Low cost e sussidi (era: Compagnie aeree...)

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25284
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Low cost e sussidi (era: Compagnie aeree...)

#106 Messaggio da paolo656 » dom 02 set 2018 19:32

daucus: c'è da capire l'approccio che si vuol tenere verso il viaggiatore e verso il turista. Credo che, salvo casi specifici, ciascuno vorrebbe viaggiare con il bagaglio più piccolo possibile. Ma viaggi con quel che ti ritrovi. Per me il trasporto si deve pagare, e lo devono pagare tutti. Se una linea è molto usata da turisti verso gli aeroporti, o cambi la tariffa per la linea specifica o ti doti di copertura idonea.

L'aeroporto Sheremyetevo di Mosca è servito da una linea a tariffa urbana di autobus con cadenza circa 5-7 minuti (oltre che dal treno e da autocorse dirette alla prima stazione metro). Mezzi a metano autosnodati. Magari non sempre trovi posto a sedere, ma di certo non paghi il bagaglio, anche se fosse "un armadio". Sono scelte....

Però i controlli vengono fatti regolarmente, anche due volte sulla medesima corsa, e non hai scampo. Tanto è vero che normalmente non ci sono viaggiatori senza biglietto. E se sali con biglietto contraffatto ti ritrovi una denuncia amministrativa, passibile di arresto.

Avatar utente
Ugo Fantozzi
*
*
Messaggi: 781
Iscritto il: mer 20 lug 2016 21:41

Re: Low cost e sussidi (era: Compagnie aeree...)

#107 Messaggio da Ugo Fantozzi » ven 05 ott 2018 12:35

Immagine
Il boom di India, Cina e Germania

A livello di mercati — secondo la piattaforma Oag — l’India è l’area che registra il maggior incremento percentuale nei primi nove mesi dell’anno con quasi il 21% in più. Meglio della Cina (+19,1%) e della Germania (+18,7%). Ma se si va a vedere ai sedili low cost gli Usa restano saldi al primo posto con circa 255 milioni di posti nel periodo gennaio-settembre 2018. Inseguono, a molta distanza, India, Indonesia e Spagna. L’Italia è l’ottavo mercato per presenza di low cost (42 milioni di posti, circa), ma alla fine dell’anno dovrebbe cedere il posto alla Germania. Le compagnie a basso costo risultano ora presenti in 160 Paesi.

I numeri in Italia

In Italia, considerando la stessa settimana di riferimento (8-14 ottobre 2018) Ryanair resta saldamente al comando con 556 mila sedili in partenza dal nostro Paese, tenendo conto dei voli nazionali e internazionali, non soltanto del settore low cost, ma di tutto il trasporto aereo. Alitalia si conferma al secondo posto con 467 mila posti. Così come resta al terzo gradino easyJet con 281 mila sedili. Prese le prime dieci compagnie più presenti, sei sono a basso costo (includendo anche Vueling, Wizz Air, Volotea ed Eurowings).
Immagine
https://www.corriere.it/cronache/18_ott ... 4b23.shtml
Più bimodali per tutti!
Bimodale in servizio intercity: http://www.jarnvag.net/images/bild/vagn ... 150401.jpg

Rispondi