Discussione su Alitalia

Il forum dedicato a tutti gli altri mezzi di trasporto non su rotaie.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
diesel 445
**
**
Messaggi: 4658
Iscritto il: lun 26 gen 2004 15:45
Località: Siena

Re: Discussione su Alitalia

#481 Messaggio da diesel 445 » mer 26 apr 2017 10:37

Porta rogna matteino .
Ultima modifica di paolo656 il mer 26 apr 2017 11:18, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminata citazione del messaggio precedente

e402a
**
**
Messaggi: 1740
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: Discussione su Alitalia

#482 Messaggio da e402a » mer 26 apr 2017 10:44

È una Rogna,per sto paese!!
Ultima modifica di paolo656 il mer 26 apr 2017 11:18, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminata citazione del messaggio precedente

Pagina 394
^_^
^_^
Messaggi: 37
Iscritto il: lun 18 mag 2015 18:33
Località: Bergamo, Area Metropolitana Milanese

Re: Discussione su Alitalia

#483 Messaggio da Pagina 394 » mer 26 apr 2017 11:03

gbelogi ha scritto:I manicomi sono pieni di persone che credono di essere Napoleone e di persone che vorrebbero/avrebbero voluto chiudere Linate pensando che questa possa essere utile/necessario per curare il malato terminale Alitalia. :megaball::

Pendolino ha fatto un riassunto perfetto della situazione, ma la conclusione che chiudere Linate sia parte della soluzione è totalmente privo di un sostegno logico.

Se Milano avrà EMA, con il suo COLOSSALE indotto, una delle ragioni sarà Linate.

Di riformulare l'utilizzo di Linate ne riparliamo quando Malpensa sarà al livello almeno di un Madrid Barajas e possibilmente un vero collegamento con la rete AV. Ora è un aeroporto appena all'altezza dello scarso traffico che vi transita: ingresso incomprensibile, percorsi pedonali interni inutilmente molto lunghi (si arriva al molo B camminando per un lungo corridoio deserto!), design scadente (nella capitale del design!), autostrada di collegamento rimasta agli anni '70, etc.. E meno male che hanno rifatto, con molto gusto, la zona del controllo di sicurezza).
Non so quale sia la tua fonte, ma da un articolo postato su Skyscrapercity si capiva che una delle ragioni a sfavore della scelta di Milano da parte dell'EMA era la mancanza di molti voli intercontinentali diretti!
E comunque da Porta Garibaldi (dove probabilmente sorgerà la sede dell'EMA) Malpensa è a poco più di mezz'ora di MXP express, quindi direi che è competitivo rispetto a Linate... e in caso di sede in area Expo o a Citylife, il vantaggio non fa che aumentare!
Sul fatto che Linate sia una parte (anzi, la parte principale) della soluzione penso di essermi già espresso chiaramente, e dato che non leggo nel tuo messaggio controargomentazioni o contro-esempi (mentre leggo ottimi esempi negli interventi successivi) evito di tornarci sopra.
Per quanto riguarda i collegamenti tutto è migliorabile, ma la situazione non è certo tragica, e con la quarta corsia dinamica sulla A4 non potrà che migliorare.
Per quanto riguarda la TAV, mi sa che abbiamo perso il treno quando si è deciso di far passare la Mi-To così a sud, ma prima o poi sono convinto che qualche frecciarossa con capolinea Milano centrale potrà essere prolungato a MXP; non ne servono nemmeno tanti, basta che un FR dalla dorsale e uno da Venezia arrivino un'ora prima della partenza delle 2 o 3 "ondate" di intercontinentali.
Un ultimo appunto su Malpensa: esteticamente si può dire quel che si vuole, ma il T1 è stato progettato fin dall'inizio per agevolare i transiti. Si può passare da un aereo all'altro percorrendo una distanza infinitesima rispetto a quella necessaria a CDG, Heatrow e compagnia!

Avatar utente
PENDOLINO
**
**
Messaggi: 2470
Iscritto il: lun 22 dic 2003 19:18
Località: Rho (MI) - Castelnuovo del Garda (VR)

Re: Discussione su Alitalia

#484 Messaggio da PENDOLINO » mer 26 apr 2017 14:00

Copio dall'articolo della "Stampa" citato da danielexpress.

