30

L'immissione a sinistra ogni tanto rinasce. Come detto, anche nel recentissimo svincolo tra la BreBeMi e la tangenziale sud di Brescia hanno fatto quella vaccata.
Non ricordavo che sulla A6 il sorpasso fosse stato inibito sulla tratta di valico. E' rimasto tale fino alla 'fine'?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7768
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#32 Messaggio da simplon » lun 16 lug 2018 14:11

Se non sbaglio in alcuni paesi del nord Europa sono ancora presenti autostrade o superstrade a un'unica carreggiata con tre corsie, quelle che vengono definite a sorpasso alternato. Per evitare il rischio del botto, le corsie sono divise e delimitate da guardrail che seguono l'alternanza tra una e due corsie in modo che non ci possono mai essere "contatti" tra i due sensi di marcia.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11288
Iscritto il: mer 28 gen 2004 13:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#33 Messaggio da Grande Puffo » lun 16 lug 2018 14:22

Nei primi anni '60 ricordo che sulla tratta a carreggiata unica da TO a SV c'era la possibilità di sorpassare liberamente in rettilineo, mentre nei tratti più tortuosi c'erano le tre corsie con il sorpasso alternato, quasi sempre con 2 corsie in salita ed una in discesa, ma con qualche spazio per il sorpasso nell'altra direzione. Funzionava perché c'era pochissimo traffico, e c'era un po' più di movimento solo in direzione di TO la domenica sera.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...
10/11/2018 SI TAV a Torino, io c'ero!!!

marcogiov
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: ven 25 feb 2005 17:12
Località: Milano P.ta Venezia

Gli "scambi" delle prime autostrade

#34 Messaggio da marcogiov » lun 16 lug 2018 18:16

trambvs ha scritto:il raccordo A10 > A26 prevede una pericolosa quanto folle immissione sulla corsia di sinistra (che proprio in quel punto passa da 2 a 3 corsie), specie in occasione dei rientri - durante i quali il flusso proveniente dal ponente ligure è decisamente prevalente - andrebbe valutata la possibilità di mantenere a doppia corsia il tracciato da ovest, riducendo di conseguenza a una sola quello lato Genova, che si verebbe peraltro a trovare nella più adatta collocaziona a destra della carreggiata...
Il tracciato da ovest ha larghezza sufficiente alla doppia corsia, è ridotto ad una dalla segnaletica orizzontale.
Un paio di decenni fa la domenica sera era messo a doppia corsia, con agenti a disciplinare il traffico e il lato Genova messo ad una sola corsia.

Usando qualche portale tipo le corsie dinamiche di Bologna,limiti di 30-40 km/h e magari un po' di coni di plastica a dividere i due flussi potrebbero farlo anche adesso.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7768
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#35 Messaggio da simplon » lun 16 lug 2018 18:58

Ho trovato un'immagine di quanto scritto prima:
https://it.wikipedia.org/wiki/Superstra ... LNorr1.JPG
Un (esilissimo) guardrail delimita le corsie con quella doppia destinata anche al sorpasso e l'altra singola. Ovviamente la cosa si alterna sempre con la stessa modalità di sicurezza (fino a un certo punto...)
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

marcogiov
*
*
Messaggi: 503
Iscritto il: ven 25 feb 2005 17:12
Località: Milano P.ta Venezia

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#36 Messaggio da marcogiov » lun 16 lug 2018 19:33

Ricordo la Genova-Savona a tre corsie, con sorpasso alternato e senza guardrail o simili.
È stata così fino alla costruzione della seconda carreggiata, aperta insieme alla A26.

trambvs
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 09 nov 2007 14:01

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#37 Messaggio da trambvs » ven 31 ago 2018 17:46

presumo a seguito del crollo del Morandi, l'immissione A10 > A26 di cui sopra è stata definitivamente tracciata con doppia corsia dal ponente ligure e singola (a destra, finalmente!) dalla città

daucus
**
**
Messaggi: 8236
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#38 Messaggio da daucus » ven 31 ago 2018 18:10

forse a volte ritornano (o non se ne sono mai andati)

https://www.google.com/maps/@44.7284721 ... a=!3m1!1e3
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4474
Iscritto il: mer 07 gen 2004 12:34
Località: Genova

