[ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

Il forum sui tram.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#781 Messaggio da Wilhem275 » mar 19 dic 2017 16:05

Oltre ad avere delle gole parecchio più ampie.

Ci passi sopra, ma ti devi angolare parecchio e tenere saldo il manubrio.
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

e402a
**
**
Messaggi: 1972
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#782 Messaggio da e402a » mar 19 dic 2017 17:49

Ok anche questo, ma per il l’opinione pubblica, il Tram è pericoloso in città!..che volete, 80 anni di lavaggio del cervello degli Agnelli han lasciato parecchi strascichi a sto paese ( non tocco quelli economici-politici).

pm_class55
**
**
Messaggi: 1153
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#783 Messaggio da pm_class55 » mar 19 dic 2017 22:42

infatti ho detto che il servizio e' ben frequentato e funziona, con problemi ormai molto sporadici almeno a Venezia, pero' le pecche non mancano. Asservimenti semaforici demenziali da sempre ed eliminazione delle ZTL (Brugnaro) con imbottigliamento delle vetture nel traffico; scambi a cuore mobile che facevano i capricci con un utilizzo intensivo quindi manovrati solo nelle corse mattutine e serali per portare e raccattare le vetture dalla linea per Marghera, capolinea in strada e il tronchino con apposita pensilina in via Lazzari ci stanno crescendo le piante.
Ovvio che con una buona linea di tram posso ottimizzare e tagliare migliaia di km agli autobus, ne parlava Mingardi (assessore di non mi ricordo quale giunta...) rispondendo alle proteste degli abitanti di Favaro, nel 2006. La nostra linea e' stata aperta nel percorso effettivo Favaro-Venezia solo nel 2015, ha ovviamente ben sfoltito la caterva di autobus che facevano capo a Piazzale Roma, il tutto a una modica cifra compresa tra 200 e 250 milioni di Euro, per una linea di forza con un'antenna per un centro commerciale (e forse i rioni di Marghera dove passa...). :roll: non credo che a Padova sia costata tanto meno, dovrebbero offrire un servizio impeccabile ed e' a malapena buono dopo anni di casini e disastri, paragonabile a un ipotetico filobus bisnodato assettato rasoterra (che e' piu' spazioso, avendo la sagoma di un autobus, ben piu' ampia del gommone)

e402a
**
**
Messaggi: 1972
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#784 Messaggio da e402a » mer 20 dic 2017 6:35

Signori, ciò, bisogna anche far buon viso a cattivo gioco, Padova e Mestre han uno pseudo tram, sulla carta pareva buono, nella realtà NI, ma piuttosto che bus in mezzo al traffico ed inquinanti, a me basta.
Poi se volevate quelle cagate bolognesi di autobus a guida autonoma, roba da far diventare pazzo il poveretto di autista, oppure i filobus che metteranno a Rimini...insomma ovvio che meglio sto giro han fatto Palermo e Cagliari, ma io ogni volta si toglie un bus per treno o tram, faccio i salti di gioia!

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12126
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#785 Messaggio da sr » mer 20 dic 2017 7:53

Oltre alla sporgenza, c'è anche la larghezza degli incavi necessarie elle ruotine per "abbracciare" la rotaia che è micidiale per le 2 ruote.


Immagine


Tra l'altro, guardando l'immagine e pensando a quello che mi è stato detto sulla manutenzione degli assili dei tram tradizionali durante il porte aperte ATM di 2 settimane fa a Milano, mi chiedo quanta manutenzione debba avere un meccanismo del genere che credo abbia attriti molto forti. ::-?:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5683
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#786 Messaggio da Freccia della Laguna » mer 20 dic 2017 8:07

E soprattutto il comfort non è affatto maggiore a quello di un bus. Un bus non è vincolato a una pista polystil come il Translohr e non prende i relativi scossoni laterali. Il Translohr sì, ed è tutto una vibrazione e un frullìo... Viaggia sul calcestruzzo che, per quanto gettato bene, non sarà mai liscio come l'asfalto e soprattutto come l'acciaio di un binario vero.
A Venezia, sul Ponte della Libertà dove non corre sul calcestruzzo ma su un asfalto speciale, comunque non viaggia a più di 50 km/h anziché i 70 km/h che potrebbe raggiungere (e a cui viaggiano gli autobus, dai quali viene sorpassato): già a 50 km/h, infatti, pare che decolli, fra sobbalzi vari e rumori acuti e fastidiosissimi di parti in rotolamento... da non riuscire a parlare col proprio vicino.
Non è che la gente lo apprezzi: la gente lo prende perché quello c'è :mrgreen:
Ci sono gli anziani che lo apprezzano perché non devono far scalini, essendo il marciapiede a filo delle porte. Ma cristo! :wall: Alle stesse fermate accostano anche gli autobus: occorre spendere centinaia di milioni di euro passando per la costruzione di una rete tranviaria prima di aver diritto a delle fermate decenti, di lunghezza non inferiore a quella dei mezzi e senza scalini?
Che poi spesso gli autobus nemmeno si affiancano perfettamente, lasciano uno spazio per cui uno dal marciapiede alto deve scendere sull'asfalto e riarrampicarsi sull'autobus, come accade in quasi tutte le altre fermate della rete... Quando nel resto del mondo si usano già da anni i cordoli Kassel fatti apposta... :roll: :shoot:
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38389
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#787 Messaggio da E412 » mer 20 dic 2017 10:10

Da noi qualcuno ti pianta direttamente in mezzo alla strada, altro che accosto :mrgreen:
E quindi avanti con 'eh, ma il pianale ribassato è scomodo per salirci!' :roll:
e402a ha scritto:
mar 19 dic 2017 17:49
Ok anche questo, ma per il l’opinione pubblica, il Tram è pericoloso in città!
Però, bizzarria delle bizzarrie, quel coso lo chiamano tram! :>:):

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

pm_class55
**
**
Messaggi: 1153
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#788 Messaggio da pm_class55 » mer 20 dic 2017 13:00

sul ponte qualche tranviere pesta bene, una mattina ci abbiamo messo un bel po' a sorpassarlo con l'autosnodato a 75, quindi sicuramente non andava a 50.
Attrito... gomma su acciaio piu' il bordino per tenere le ruotine agganciate, solo che su quella fascia di gomma ci finisce di tutto e si incastra, o si deforma con vibrazioni o rumoracci, sassi pezzi ecc. infatti qualcuno aveva detto che nel NeoVAL quel sistema di guida avrebbe avuto piu' senso trattandosi di metropolitana in sede propria, invece di un veicolo stradale.

In vettura la rumorosita' e' dovuta anche alla risonanza della pavimentazione: solo in una piccola parte della nostra rete il cemento e' stato gettato e rifinito con occhio alla lisciatura della superficie (via Cappuccina), lungo il resto della linea la posa e' tradizionale che lascia una sorta di zigrinatura trasversale, con l'assetto rigidissimo della vettura entra subito in risonanza (oltre alla ruggente trasmissione stile E636 a denti dritti che si sente piu' dentro che fuori...), che le sospensioni saranno quelle del Cityclass ma il pianale e la struttura non sono quelle di un autobus...

SR: i tram "recenti" milanesi che larghezza di cassa hanno? Il Translohr ha piu' o meno la carreggiata della Panda :lol: quindi rispetto a un qualunque autobus, autosnodato o filobus da 10 metri in su, dentro e' molto piu' stretto, con i passaggi tra le casse da fila indiana perche' ci sono le ruote, le porte anche buone ma vetratura e soffitto bassi perche' col pianale rasoterra in perfetto stile francioso ha tutte le cianfrusaglie carenate sul tetto e io mi prendo i mancorrenti sui denti :sofa: ovviamente cassa stretta significa anche meno sedili, che non dispiacerebbero a chi approfitta dell'assenza di cambi per fare Favaro-Venezia...
Pure il vano triangolare dove si ricovera il pantografo quando abbassato, per non sporgere di un centimetro dalla carena del tetto... :shock:

Questo abbiamo e questo ci teniamo, anche a me non dispiace non vedere piu' la continua carovana di autobus sul ponte della Liberta', ma per quanto ci e' costato e quanto ci e' voluto per farlo funzionare in modo a malapena buono, avrebbe dovuto offrire ben altro livello di servizio, con gli stessi soldi veniva un tram normale ben piu' capillare di una linea e mezza... (all'epoca qualcuno aveva fatto un confronto, i gommoni costavano circa il doppio di un tram tradizionale di capacita' simile)

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#789 Messaggio da Wilhem275 » mer 20 dic 2017 13:22

pm_class55 ha scritto:
mer 20 dic 2017 13:00
(oltre alla ruggente trasmissione stile E636 a denti dritti che si sente piu' dentro che fuori...)
This :mrgreen:

Oltre a fare un ululato allucinante è un noto punto debole della meccanica. Non so se a causa dell'architettura bizzarra o per semplice malaprogettazione.

Diciamo che se nel tuo progetto ti ritrovi un differenziale associato ad un motore elettrico, qualche domanda sul senso della vita te la dovresti porre...
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

pm_class55
**
**
Messaggi: 1153
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#790 Messaggio da pm_class55 » mer 20 dic 2017 14:27

:mrgreen:
Tra l'altro non ho mai capito come sono strutturati gli assi estremi della vettura, che sono gli unici motori, frenanti e sterzanti. Ovviamente non c'e' il volante, la sterzata e' comandata dalla posizione reciproca dei soliti gruppi di ruotine posti prima e dopo l'asse. In un coso del genere credo poco probabile una configurazione a ruote indipendenti tipo auto o autobus, con gruppo motore solidale al telaio, perche' dovrebbero essere comunque collegate ai loro dispositivi di comando, che non possono essere solidali al telaio perche' devono seguire la traiettoria (non so se il parallelogramma che tiene le ruotine oltre all'escursione in altezza consenta anche quella angolare trasversale, o se c'e' uno snodo a livello asse che gliela consenta).
A suo tempo avevo seguito le corse prova notturne del nostro gommone, che venivano effettuate con l'assetto a fine corsa superiore, con la cassa tutta sollevata che lasciava vedere meglio le ruote: da come infilava le curve, ho il sospetto che gli assi motori siano simili a quelli intermedi, ovvero rigidi con l'aggiunta del perno centrale attorno a cui girano (una sorta di pivoting), completi di differenziale e magari pure di motore :shock: vale a dire che in curva il passo interno delle casse estreme si riduce e l'esterno aumenta; sarebbe una soluzione facilmente derivabile dagli assi folli che funzionano allo stesso modo (vincolati tra casse adiacenti) ::-?: e spiegherebbe l'innata tendenza al "sovrasterzo" (di coda) e "sottosterzo" (di testa, raro ma l'ho visto).
Poi ci han messo le sospensioni da autobus a un accrocchio del genere e mi sa che ne e' venuta fuori una soluzione un po'... balenga. :sofa:

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#791 Messaggio da Wilhem275 » mer 20 dic 2017 14:48

Da quel che sapevo agli estremi c'è un singolo motore, in asse col veicolo, con un differenziale che rimanda alle due ruote.

Io mi sono sempre immaginato che gli assi estremi abbiano una configurazione da veicolo a trazione anteriore, con semiassi snodati.

In pratica sono riusciti a fare un tram con l'orrida architettura Audi, motore longitudinale fuoribordo e trazione anteriore :lol: :lol: :lol:


Dubito che ci sia un unico centro di rotazione più che altro perché lo spazio nel vano passaruota è piuttosto ridotto.

Ti mostro alcune foto a ruota scoperta che avevo fatto il giorno che prese fuoco :lol:

Immagine

Immagine


Mostriamo anche l'avveniristico veicolo di soccorso :>:):

Immagine
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

pm_class55
**
**
Messaggi: 1153
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#792 Messaggio da pm_class55 » mer 20 dic 2017 15:31

beh son francesi han preferito complicarsi la vita :lol: perche' con il sistema automobilistico devi collegare le ruotine di guida (che sono al centro) con i gruppi sterzanti alle ruote, leveraggi o idraulica, gli assi folli sono gia' imperniati al centro della cassa... anzi non sono nemmeno assi, perche' il piano interno e' piu' basso dei centri ruota, saranno collegate tra loro da un'incastellatura a meta' dei mantici che porta anche le ruotine.
Il tranviere sta seduto esattamente sopra il differenziale con il motore sotto i piedi :mrgreen:
Nelle nostre vetture hanno anche preso gioco tutte le articolazioni degli snodi tra le casse quindi in frenata senti tutti i botti delle pannellature e delle casse che si compattano :lol:

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#793 Messaggio da Wilhem275 » mer 20 dic 2017 15:36

D'altra parte mica è richiesta cura costruttiva ad un esemplare prototipale :lol:
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

pm_class55
**
**
Messaggi: 1153
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#794 Messaggio da pm_class55 » mer 20 dic 2017 16:24

:lol: :lol:
almeno i nostri mezzi di soccorso sono piu' raffinati e meno campagnoli :mrgreen: pero' la guida Translohr non era disponibile come accessorio a richiesta per l'Unimog :sofa:

dedorex1
**
**
Messaggi: 5853
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#795 Messaggio da dedorex1 » lun 15 gen 2018 10:48

"Padova: Tram vs Bus elettrico, non si placa la polemica
Nonostante l'arrivo di 56 milioni per la realizzazione del progetto Sir 3 non si placa la disputa tra i favorevoli e i contrari al Tram"
http://www.clickmobility.it/mobility/pe ... ica.action
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gbelogi e 8 ospiti