Nazionalizzazione. Eccola la parola magica, bandiera del popolo del «No» al referendum. E poco importa se alla vigilia della consultazione, dal governo sia arrivata chiara e tonda l’indisponibilità a procedere in questa direzione. La speranza inconfessata è che alla fine scatti un piano B per mano dello Stato. «La verità è che non ne possiamo più, che non crediamo al rinnovamento proposto da questo management - afferma Laura, 52 anni, impiegata nell’ufficio tasse aeroportuali, due figli studenti di 18 e 20 anni - Ci sentiamo presi in giro. E poi perché il governo non ci dovrebbe aiutare? Ha salvato le banche, ha salvato l’Ilva, perché noi no?».

Penso che l'auspicata nazionalizzazione di Alitalia sia impossibile o perlomeno poco probabile per vincoli europei, e fra l'altro credo che non sia nemmeno la soluzione, se penso agli anni precedenti il 2008 e che hanno portato la compagnia aerea al sostanziale primo fallimento.
Purtroppo il precedente di MPS e delle altre banche recentemente salvate dallo stato (e con esiti secondo me tutti da verificare) però crea illusioni verso i dipendenti di AZ, che dal loro punto di vista richiederebbero giustamente un trattamento simile.
Fra l'altro anche l'ingresso di PosteItaliane in AZ al momento della vendita del 49% ad Etihad era di fatto già una specie di aiuto di stato.
Il NO al referendum secondo me non può portare altro che alla svendita di AZ e del suo mercato al migliore offerente; voci insistenti parlano di Lufthansa, che farebbe risorgere il vettore italiano così come ha fatto in passato con Swiss e con Sabena/Brussels.
In questa ottica è verosimile che almeno parte del personale della vecchia Alitalia venga riassorbito dalla "nuova", bisogna però verificare a quali condizioni, e non vorrei che i calcoli di molti fra quelli che hanno votato NO si dimostrassero azzardati o addirittura errati.
Fermo restando che ovviamente quel 10% di dipendenti che sarebbero stati licenziati anche in caso di vittoria del Sì, penso abbiano votato NO.

FFS
*
*
Messaggi: 623
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Discussione su Alitalia

#485 Messaggio da FFS » mer 26 apr 2017 14:43

Quanto Lufthansa ha fatto con Swiss è notevole. Bisogna però anche tenere presente che la transizione dal fallimento di Swissair alla situazione attuale è stata possibile grazie all'intervento determinante della Confederazione dopo il grondino. Per un breve periodo Swiss è stata in mani pubbliche.

L'acquisizione di compagnie aeree in pessima salute e il loro rilancio erano le basi della cosiddetta strategia Hunter, un dei fattori principali che portò al fallimento di Swissair. Spero che il Gruppo Lufthansa ci vada più cauto.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24740
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Discussione su Alitalia

#486 Messaggio da paolo656 » mer 26 apr 2017 15:14

Io sarei abbastanza sorpreso se oggi Lufthansa lanciasse una offerta non totalmente vantaggiosa a lei stessa.

Io ho volato parecchio con loro, dai tempi di Lufthansa Italia, ho notato un progressivo irrigidimento delle direttive della compagnia, mirate a minimizzare i costi e ho letto dichiarazioni formali, comparse anche sulle pubblicazioni di bordo, di una generale revisione generale di ogni singolo costo aziendale. Tanto è vero che ho smesso di volare con loro perchè mi sono sentito troppo spremuto (e anche perchè volo con compagnie russe che mi danno connessioni di gran lunga migliori, oltre a condizioni di flessibilità senza uguale).

Cosa voglio dire? nel 2005/2007 c'era ciccia, oggi io non ne vedo. Quella che poteva essere una acquisizione valida per due, probabilmente oggi diventerebbe valida per uno solo. Mi va benissimo, non ho nulla da dire. Mi limito a fare questa considerazione.

Mi piacerebbe leggere una idea di Maestrale, per un confronto diretto.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24740
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Discussione su Alitalia

#487 Messaggio da paolo656 » gio 27 apr 2017 7:50

E infatti...


Un primo, informale, sondaggio da parte di Lufthansa è già arrivato. Con due punti fermi. Il primo è che la compagnia tedesca sarebbe interessata a rilevare Alitalia, ma solo dopo il fallimento. Prendendola a costo zero. Il secondo è che si farebbe carico solo di un pezzo della compagnia. Gli aerei di proprietà sono soltanto un terzo dei 120 al momento in dotazione. E potrebbero prendere tutti la via della Germania. Mentre per il personale, Lufthansa sarebbe disponibile a farsi carico al massimo di un quarto dei dipendenti: 3 mila su 12 mila. La compagnia tedesca non commenta le indiscrezioni.

http://www.corriere.it/economia/17_apri ... 925b.shtml


Cosa scrissi poco sopra in merito agli aerei a noleggio? infatti non li vogliono per i loro costi. Chiaro, se avete una prospettiva a lungo periodo e non che badi solo al domani.



Sul resto, non ho nulla da aggiungere; sono scelte aziendali e che non mi aspettavo differenti. Come proprio sopra ho scritto....

Maestrale, sono curioso (sinceramente, senza alcuna vena polemica) di sentire una tua opinione.

Marvol
**
**
Messaggi: 1878
Iscritto il: lun 17 nov 2008 16:16

Re: Discussione su Alitalia

#488 Messaggio da Marvol » ven 12 mag 2017 15:27

Mi dispiace, ma l'unica soluzione per l'Alitalia, se non la rileva nessuno, neanche a prezzi di saldo o gratis, è quella di lasciarla fallire e stop. Con poca pace dei lavoratori, ma la maggioranza di loro se l'è anche cercata con il no al referendum. Tra l'altro osservo che quando 10.000 aziende sparse nel territorio italiano chiudono i battenti lasciando a casa 50 dipendenti ciascuno, ne parla solo qualche giornale locale, mentre nel caso dell'Alitalia, che di dipendenti ne ha molti meno, parlano tutti i mezzi d'informazione.

C'è invece da tremare all'idea che l'Alitalia sia affibbiata alle Ferrovie dello stato o nazionalizzata con qualche altro stratagemma.

Maestrale-F570
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: ven 18 set 2015 7:52

Re: Discussione su Alitalia

#489 Messaggio da Maestrale-F570 » lun 15 mag 2017 14:33

paolo656 ha scritto:E infatti...


Un primo, informale, sondaggio da parte di Lufthansa è già arrivato. Con due punti fermi. Il primo è che la compagnia tedesca sarebbe interessata a rilevare Alitalia, ma solo dopo il fallimento. Prendendola a costo zero. Il secondo è che si farebbe carico solo di un pezzo della compagnia. Gli aerei di proprietà sono soltanto un terzo dei 120 al momento in dotazione. E potrebbero prendere tutti la via della Germania. Mentre per il personale, Lufthansa sarebbe disponibile a farsi carico al massimo di un quarto dei dipendenti: 3 mila su 12 mila. La compagnia tedesca non commenta le indiscrezioni.

http://www.corriere.it/economia/17_apri ... 925b.shtml


Cosa scrissi poco sopra in merito agli aerei a noleggio? infatti non li vogliono per i loro costi. Chiaro, se avete una prospettiva a lungo periodo e non che badi solo al domani.



Sul resto, non ho nulla da aggiungere; sono scelte aziendali e che non mi aspettavo differenti. Come proprio sopra ho scritto....

Maestrale, sono curioso (sinceramente, senza alcuna vena polemica) di sentire una tua opinione.
Non ho opinioni al riguardo.
Me ne sto catafottendo perchè tanto da quanto si leggi qui ed altrove, la colpa è dei dipendenti che hanno votato NO al referendum che per l'ennesima volta avrebbe tagliato stipendi e posti di lavoro e che non avrebbe risolto la situazione attuale. Cercare di espandere i ricavi tagliando rotte e aeromobili è controproducente e come sempre è una soluzione che non paga. Guarda caso, Alitalia ha iniziato a perdere soldi da quando venne deciso di tagliare rotte e aeromobili a fine anni 90 per arrivare alla catastrofe dopo l'11 settembre. L'unico general carrier europeo che ha il costo del lavoro a livello di una low cost e che nonostante tutto va in perdita mentre tutte le altre generano utili...

Maestrale-F570
*
*
Messaggi: 304
Iscritto il: ven 18 set 2015 7:52

Re: Discussione su Alitalia

#490 Messaggio da Maestrale-F570 » lun 15 mag 2017 14:38

Marvol ha scritto:Mi dispiace, ma l'unica soluzione per l'Alitalia, se non la rileva nessuno, neanche a prezzi di saldo o gratis, è quella di lasciarla fallire e stop. Con poca pace dei lavoratori, ma la maggioranza di loro se l'è anche cercata con il no al referendum. Tra l'altro osservo che quando 10.000 aziende sparse nel territorio italiano chiudono i battenti lasciando a casa 50 dipendenti ciascuno, ne parla solo qualche giornale locale, mentre nel caso dell'Alitalia, che di dipendenti ne ha molti meno, parlano tutti i mezzi d'informazione.

C'è invece da tremare all'idea che l'Alitalia sia affibbiata alle Ferrovie dello stato o nazionalizzata con qualche altro stratagemma.
T'è mai passato per la testa che se chiude un'azienda con 12.000 dipendenti (allo stato attuale) fa un rumore mediatico differente che 12.000 da 1 dipendente ? (oltre ad un mancato introito delle tasse un tantino diverso)
Ci hai mai pensato che anche Alitalia con tutti i suoi difetti e i suoi dipendenti ricchi e viziati, fino a fine anni 90 portava bilanci in utile ?
In una nazione che dovrebbe fare del turismo la propria bandiera, facciamo portare i turisti in Italia da compagnie straniere... complimenti per la lungimiranza.

p.s.: invece la fusione tra FS e ANAS come la vedi ?

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7036
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: Discussione su Alitalia

#491 Messaggio da danieleexpress » lun 15 mag 2017 14:48

Scusa ma se non ci sono italiani in grado di gestire una compagnia aerea...non ci sono alternative che far arrivare i turisti con le compagnie straniere. Ci siamo mai chiesti perchè nessuna compagnia privata italiana ha avuto successo nei tempi recenti?

Mi fa piacere che negli anni 90 faceva utili ma oggi il traffico aereo è rivoluzionato è nonostante questo NON è in crisi. Vuole dire che con l stato attuale del traffico e del mercato aereo Alitalia non funziona mentre vent'anni fa si.
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

e402a
**
**
Messaggi: 1740
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: Discussione su Alitalia

#492 Messaggio da e402a » lun 15 mag 2017 17:30

Concordo con chi dice che Alitalia debba fallire e che non abbiamo un management serio e competente al passo coi tempi per gestire una moderna compagnia aerea!...purtroppo è lo specchio fedele dello stato di questo paese, che arranca, non cresce, tentona,e sopratutto ha un futuro nebbioso davanti a se.
Alitalia l'ha rovinata la politica, come tante cose in questo paese, e prima o poi i conti si pagano..anche se in 5 anni c'è costata qualche miliardo di euro per essere al punto di partenza. Veramente, se non fosse per l'AV che ci tiene "agganciati" ad un sentire/rsi paese da 1 mondo, col fallimento definitivo dell'ultimo vero carrozzone nazionale, si sancirebbe l'uscita definitiva, a mio avviso, dai paesi del 1 Mondo.
Ma sta a Roma, casa della politica...di quella peggiore però..mah..vedremo come andrà a finire

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24740
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Discussione su Alitalia

#493 Messaggio da paolo656 » lun 15 mag 2017 18:25

Hmmm....non capisco il ragionamento. Se il problema, da come dici, è chi gestisce...per quale motivo deve fallire la compagnia? che si venda, o che si cambino i dirigenti.

Avatar utente
giannozz
*
*
Messaggi: 516
Iscritto il: gio 21 ago 2008 16:46
Località: Udine

Re: Discussione su Alitalia

#494 Messaggio da giannozz » lun 15 mag 2017 19:52

E chi la compra? Ripulita dai debiti due volte, ha rigenerato subita una montagna di debito. Non ha quasi più aerei di proprietà. Non ha più gli slot preziosi di Heathrow. Ha una fama pessima. E' un morto che cammina vola.
Paolo

Chi diffonde bufale avvelena anche te. Digli di smettere.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24740
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Discussione su Alitalia

#495 Messaggio da paolo656 » lun 15 mag 2017 20:08

A certe condizioni stai certo che c'è chi la compra, Lufthansa stessa.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: paolo656 e 1 ospite