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#39 Messaggio da em » lun 03 set 2018 13:50

Non se ne sono mai andati da Serravalle S. e nemmeno da Vignole B.:
https://www.google.com/maps/@44.7028935 ... a=!3m1!1e3

Avatar utente
sidew
**
**
Messaggi: 2055
Iscritto il: lun 04 feb 2008 9:49
Località: Pendolare della MMMOL
Contatta:

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#40 Messaggio da sidew » lun 03 set 2018 14:19

Mi ricordano certi svincoli presenti nella parte più vecchia di Euro Truck Simulator 2... :sofa:
Sidewinder

"Oops!" - Shannon Foraker - Ashes of Victory

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4396
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#41 Messaggio da Wilhem275 » lun 03 set 2018 21:30

In molti posti in Europa, per svincoli a basso traffico, si usa una soluzione del genere per risparmiare spazio. in alcuni casi l'intersezione è semaforizzata.

Secondo me non è sbagliato, gli svincoli italiani di solito occupano un mondo di spazio proprio in contesti in cui questo scarseggia.

Io non sono contrario al concetto di far pagare l'autostrada, ma l'aver creato il sistema chiuso con le stazioni di esazione ha incasinato terribilmente i collegamenti con la viabilità ordinaria. Centomila ottovolanti per arrivare sempre al punto di partenza, costoso da allestire ed inefficiente da usare.
L'implementazione fatta bene dei pedaggi virtuali darebbe una grossissima mano a smettere di costruire certe amenità, e magari a correggerle dove possibile.
E412 ha scritto:
lun 16 lug 2018 11:30
L'immissione a sinistra ogni tanto rinasce. Come detto, anche nel recentissimo svincolo tra la BreBeMi e la tangenziale sud di Brescia hanno fatto quella vaccata.
Con la Gronda di Genova i concetti di destra e sinistra saranno sublimati in un'entità superiore e banalizzata :lol:

Poi una cosa che secondo me andrebbe abolita prima di subito è la sciocca impostazione in tutti gli svincoli a trombetta delle autostrade italiane, con una precedenza a destra che fa solo casino:

Immagine

che poi si manifesta anche sulle reti minori, e con ancora più libertà di disegnare male:

Immagine

Ancora nel 2010 veniva ammesso che uno svincolo tra due autostrade fosse aperto con confluenze senza corsia di accelerazione e precedenza a destra, manco fossimo nel 1965:
https://www.google.com/maps/@45.8796745 ... a=!3m1!1e3


Bisogna realizzare che nei veicoli privi di finestratura posteriore la visuale tra le ore 2 e 6 NON ESISTE. Una volta che arrivi alla linea di arresto non hai più alcun modo di vedere il traffico a cui dare precedenza.
E in tutti i casi immissioni di quel tipo non andrebbero mai gestite tramite lo specchietto destro.



Tornando alla preistoria autostradale :) segnalo un altro trattino di vestigia dei primordi: la striscia pavimentata visibile all'interno del casello di Padova Est è molto probabilmente parte della carreggiata dell'originale autostrada Padova - Marghera (1933):
https://www.google.com/maps/@45.4181305 ... 312!8i6656

Prima dell'apertura dell'A4 da Brescia (1952) l'autostrada da Marghera terminava a Padova in perfetto rettilineo, finendo in un normale incrocio a raso con la SS11, nei pressi del -nomen omen- Hotel Autostrada :)
Con il cambiamento del "corretto tracciato" dell'A4 il tratto finale è stato declassato, diventando o parte del casello o direttamente viabilità urbana. Ma per qualche pastoia burocratica è rimasto amministrativamente parte dell'autostrada, con tanto di cartelli verdi :D
E' visibile in questo punto, assieme ad un edificio che potrebbe essere stato legato all'originaria barriera di ingresso:
https://www.google.com/maps/@45.4136953 ... 312!8i6656

Lato Marghera le tracce sono minime, perché con la costruzione della Tangenziale di Mestre (1972), con la nuova barriera di Villabona, i nuovi svincoli hanno alterato quasi tutto.
C'è forse giusto una chiazza d'asfalto in mezzo all'erba (vedere anche alle spalle di questa visuale):
https://www.google.com/maps/@45.4747172 ... 312!8i6656

Il tracciato oggi termina in una rotatoria, ed è possibile che questa fosse già l'impostazione originaria, in quanto Marghera veniva già negli anni '20 disegnata secondo un piano regolatore ispirato alle Garden Cities inglesi e con un reticolo stradale fatto di segmenti e rotatorie.
https://www.google.com/maps/@45.4769144 ... 312!8i6656
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4474
Iscritto il: mer 07 gen 2004 12:34
Località: Genova

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#42 Messaggio da em » mer 05 set 2018 8:41

trambvs ha scritto:
ven 31 ago 2018 17:46
presumo a seguito del crollo del Morandi, l'immissione A10 > A26 di cui sopra è stata definitivamente tracciata con doppia corsia dal ponente ligure e singola (a destra, finalmente!) dalla città
"finalmente" mi sembra un po' esagerato visto che sono passati poco piu` di 15 gg. dal crollo e ci sara` voluto un po' di tempo per modificare la segnaletica.
"definitivamente" non credo, probabilmente sara` solo fino alla ricostruzione del ponte visto che in condizioni normali il traffico preponderante e` verso Genova e non verso Alessandria.

trambvs
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 09 nov 2007 14:01

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#43 Messaggio da trambvs » mer 05 set 2018 11:45

finalmente nel senso che le immissioni a sinistra sono molto pericolose e da evitare, nello specifico tra l'altro non sono riuscito a capire se la realizzazione della gronda di ponente ovvierà in qualche modo a risolvere la questione
per la modifica della segnaletica direi lavoro di poche ore: via qualche cartello, vernice bianca e nera all'occorenza... :wink:
credo/temo durerà a lungo (sperando di dovermi ricredere, ma demolizioni e ricostruzioni del viadotto polcevera non saranno così rapide), l'immissione cui faccio riferimento comunque è in direzione Alessandria/Gravellona Toce, tra i flussi dal ponente ligure (ora a due corsie) e dal capoluogo (ora a singola)
non ho ancora percorso la tratta in direzione opposta, per verificare se anche il raccordo verso sud è stato in qualche modo interessato da modifiche, ma le immissioni in tale situazioni erano già correttamente poste sulla destra
quello cui invece mi pare tu faccia riferimento aveva (e continua ad avere) immisione sulla destra del flusso A10 Ventimiglia > Genova, nonostante sia quello prevalente

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4474
Iscritto il: mer 07 gen 2004 12:34
Località: Genova

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#44 Messaggio da em » mer 05 set 2018 12:21

Effettivamente avevo capito male. Non credo che, in condizioni normali, il miglioramento alla sicurezza sia tale da giustificare la strozzatura al flusso proveniente da Genova rispetto al minore flusso proveniente da Ponente.
Con la Gronda la situazione dovrebbe diventare:
Immagine
Vedi anche https://www.regione.liguria.it/homepage ... ronda.html

trambvs
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 09 nov 2007 14:01

Re: Gli "scambi" delle prime autostrade

#45 Messaggio da trambvs » mer 05 set 2018 15:13

trovarsi un tir sulla corsia più a sinistra mentre si immette su un'autostrada a tre corsie e in salita mi sembra tutt'altro che sicuro, vista la marea di € investiti per realizzare la (necessaria) gronda di ponente, mi sembra una sciocchezza non investire una minima quota per ottenere un miglioramento della situazione
fossero almeno in grado di gestire in modo flessibile tale raccordo, quantomeno nei weekend "balneari" durante i quali da Genova (e dal porto di Prà/Voltri) non arriva nessuno o quasi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti