Multe internazionali (fasulle)

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
PENDOLINO
**
**
Messaggi: 2554
Iscritto il: lun 22 dic 2003 20:18
Località: Rho (MI) - Castelnuovo del Garda (VR)

Re: Multe internazionali (fasulle)

#16 Messaggio da PENDOLINO » lun 30 mag 2016 8:01

MI puzza di truffa.
Anche perché ti è stata recapitata in italiano.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15344
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Multe internazionali (fasulle)

#17 Messaggio da Tz » lun 30 mag 2016 10:01

A me pare invece rispettare le direttive UE a meno del "modulo di rispota" che non è allegato (considerano che non puoi contestarla ?) quindi la risposta l'ho scritta di mio pugno contestandone la veridicità e chiedendo documentazione fotografica... vedremo come rispondono.
Il 22 Marzo 2014 e' entrato in vigore il D.lgs.37/2014 che ha recepito in Italia la Direttiva 2011/82/UE “intesa ad agevolare lo scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale”, che ha finalmente uniformato un sistema fino ad oggi piuttosto frammentato (lo scambio dei dati dipendeva da accorti stipulati tra singoli Paesi).

D'ora in poi dovrebbe essere attivo un sistema di scambio telematico di informazioni al fine di agevolare l'individuazione dei trasgressori per alcune infrazioni stradali commesse nei Paesi UE con veicoli immatricolati in un altro Paese membro.
Lo scambio dei dati avviene attraverso dei “punti di contatto nazionali” (in Italia la Motorizzazione civile), con richieste inviate dagli organi di Polizia.

INFORMATIVA AL TRASGRESSORE
La Direttiva -così come il D.lgs.- prevedono, una volta individuato l'ipotetico trasgressore, l'invio da parte dell'organo di Polizia del Paese membro ove l'infrazione è stata commessa, di un'informativa scritta denominata “Lettera di informazione”, contenente gli estremi dell'infrazione (articolo di legge violato, luogo data e ora di rilevazione), la descrizione dell'eventuale dispositivo utilizzato (per esempio per le multe di eccesso di velocità) e le sanzioni applicabili.

L'informativa -redatta nella lingua del Paese di immatricolazione del veicolo- contiene un questionario, il “Modulo di risposta” tramite il quale l'interessato può eventualmente fare correzioni, comunicazioni od anche “contestare” l'infrazione -soprattutto in caso di errore di identificazione- rispondendo entro 60 giorni.
Sul modulo è indicata l'autorità che si occupa di esaminare il caso e le osservazioni inviate, il cui esito viene comunicato entro ulteriori 60 giorni dalla risposta al questionario.
Una procedura, per quanto capiamo, totalmente stragiudiziale, che può però determinare l'annullamento di atti formali già eventualmente emessi o in corso di emissione.

Quindi, d'ora in poi, in caso di infrazione commessa in un Paese UE che abbia correttamente recepito la Direttiva (del tipo già detto) riceveremo un avviso scritto in italiano a fronte del quale, oltre che col pagamento, potremo rispondere con osservazioni, richieste di correzione dati, od addirittura contestazioni, così da cercare di evitare la notifica di un atto formale che altrimenti, in caso di errore, dovremo poi impugnare davanti all'autorità giudiziaria straniera, seguendo le normative locali.
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
PENDOLINO
**
**
Messaggi: 2554
Iscritto il: lun 22 dic 2003 20:18
Località: Rho (MI) - Castelnuovo del Garda (VR)

Re: Multe internazionali (fasulle)

#18 Messaggio da PENDOLINO » lun 30 mag 2016 13:46

Azz....
Allora è uno scambio di targa. Probabilmente con un veicolo francese.
Non sarebbe la prima volta.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38931
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Multe internazionali (fasulle)

#19 Messaggio da E412 » lun 30 mag 2016 14:50

No, eppure tempo fa mi avevano spergiurato che sarebbe stato impossibile.
Però un corso sull'uso dei dati presenti nei database alla PA dei vari stati non farebbe affatto male, sono meno capaci di una capra (che di suo non ha esigenze di utilizzo di PC e affini).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
tof63
*
*
Messaggi: 871
Iscritto il: gio 01 gen 2004 22:32
Località: Torino
Contatta:

Re: Multe internazionali (fasulle)

#20 Messaggio da tof63 » lun 30 mag 2016 14:53

Dal 1971 al 1978 avevo cambiato una decina di auto (come dipendente FIAT all'epoca conveniva venderle ogni 6 o 9 mesi ...poi le cose sono cambiate). Comunque mi sono sempre scrupolosamente annotato le date di consegna al commerciante per quelle vendute per procura (solo un paio) e delle volture ai nuovi acquirenti per quelle volturate direttamente.

Manco a dirlo, le multe ricevute a distanza di uno, 2 o più anni dalla vendita delle auto sono state 4 o 5 (evidentemente le registrazioni della Motorizzazione e del PRA, almeno all'epoca, non erano proprio precisissime), ovviamente non le ho mai pagate e non ho mai avuto ulteriori notifiche, l'unica rottura era stata quella di dover scrivere una raccomandata al comando dei vigili o della polizia stradale dell'ente "multante" con una frase del tipo "la vettura targa TOxxxxxx è stata da me venduta al sig Pinco Pallo residente a Caghetta di Sotto, via delle vigne yy in data xx-yy-19xx con rogito Rossi Mario notaio in Torino".

La cosa più singolare che ricordo ancora di quell'epoca è la multa per passaggio col rosso con una Punto verde che non avevo ancora venduto, ricevuta dai vigili di Marina di Massa accompagnata da tanto di foto di una ...Fiesta rossa. La targa della mia Punto differiva da quella della Fiesta, ben visibile nella foto, per una sola cifra.
Non ricordo esattamente cosa scrissi al comando dei vigili di Marina di Massa, ma cercai di essere il meno ironico possibile.
Luigi Cartello

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 5415
Iscritto il: lun 10 nov 2008 15:43

Re: Multe internazionali (fasulle)

#21 Messaggio da sandro.raso » lun 30 mag 2016 15:50

Pensa un po' che ad uno che risiede nel Comune per cui lavoro qualche anno fa ne era capitata una bella, finita anche su Canale 5.
Aveva ricevuto dalla Polizia Stradale di Ancona una salatissima multa per essere transitato da un autovelox sulla A14 con il suo veicolo alla folle velocità di 290 km/h.
Il fatto è che il mezzo in questione era un trenino su ruote gommate, che può circolare solo su determinate strade urbane previa autorizzazione comunale, e tirato a manetta non arriva a 30 in piano...
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Enrico302 e 2 ospiti