Autostrade: spenti i Tutor

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2005
Iscritto il: ven 29 dic 2006 17:57

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#31 Messaggio da Andmart » ven 01 giu 2018 16:09

Però oggettivamente la Milano - Serravalle a 130 è ridicola. Si potrebbe tranquillamente alzare il limite a 150km/h, cosa prevista dal codice ma mai attuata da nessuna parte.

Ancora più ridicoli i limiti in Tangenziale a Milano: andare a 90km/h in ora di punta è un sogno come colonizzare Marte, di notte viene il latte alle ginocchia ed è ridicolo.

Servirebbe un più largo uso dei limiti dinamici, magari abbinati alla tecnologia Tutor.

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12043
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#32 Messaggio da sr » ven 01 giu 2018 16:21

Concordo.

Percorrendo tutti i giorni la tangenziale ovest non posso che essere d'accordo. Se sei in coda i 90 li sogni, se il traffico è poco o molto scorrevole .... i 90 non li fanno neanche i camion.

Più volte si è detto che presto metteranno il tutor (cambieranno nome?) in tangenziale. Allo stato attuale sarebbe una strage e non so quanto favorirebbe la scorrevolezza del traffico. I primi tempi dei 90 (quando in diversi, per paura li rispettavano) e dei divieti ai camion di sorpasso, si creavano dei veri e propri muri di camion in prima corsia costretti allla velocità del più lento per cui ad ogni svincolo o trovavi il camionista che si distanziava da quello davanti, oppure rischiavi di non poter cambiare corsia. E ho visto scene .... :sofa:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#33 Messaggio da E412 » ven 01 giu 2018 16:27

La tangenziale milanese è un assurdo, così come continuo a trovare assurdi i 110 sulla variante di valico.
E sui limiti variabili in funzione di traffico/meteo/inquinamento sono da sempre favorevolissimo, ma temo sia visto come troppo costoso da attivare.

Detto questo, nel mio caso ho deciso che 130 sono un buon compromesso tra tempi di viaggio e consumi. Solo che come sempre, c'è il problema di tenerli. Se c'è poco traffico o se sono la velocità massima...ok. Ma con il traffico hai la corsia centrale (*)/di destra troppo lenta e quella di sinistra che rischia di livellare su velocità più elevate. E' una cosa che si osserva spesso su strade con limiti inferiori, ad esempio le tangenziali.

(*): sempre perché la gente lì sopra ci deve pascolare...

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7621
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#34 Messaggio da simplon » sab 02 giu 2018 14:48

Andmart ha scritto:
ven 01 giu 2018 16:09


Servirebbe un più largo uso dei limiti dinamici.
Favorevolissimo ai limiti dinamici, a patto però che non siano solo al ribasso (cosa purtroppo molto probabile). Perché il rischio è quello di avere velocità standard di 130 e poi con qualunque scusa si arriva a 110, 90, ecc. Secondo una logica corretta invece un'opera come la tangenziale di Milano (soprattutto la più scorrevole ovest) dovrebbe avere come velocità standard i 110 km/h con la possibilità di ridurli a 90 in base al traffico.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7621
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#35 Messaggio da simplon » sab 02 giu 2018 14:55

Andmart ha scritto:
ven 01 giu 2018 16:09
Si potrebbe tranquillamente alzare il limite a 150km/h, cosa prevista dal codice ma mai attuata da nessuna parte.
Certo, lo prevede l'articolo 142 del CdS, ma solo sulla carta, perché di fatto inapplicabile.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#36 Messaggio da E412 » lun 04 giu 2018 9:51

Per la TEM, fatto salvo il toboga colognese, il limite giusto, se in dinamico, sarebbe addirittura 130.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25123
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#37 Messaggio da paolo656 » lun 04 giu 2018 10:37

Non conosco la tangenziale ovest di MI mentre conosco benissimo la est, che in passato ho percorso frequentemente a tutte le ore. Personalmente, in linea di massima, sarei molto prudente a alzare limiti, questo in generale. A volte il problema non è la velocità ma la concentrazione, ma unendo i due fattori il risultato può solo peggiorare. Si possono controllare i sorpassi, le velocità ecc ecc ma non cosa fa il conducente. Ho visto conducenti con il telefono in mano inseguendo un navigatore, ho visto conducenti prima superarmi imbestialiti per poi incolonnarsi 20 metri avanti a me con tanto di telefono in mano. Ho visto uscite di strade giustificate solo dal non guardarla, la strada. Non mi preoccupa certo la velocità ma gli effetti che provoca, con i fattori menzionati. E non ci sono leve per cambiare l'approccio. Vedo auto nuove, costose, quindi certamente con vivavoce e a bordo conducenti con il telefono all'orecchio. E' pure scomodo! impensabile e incredibile.

Per me conta molto di più rendere il traffico fluido che non puntare a alzare i limiti. Ovviamente ritengo sia molto importante che questi siano gestiti in modo dinamico e mi spingo a dire che se la Polstrada ritiene che vi sia da attivare il limite 50, tale limite vada meticolosamente rispettato. Perchè se qualcuno lo rispetta e altri procedono con la loro testa, allora la circolazione diventa ancor più pericolosa.

La strada è un tracciato per spostarsi, non la pista per divertirsi. Anche per questo io ho uno dei tanto menzionati SUV, quelli con tanto di vetri scuri e nerissimo. Ma rispetto i limiti, non sfanalo, lascio passare quando posso farlo ecc ecc ecc. E grazie all'approccio aggressivo e pericoloso di molti conducenti, sto meditando di abbandonare lo scooter. E' troppo evidente il modo diverso di comportarsi di fronte a uno scooter e di fronte a un SUV. Mi farebbero ridere, se non ne andasse della mia sicurezza. Sarebbero semplicemente cafoni e basta, se non implicassero una costante attenzione a non farsi male. Che poi ci siano conducenti di moto incoscienti è vero, ma rischiano quasi esclusivamente la loro pelle, non la mia. Eccheccavolo. Non si tratta di essere impeccabili ma prudenti e con sempre margini di sicurezza sì. Vale anche la vita altrui, non solo la propria....

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7621
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#38 Messaggio da simplon » lun 04 giu 2018 11:12

E412 ha scritto:
lun 04 giu 2018 9:51
Per la TEM, fatto salvo il toboga colognese, il limite giusto, se in dinamico, sarebbe addirittura 130.
Se per TEM intendi la tangenziale esterna, questa già oggi ha limite di 130. ::-?:
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#39 Messaggio da E412 » lun 04 giu 2018 11:18

Quella è la TEEM 8--)

@ paolo: è vero che a parità di casino generato una velocità minore può aiutare a ridurre i danni, ma è anche vero che i comportamenti che citi sono indipendenti dalla velocità, e altrettanto dannosi. Non vorrei che passasse l'approccio ANSF (che i gestori stradali adottano da anni, vedasi limiti strampalati e doppie linee continue su rettilinei sconfinati e privi di intesrezioni) che veicolo fermo non fa danno, anche perchè se la cosa è valida per quelli fermi lo stesso non può dirsi per quelli che procedono lentamente, magari a caso, come se fossero gli unici utenti su quella strada.
La circolazione stradale, essendo non vincolata e a vista, è sicuramente intrinsecamente disordinata, ma le correzioni vanno apportate dove serve.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

ESCity81
**
**
Messaggi: 3823
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#40 Messaggio da ESCity81 » lun 04 giu 2018 14:36

Andmart ha scritto:
ven 01 giu 2018 16:09
Si potrebbe tranquillamente alzare il limite a 150km/h, cosa prevista dal codice ma mai attuata da nessuna parte.
I 150 sono previsti dal codice: su tratti a 3 corsie + corsia di emergenza e dotati " di apparecchiature debitamente omologate per il calcolo della velocità media di percorrenza".

Ovvero: per andare a 150 ci vuole il tutor :>:): :>:): :>:): :>:):

L'applicazione è a discrezione del gestore e, oltre che sui requisiti di cui sopra, la decisione deve essere basata sullo studio dell'incidentalità negli ultimi 5 anni.

Personalmente l'ho sempre ritenuta una norma inutile, dannosa e soprattutto molto propagandistica, aspetto quest'ultimo confermato dal fatto che non è stata ancora applicata. Immagino che la sua non applicazione sia da ricondursi anche alla responsabilità dell'attuazione che è stata posta in capo ai gestori.
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#41 Messaggio da E412 » lun 04 giu 2018 15:04

Ovviamente.
Chi è quel pirla che se ne assume la responsabilità, in un mondo in cui se uno esce di strada, da ubriaco, a 150 su una strada con limite a 110 la soluzione è abbassare il limite a 90 la prima volta e a 70 la seconda? :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2005
Iscritto il: ven 29 dic 2006 17:57

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#42 Messaggio da Andmart » lun 04 giu 2018 15:21

Purtroppo il problema è quello: l'approccio stile ANSF.

Se pensate all'ulteriore chicca che, sulla tangenziale Ovest di Milano, in quei pochi tratti (alle volte anche solo di 50m) dove non c'è il guardrail rialzato a norma hanno recentemente "provvisoriamente" abbassato il limite a 60km/h, viene veramente da piangere.
Tra l'altro la cosa è ulteriormente parossistica: strada extraurbana in mezzo ai campi con fossi ai lati e senza un metro di guardrail --> limite a 90km/h.
Tangenziale di Milano, con tre corsie più corsia di emergenza, con guardrail (basso) --> limite a 60km/h

Solo che nel mondo stradale dei limiti idioti tutti se ne fregano, mentre quando lo stesso approccio viene usato in ferrovia gli effetti sono ben più devastanti...perché tutto viene rigorosamente rispettato!

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#43 Messaggio da E412 » lun 04 giu 2018 15:49

Sull'altrove citata ex ss 42 ANAS ha di recente 'rinnovato' un tratto di guard rail mettendo le protezioni per i motociclisti.
ANAS sostiene di aver fatto le cose nei termini di legge, per il bene dell'universo mondo ecc ecc, di fatto ciò che ha fatto è stato mettere du' pezzi di latta sulle gambe delle barriere esistenti per spendere il meno possibile, ottenendo come risultato un considerevole restrigimento della carreggiata, che in quel tratto (rettilineo, linea ancora miracolosamente tratteggiata malgrado l'Etna non sia in vista) era a due corsie + corsia (stretta) di emergenza, e ora ha solo le due corsie di marcia.
Qualcuno ha fatto notare che con questa brillante e riuscita modifica il limite dovrebbe passare da 90 a 60... :roll: :roll:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7621
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#44 Messaggio da simplon » lun 04 giu 2018 16:42

ESCity81 ha scritto:
lun 04 giu 2018 14:36
I 150 sono previsti dal codice: su tratti a 3 corsie + corsia di emergenza e dotati " di apparecchiature debitamente omologate per il calcolo della velocità media di percorrenza".

L'applicazione è a discrezione del gestore e, oltre che sui requisiti di cui sopra, la decisione deve essere basata sullo studio dell'incidentalità negli ultimi 5 anni.

Personalmente l'ho sempre ritenuta una norma inutile, dannosa e soprattutto molto propagandistica, aspetto quest'ultimo confermato dal fatto che non è stata ancora applicata. Immagino che la sua non applicazione sia da ricondursi anche alla responsabilità dell'attuazione che è stata posta in capo ai gestori.
Hai colto nel segno. Ovvero la spiegazione, molto ma molto probabile, è la seguente. Da una parte c'era il partito dei 150 km/h (ministro in testa). Dall'altra chi contestava questa opportunità, come un invito alla trasgressione e contrario al principio di sicurezza. Che cosa si è fatto? Una norma che sta bene sulla carta, ma di fatto diventa inapplicabile. Così ha vinto il partito dei 150, ma gli altri non hanno perso. :D
Le caratteristiche indicate dal codice sono tassative e senza deroga. Per esempio, "tratti a tre corsie + corsia d'emergenza" significa che questa deve essere continuativa, senza interruzioni, quindi neppure in occasione di viadotti o gallerie. Se la corsia d'emergenza manca anche per soli 100 metri decade la condizione prevista dal codice. E poi pilatescamente si è prevista la responsabilità dei gestori. E chi glielo fa fare?
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7621
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Autostrade: spenti i Tutor

#45 Messaggio da simplon » mar 05 giu 2018 8:09

Mi ricordo solo ora anche il dibattito sul controllo di velocità per le autostrade autorizzate ai 150 km/h. Non si è fatto nulla perché tanto è rimasto tutto sulla carta, ma se ne era parlato. Il motivo è molto semplice. Le regole per sanzionare gli eccessi di velocità, se applicate allo stesso modo anche in questo caso, consentirebbero di fatto velocità folli. Mi spiego. Fino a 157-158 km/h nessuna sanzione. Fino a 168 km/h sanzione minima (senza perdita di punti sulla patente), fino a 199-200 km/h sanzione piena, ma senza sospensione della patente. Sospensione della patente oltre i 200 km/h. E parliamo di velocità medie, quelle monitorate dal tutor, non massime! Quindi bastava un minimo rallentamento per poter viaggiare intorno ai 170-180 km/h di fatto senza rischi...
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti