Moby prince

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Moby prince

#91 Messaggio da luca295 » gio 14 apr 2016 15:04

Bene. Allora spiega perche' si trovasse in un posto dove non doveva essere a luci spente, e da cui si mosse ben velocemente nonostante fosse in fiamme.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36099
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Moby prince

#92 Messaggio da E412 » gio 14 apr 2016 15:13

Beh, se stai facendo qualche manovra poco lecita, non è detto che tu voglia farti vedere e quindi potrebbe essere che tu decida, rischiando, di farla a luci spente. :wink:
Ma non penso proprio sia questo il caso.

Piuttosto, in mare un minimo di visibilità c'è anche di notte, meteo permettendo, e una barca illuminata la vedi anche se la stessa è dove non ti aspetti che sia.
Questo renderebbe maggormente probabili i seguenti scenari:

1) nebbia, magari bassa, tale da avvolgere la petroliera e dal farla sparire alla vista del MP senza che questi se ne accorgessero (non aspettandosi tra l'altro imbarcazioni ferme in quell'area). E' la tesi della sentenza: Moby con macchine avanti tutta o giù di li, l'equipaggio convinto che sia tutto a posto e tutto come al solito e quindi magari in fase di "rilassamento" per calarsi nella routine della navigazione, si infilano nella nebbia, non fanno a tempo a dire "eccheccaxxo" che vanno a sbattere.
Il problema è che non c'è concordanza di testimonianze sul fenomeno (che potrebbe comunque essre di breve durata)

2) petroliera oscurata "artificialmente" per fumo o vapore, a seguito di incendio o altro. Stessa dinamica di prima. Ve ne è traccia nelle testimonianze, ma non è stata confermata

3) petroliera momentaneamente senza luci per un black-out. Associata al punto 1 o 2 farebbe un bell'asso di sfiga, ma anche da sola potrebbe presentare qualche insidia per un equipaggio che è convinto di non avere ostacoli nell'area che sta impegnando.
Anche qui, nessuna conferma ufficiale in merito.

Resta, a mio avviso, la stranezza del "pronti in macchina" in brevissimo tempo come da deposizione del DM, però magari è tecnicamente possibile, magari erano già pronti per cause fortuite, magari erano pronti perchè poco prima era successo qualcosa che aveva richiesto le necessarie preparazioni.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Moby prince

#93 Messaggio da luca295 » gio 14 apr 2016 15:49

Concordo su tutto.
Ma appunto...non esistono prove di cosa sia successo esattamente. In parte non esistono perche' sono state cancellate.
In parte perche' sono state omesse.
Per esempio in tutte le sentenze si parla di nebbia, ma all'atto del mayday il marconista della petroliera asserisce " ci vedete"...coerentemente con le testimonianze a Livorno che le navi in fiamme erano visibili da terra.

Se non si fosse capito tutto, ma tutti i coinvolti avessero aiutato le inchieste , nessuno parlerebbe di misteri.
Ma perche' il comandante della capitaneria di Livorno e' stato promosso ad altro incarico e non ha risposto alle domande in sede processuale?

Nessuno e' stato mai in grado di spiegare come possano essere stati cosi superficiali i soccorsi . E nessuno ha mai pagato per questo.
Come mai?

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24735
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Moby prince

#94 Messaggio da paolo656 » gio 14 apr 2016 18:03

No, Maestrale. Se una nave manovra e non vuole essere vista (e il link riporta di navi che operavano in modo non autorizzato) può anche scegliere di muoversi al buio. Può oscurare parzialmente un altro mezzo più grande. Moby era in uscita, salvo condizioni molto fastidiose è più facile vedere in entrata una nave "di mezzo" anche se poco visibile perchè oscura la costa o comunque perchè manca la continuità. Io le vedo così, ancora prima delle luci di via (navigavo nel mio piccolo prima di trasferirmi nel mondo delle nevi).

Non ritengo che si possa "navigare nella sicurezza delle risposte". E proprio i tanti punti in contraddizione e oscuri lasciano spazio a ipotesi, anche ben poco credibili, che però toccherebbe a CHI SA (perchè c'è, sicuramente c'è) chiarire. Evidentemente non ci sono gli estremi per farlo.

Maestrale-F570
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: ven 18 set 2015 7:52

Re: Moby prince

#95 Messaggio da Maestrale-F570 » ven 15 apr 2016 8:50

luca295 ha scritto:Bene. Allora spiega perche' si trovasse in un posto dove non doveva essere a luci spente, e da cui si mosse ben velocemente nonostante fosse in fiamme.
Ci sono evidenze che la Agip Abruzzo fosse a luci spente e che si sia mossa durante l'incendio ?
La posizione della nave in questione, venne dedotta calcolandola dalla trasmissione radio.
Non credo che sia molto precisa come misura.
Perchè si trovasse lì non lo so, ma di certo se volessi fare qualcosa di illecito (perchè tu ribatti sempre su questo punto alla fine) di certo non mi metterei all'uscita di un porto.
Piuttosto cercherei un luogo in alto mare o perlomeno appartato.
Poi organizzare traffici illeciti con una petroliera carica... mah...

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36099
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Moby prince

#96 Messaggio da E412 » ven 15 apr 2016 9:25

Non ci sono evidenze che le luci fossero spente, ma ci sono almeno un paio di testimonianze che dicono lo fossero.
D'altra parte non c'è neppure una grande evidenza della presenza di nebbia come fenomeno atmosferico, però la sentenza la conferma come presente (tra le altre cose mediante la testimonianza del mozzo, che in maniera esplicita non ha riferito ciò che ha visto ma ciò che gli è stato riferito, come da deposizione). QUindi boh.
Sul fatto che la petroliera si sia mossa durante l'incendio, c'è la deposizione del DM che dice che in pochi minuti dall'incidente hanno messo macchine avanti per 10', poi pausa, poi di nuovo macchine avanti per un tempo non precisato. Anche qui...la si prende per buona, ma nessun tracciato radar?

Per il resto, la petroliera di "sospetto" ha apperentemente solo una cosa, ovvero l'itinerario seguito con le tempistiche impiegate.
Della sua posizione a Livorno due cose non tornano: la prima è che sembrerebbe proprio che fosse alla fonda in aera non concessa. La seconda è che sembrerebbe (corre voce, si dice che...) sia stato trovato un portello di stiva aperto, per qualcuno indice di un problema, tipo un principio di incendio.

I sospetti si addossano principalmente su altre navi presenti in rada, sebbene diari di bordo "accidentalmente dimenticati e poi accidentalmente arrostiti" un sopracciglio dovrebbero farlo inarcare, da fantomatiche navi non registrate (la Theresa della traccia audio) a navi sotto "falso nome". Ma questi sospetti non hanno particolare collegamento con l'incidente, se non per il fatto che a fronte dello stesso qualcuno potrebbe aver pensato di darsi alla macchia. O che qualcuno possa aver pensato bene di coprire tracce per evitare di essere scoperto.
In soldoni, lo scenario da alcuni ipotizzato è questo: in porto un po' di gente si stava facendo gli affaracci suoi, non tutti puliti e lindi, quando per una particolare combinazione sfortunata di eventi un traghetto ha pensato bene di piantarsi dentro una petroliera rendendo la serata alquanto "caliente". L'incidente è avvenuto per i fatti suoi, ma semplicemente il suo stesso accadimento ha portato ad accendere i riflettori su una scena che qualcuno non voleva illuminata.
Magari in realtà non è nemmeno successo nulla di tutto ciò, ma proprio i troppi buchi di una ricostruzione approssimativa non permettono di escludere lo scenario, che non influisce più di tanto sulla dinamica dell'incidente ma che potrebbe aver influito, anche solo per gestioni dilettantesche della cosa, sulla ricostruzione degli eventi.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24735
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Moby prince

#97 Messaggio da paolo656 » ven 15 apr 2016 9:33

Del portello aperto risultano esserci fotografie, secondo quanto riportato dai giornali.

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: RE: Re: Moby prince

#98 Messaggio da luca295 » ven 15 apr 2016 9:36

Maestrale-F570 ha scritto:.
Perchè si trovasse lì non lo so, ma di certo se volessi fare qualcosa di illecito (perchè tu ribatti sempre su questo punto alla fine) di certo non mi metterei all'uscita di un porto.
Piuttosto cercherei un luogo in alto mare o perlomeno appartato.
Poi organizzare traffici illeciti con una petroliera carica... mah...
Io non ho mai scritto che la petroliera facesse traffici illeciti ( mi sembra ttotalmente improbabile) ma che per qualche motivo era in un posto dove non doveva essere - probabilmente a luci spente -e dove non ha voluto farsi trovare. Tutto normale?
Il problema non e' tanto cosa di -piu che illecito- poco presentabile stesse siccedendo davanti al porto di Livorno- ma quanto questo abbia potuto pesare sia sull'incidente ( petroliera in rada nel cono d'uscita del porto a luci spente ? ) sia soprattutto sui soccorsi.

Maestrale-F570
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: ven 18 set 2015 7:52

Re: Moby prince

#99 Messaggio da Maestrale-F570 » ven 15 apr 2016 15:57

Negli incidenti con scontri (in mare, in auto, in treno, in aereo) c'è sempre qualcuno che si trova dove non dovrebbe essere.
Tutto normale ?
E che ne so ?
Ci sono milioni di variabili in gioco, e noi non ne conosciamo neanche una.
L'unica cosa di cui siamo certi è che per i soccorsi gestiti a pene di segugio nessuno ha pagato.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36099
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Moby prince

#100 Messaggio da E412 » ven 15 apr 2016 16:06

Qualcuna in realtà la si conosce. Purtroppo non abbastanza per formare un quadro ragionevolmente chiaro.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Moby prince

#101 Messaggio da luca295 » dom 17 apr 2016 23:29

Riporto uno stralcio di un articolo uscito su RepubblicaOnline su Ilaria Alpi :
La docu­fic­tion «Ila­ria Alpi – L’ultimo viag­gio» (visi­bile sul sito di Rai Tre) getta luce, soprat­tutto gra­zie a prove sco­perte dal gior­na­li­sta Luigi Gri­maldi, sull’omicidio della gior­na­li­sta e del suo ope­ra­tore Miran Hro­va­tin il 20 marzo 1994 a Moga­di­scio. Furono assas­si­nati, in un agguato orga­niz­zato dalla Cia con l’aiuto di Gla­dio e ser­vizi segreti ita­liani, per­ché ave­vano sco­perto un traf­fico di armi gestito dalla Cia attra­verso la flotta della società Schi­fco, donata dalla Coo­pe­ra­zione ita­liana alla Soma­lia uffi­cial­mente per la pesca.
In realtà, agli inizi degli anni Novanta, le navi della Shi­fco erano usate, insieme a navi della Let­to­nia, per tra­spor­tare armi Usa e rifiuti tos­sici anche radioat­tivi in Soma­lia e per rifor­nire di armi la Croa­zia in guerra con­tro la Jugoslavia.
Anche se nella docu­fic­tion non se ne parla, risulta che una nave della Shi­fco, la 21 Oktoo­bar II (poi sotto ban­diera pana­mense col nome di Urgull), si tro­vava il 10 aprile 1991 nel porto di Livorno dove era in corso una ope­ra­zione segreta di tra­sbordo di armi sta­tu­ni­tensi rien­trate a Camp Darby dopo la guerra all’Iraq, e dove si con­sumò la tra­ge­dia della Moby Prince in cui mori­rono 140 persone.
Sul caso Alpi, dopo otto pro­cessi (con la con­danna di un somalo rite­nuto inno­cente dagli stessi geni­tori di Ila­ria) e quat­tro com­mis­sioni par­la­men­tari, sta venendo alla luce la verità, ossia ciò che Ila­ria aveva sco­perto e appun­tato sui tac­cuini, fatti spa­rire dai ser­vizi segreti. Una verità di scot­tante, dram­ma­tica attualità.
L’operazione «Restore Hope», lan­ciata nel dicem­bre 1992 in Soma­lia (paese di grande impor­tanza geo­stra­te­gica) dal pre­si­dente Bush, con l’assenso del neo-presidente Clin­ton, è stata la prima mis­sione di «inge­renza umanitaria».
Con la stessa moti­va­zione, ossia che occorre inter­ve­nire mili­tar­mente quando è in peri­colo la soprav­vi­venza di un popolo, sono state lan­ciate le suc­ces­sive guerre Usa/Nato con­tro la Jugo­sla­via, l’Afghanistan, l’Iraq, la Libia, la Siria e altre ope­ra­zioni come quelle in corso nello Yemen e in Ucraina

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 744
Iscritto il: lun 18 dic 2006 22:15
Località: Genoa
Contatta:

Re: Moby prince

#102 Messaggio da E431.037 » lun 18 apr 2016 0:14

E quindi?
Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

Maestrale-F570
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: ven 18 set 2015 7:52

Re: Moby prince

#103 Messaggio da Maestrale-F570 » lun 18 apr 2016 6:53

Nave nel porto di Livorno che traffica armi.
La Moby Prince esce dal porto e sperona la Agip Abruzzo.
A me sembra l'effetto farfalla.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24735
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Moby prince

#104 Messaggio da paolo656 » lun 18 apr 2016 7:21

Dove si trovava? Oscurava in parte qualche altra nave per i motivi precedentemente scritti?

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 36099
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Moby prince

#105 Messaggio da E412 » lun 18 apr 2016 9:30

Oscurare direi di no.
Ma come si diceva in precedenza, semplicemente potrebbe essere accaduto che si sia verificato un incidente proprio mentre qualcuno stava facendo qualcosa non eccessivamente pubblicizzabile.
I due eventi sono del tutto indipendenti nella dinamica, ma essendo avvenuti in contemporanea nella stessa area, sono venuti "a contatto".
Ne deriva che:
- Ipotesi 1: i soccorsi al traghetto potrebbero essere stati ritardati, volutamente o involontariamente, per riuscire a coprire quanto stava avvenendo nell'area antistante il porto (è "l'effetto cantiere" di cui parlava luca: se succede qualcosa che porta l'attenzione su una attività, si cerca di far sparire tutto ciò che non è conforme). A favore di questa tesi gioca il fatto che i soccorritori non solo non hanno visto un traghetto in fiamme, ma all'inizio nemmeno la petroliera, suscitando la risposta stizzita del RT. Certo, anche il famoso diario arrostito (sempre se...) lascia qualche perplessità, anche se potrebbe essere banalmente sfiga
- Ipotesi 2: i soccorsi si sono incasinati per i fatti loro. Magari non c'è stato alcun "contatto" di nessun tipo tra le attività in corso in rada e l'incidente, ma qualcuno potrebbe essersi dato alla macchia anzichè prestare soccorso. Cosa che io reputo grave
- esiste pur sempre anche l'Ipotesi 3: in realtà quella notte non c'era nulla di insolito, o almeno non di troppo insolito

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite