Tutor a sbafo

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
ESCity81
**
**
Messaggi: 3823
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Tutor a sbafo

#31 Messaggio da ESCity81 » gio 12 apr 2018 11:29

215.005 ha scritto:
gio 12 apr 2018 10:52
Lo so: formalmente il limite è ineccepibile; ma a parer mio questo rientra nei casi di limiti per lo meno troppo conservativi. Sui due tratti in esame un limite di 90 gioverebbe alla fludità del traffico e non diminuirebbe in alcun modo la sicurezza.
Insomma....ogni incremento di velocità comporta un incremento delle distanze di arresto, e stiamo comunque parlando di una strada in cui vi sono intersezioni a raso (anche se magari non nel singolo tratto cui ti riferisci). Scendendo nello specifico, inoltre, bisogna vedere se la geometria è tale da garantire il transito in sicurezza a velocità superiori a quelle attuali.

PS: la sopraelevata di Genova ha il limite a 60
fab ha scritto:
gio 12 apr 2018 10:52
Mah...io in questo caso propendo per la possibilità del comune di piazzare un autovelox.
Autovelox che però non c'è (e su S.S., peraltro, i limiti li stabilisce l'ANAS)

La dimensione delle corsie potrebbe essere stata condizionata anche da fattori esterni: ad esempio, la realizzazione della piazzola di sosta immediatamente a monte dell'uscita di Campagnatico in carreggiata sx, posizione pressochè obbligata dalla presenza di fabbricati intorno alla strada: occorrono distanze minime tra queste e le corsi di uscita, mentre l'altro svincolo, in carreggiata dx, ha problemi di allungamento della corsia di accelerazione per la progressiva convergenza della strada a fianco; oppure (in generale) la limitazione agli espropri, vincoli di varia natura sui terreni ecc.

Inoltre, guardando in più piccola scala l'andamento della strada, il sistema di curva e controcurva in questione mi pare abbia raggio più stretto delle altre (e obbligato dalla presenza di altre strade e fabbricati preesistenti, sono riusciti a incastrarla davvero al limite del possibile), quindi potrebbe essere piuttosto un discorso di raggi e/o rettiflo intermedio. O magari entrambe le cause.
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Tutor a sbafo

#32 Messaggio da E412 » gio 12 apr 2018 12:09

Tutto si può spiegare in un modo o nell'altro ma...con un minimo di buon senso. Sempre.
E mi sto ancora chiedendo perchè la famigerata 3 bis (E45) cambi limite a seconda della provincia attraversata.

Cedegolo: attualmente la 42 è stata portata in variante (galleria nuova di pacca, larga, ampi raggi di curvatura, illuminata...limite a 70. Dopo che si sono sbattuti per alzare quelle del lago a 90...) e non passa più per il paese, ma una volta si infilava con tutto il suo traffico in quel budello.
L'amministrazione aveva così messo un limite a 30 per il tratto di paese più stretto, poi 50. Come spesso accade, non ci sono nemmeno i cartelli di fine paese ma solo di inizio, quindi formalmente il limite dei 50 non decade mai. Una sera dalla strada per Saviore mi si accoda la Locale con il pandino 4x4, e il sottoscritto ha fatto un sorriso così: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Cruise control impostato a 30 fissi per tutto il paese, quindi appena passati al limite di 50 impostato a 50, e da lì non s'è più mosso. In quel tratto nessuno rispettava quel limite (strada rettilinea, visuale piuttosto ampia), e come risultato a Sellero avevo dietro di me tipo 2 km di colonna :mrgreen:
La pola ovviamente, spazientita dalla mia andatura, ha pensato bene di superarmi. In paese, con limite dei 50, linea continua. Ovviamente nel momento in cui mi ha superato il cruise si è misteriosamente disconnesso. 8--)

Ergo: dei limiti non frega niente nemmeno alla polizia, tranne quando c'è appunto da fare cassa.
E lo stesso vale per i divieti di sosta: spesso e volentieri escono quelle due o tre volte all'anno quando c'è da fare cassa, e poi trovi sistematicamente auto in doppia fila sempre negli stessi posti, e mai nessuno che si prenda la briga di sanzionare. Eppure sarebbero introiti sicuri, ma evidentemente non conviene. :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

krisu99
*
*
Messaggi: 265
Iscritto il: gio 05 feb 2009 15:32
Località: Innsbruck / Varese / Nizza

Re: Tutor a sbafo

#33 Messaggio da krisu99 » gio 12 apr 2018 12:54

Sistemi "Tutor" di tanti produttori esistono in tanti paesi, e da danti anni (Es.. Austria dal 2002)...
Il principio stesso quindi non mi pare che possa essere contestato ormai.

Di quale brevetto specifico si tratterebbe in questo caso?

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Tutor a sbafo

#34 Messaggio da E412 » gio 12 apr 2018 13:49

Bisogna leggere la sentenza. E' probabilmente sul sistema di rilevazione della marcia del veicolo.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

ESCity81
**
**
Messaggi: 3823
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Tutor a sbafo

#35 Messaggio da ESCity81 » gio 12 apr 2018 14:43

Sì, da quanto ho capito il problema non è tanto il sistema in sè (tanto è vero che verrà rimpiazzato con un altro, a quanto dichiarano) quanto nella tecnologia dei particolari apparati installati.

Tra l'altro negli articoli si parla di "divieto per Autostrade per l'Italia di fabbricare il prodotto". dal momento che non credo proprio l'abbia materialmente fabbricato Autostrade, chi era il produttore, e come mai non è stato coinvolto nel procedimento?
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Tutor a sbafo

#36 Messaggio da E412 » gio 12 apr 2018 14:51

Da quel che ho capito, lo vende Autostrade. Ovviamente l'avrano fatto fare, ma probabilmente sono considerati loro i titolari.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

ESCity81
**
**
Messaggi: 3823
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Tutor a sbafo

#37 Messaggio da ESCity81 » gio 12 apr 2018 14:56

ok, quindi produzione su specifiche del committente e non acquisto di un prodotto "in commercio".
E412 ha scritto:
gio 12 apr 2018 12:09
Tutto si può spiegare in un modo o nell'altro ma...con un minimo di buon senso. Sempre.
Sicuramente.

Che certi limiti siano quanto meno "bizzarri" è evidente (fermo restando che, se rispettati comunque, nessuno farebbe cassa....).

Però non sempre le cose possono essere così semplici come possono sembrare, e dietro ad un limite (che non è detto porti con sè il velox) ci può essere molto altro che non necessariamente l'utilizzatore medio riesce a percepire

E412 ha scritto:
gio 12 apr 2018 12:09
E lo stesso vale per i divieti di sosta: spesso e volentieri escono quelle due o tre volte all'anno quando c'è da fare cassa, e poi trovi sistematicamente auto in doppia fila sempre negli stessi posti, e mai nessuno che si prenda la briga di sanzionare. Eppure sarebbero introiti sicuri, ma evidentemente non conviene. :wink:
A specifica domanda rivolta al nostro comandante dei vigili da parte degli autisti degli autobus sul perchè, nonostante le auto regolarmente impilate anche una sull'altra in ogni dove le multe fossero praticamente inesistenti, la risposta fu "eseguiamo le direttive dell'assessore". D'altra parte, la multa per divieto di sosta resta la più odiata e si trascina dietro le polemiche dei negozianti e di molta popolazione automunita. E chi se ne frega di quei 4 sfigati che restano sul filobus bloccati dal solito imbecille parcheggiato a cxxxo. L'altro giorno, alla fermata davanti al mio studio, l'autista del non sapeva nemmeno dove farmi scendere, tutto lo spazio era occupato come al solito dalle autos ma non c'era nemmeno posto tra una macchina e l'altra per passare.

Mai vista una multa
DAVIDE - ESCity

krisu99
*
*
Messaggi: 265
Iscritto il: gio 05 feb 2009 15:32
Località: Innsbruck / Varese / Nizza

Re: Tutor a sbafo

#38 Messaggio da krisu99 » gio 12 apr 2018 17:27

Una piccola ricerca svela che la Craft / il suo titolare hanno registrato due brevetti,
https://patents.google.com/?inventor=Romolo+Donnini
Il primo nel 2000 ed il secondo nel 2002 . (vale la "filing date"). Il primo "Tutor" in Italia fu istallato Autostrade per l'Italia nel 2004.

In questi due brevetti Craft spiega il sistema Tutor, come lo conosciamo oggi, cioe 2 telecamere, ricognizione immagini delle targhe ecc. ecc.
Quindi assumo che la craft si poggia su questi brevetti che Autostrade non avrebbe rispettato.

Avrei pensato che i brevetti in questione specificheressero qualche piccolo (anche geniale) particolare speciale di un sistema più ampio e esistente (la maggior parte dei brevetti nell'industria sono di tale tipo), ma invece appunto dichiarano di avere inventato il principio della rilevazione automatizzata della velocità media di veicoli stradali, cioè tutto l'insieme...

E questo mi pare mooooolto dubioso, visto che in Inghilterra è dal 1999 che tali sistemi sono omologati e vennero impiegati un anno dopo, a Nottingham:
http://www.jenoptik.co.uk/about-us/our-history
http://www.jenoptik.co.uk/case-studies/ ... nforcement
L'Olanda ha inaugurato il suo primo "Trajectcontrole" ancora prima, nel 1997
https://www.digibron.nl/search/detail/0 ... -succesvol

Il problema è che non esiste una terminologia precisa e globale (in inglese..), invece ogni paese o ditta ne crea la sua. Qualche esempio:

Trajectcontrole, Section Control, Tutor / Safety Tutor, Safe-T-Cam, Specs cam...

E questo rende assai difficoltosa la ricerca nelle banche dati brevetti. Non è possibile usare delle parole chiave chiare e non ambivalenti (es. "average speed cameras"). Quelli usati nei vari paese sono denominazioni non-tecniche ("tutor") o simil-techniche persino sbagliate ("section control").

Spero che Autostrade per l'Italia dispongono di avvocati capaci. Perchè senza tutor certe Autostrade ridiventeranno l'Africa medievale...

Sono assai certo che esiste un "prior act" che rende invalidi i due brevetti Craft...

Strana roba. Mah....
Ultima modifica di krisu99 il gio 12 apr 2018 17:48, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7620
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Tutor a sbafo

#39 Messaggio da simplon » gio 12 apr 2018 17:43

Spero che Autostrade per l'Italia dispongono di avvocati capaci. Perchè senza tutor certe Autostrade ridiventano l'Africa medievale...
Ma guarda che il Tutor non l'hanno spento. Hanno deciso di pagare una sanzione fino a che verrà sostituito con altra tecnologia. A loro dire sarà prestissimo.

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4592
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Tutor a sbafo

#40 Messaggio da RegioAV » gio 12 apr 2018 20:51

Cioè questi avrebbero brevettato l'idea di calcolare la velocità media leggendo le targhe? Mah sì boh...
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

dedorex1
**
**
Messaggi: 5762
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Tutor a sbafo

#41 Messaggio da dedorex1 » ven 13 apr 2018 9:09

Quale che sia il brevetto, glielo hanno riconosciuto in toto quindi tanto debole non deve essere. Razionalmente, l'idea di Craft, per quanto banale, è estremamente intelligente e utile
Il fondatore affermava che gli era venuta in mente vedendo un pisquano ad alta velocità che inchiodava in prossimità di un velox (con tutti i rischi del caso) per poi ripartire velocissimo
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Tutor a sbafo

#42 Messaggio da E412 » ven 13 apr 2018 9:35

RegioAV ha scritto:
gio 12 apr 2018 20:51
Cioè questi avrebbero brevettato l'idea di calcolare la velocità media leggendo le targhe? Mah sì boh...
Ma va. Hanno brevettato un sistema, nel suo totale complesso, per farlo. In automatico.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
PENDOLINO
**
**
Messaggi: 2546
Iscritto il: lun 22 dic 2003 19:18
Località: Rho (MI) - Castelnuovo del Garda (VR)

Re: Tutor a sbafo

#43 Messaggio da PENDOLINO » lun 16 apr 2018 11:38

E412 ha scritto:
gio 12 apr 2018 12:09
Tutto si può spiegare in un modo o nell'altro ma...con un minimo di buon senso. Sempre.
Ecco, appunto.
Storia vissuta personalmente. Sanzionato a Gennaio 2018 a mente dell'Art.149 Comma 4 per "mancato rispetto della distanza di sicurezza", in conseguenza del quale ho tamponato (con colpa) la vettura che mi precedeva. Entità della multa: circa 40€ (vado a memoria; con notifica ecc. stavo sicuramente sotto ai 50€).
Sanzionato anche due volte a Luglio 2017 per eccesso di velocità: contestati con Tutor 96 km/h su A7 alle 22.30 circa di un venerdì sera in direzione di Milano laddove (tratto appenninico) il limite era di 80km/h. Ed inoltre contestati 102 km/h con Autovelox su Statale Romea 309 alle 00.20 di un giorno della settimana, con traffico inesistente, con limite posto a 90km/h. In entrambi i casi la sanzione era ben oltre i 200€.
Ora, non sto a contestare le multe nel merito, in tutti e tre i casi ero oggettivamente nel torto. Ma sinceramente credo che ci sia una grossa disparità nelle due tipologie di sanzione soprattutto in relazione ai due differenti esiti: in un caso avevo addirittura causato un incidente e mi sarei aspettato (a logica) una multa di entità superiore alla salassata subita per un comportamento che oggettivamente era ampiamente nei limiti di sicurezza.

pm_class55
**
**
Messaggi: 1151
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: Tutor a sbafo

#44 Messaggio da pm_class55 » ven 20 apr 2018 23:43

No hai problema... febbraio 2010, "incontro ravvicinato" tra il monario del Translohr, la mia bicicletta e il sottoscritto, risultato: 2 settimane di gesso a un braccio, 8 punti al mento e 38 e rotti euro di multa, perche': non tenevo la destra. Strada priva di ciclabile e in alcuni tratti anche di marciapiede. Mi sembra di ricordare che ho scartato per superare un altro ciclista, ma se invece avessi voluto svoltare a sinistra (in via Rielta) come avrei dovuto fare? ::-?: era da poco entrata in vigore la norma per cui se avessi voluto fare ricorso ci sarebbe stato l'obolo minimo di 36 euro circa, piu' l'avvocato.

Tra l'altro per fortuna e' successo a qualche centinaio di m da casa, quindi sono venuti subito i miei per verificare le mie condizioni, ma anche per caricare la bicicletta e portarla in garage, altrimenti avrei dovuto anche pagarne rimozione, custodia e successivo recupero. :sofa:

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38068
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Tutor a sbafo

#45 Messaggio da E412 » lun 23 apr 2018 9:41

Sempre se qualcuno non si fosse 'offerto' per 'recuperarla' al posto tuo :>:): :>:):

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti