[ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

Il forum sui tram.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#736 Messaggio da E412 » mer 07 gen 2015 14:45

Qualcuno mi rinfresca la memoria? Gli assi sono tutti motore o alcuni sono portanti?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

sorry
*
*
Messaggi: 794
Iscritto il: lun 28 set 2009 16:03

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#737 Messaggio da sorry » mer 07 gen 2015 15:39

Gli assi motori sono solo 2 nelle versioni STE3 e STE4 (3 e 4 casse)
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#738 Messaggio da davide84 » mer 07 gen 2015 15:43

Allora sarà da ridere vedere lo STE4 a pieno carico sulle rampe di San Giuliano...
Non più partecipante al forum.

sorry
*
*
Messaggi: 794
Iscritto il: lun 28 set 2009 16:03

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#739 Messaggio da sorry » mer 07 gen 2015 16:46

Stando alle caratteristiche tecniche fornite, non dovrebbe avere problemi a superare pendenze fino al 13%. Poi è sempre da vedere in pratica. A Padova, sul ripido cavalcavia Borgomagno, non mi pare di ricordare problemi significativi (a parte con la neve e comunque non sempre). È paragonabile alla situazione di San Giuliano o li la pendenza è maggiore?
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#740 Messaggio da E412 » mer 07 gen 2015 16:54

Il problema in questo caso è la neve, non tanto la pendenza.
In effetti con due assi motori sul totale non mi stupirei se dovesse andare in crisi in caso di asfalto con condizioni di aderenza fortemente degradate (problema che i rotabili non hanno in quello specifico caso). Anche perchè non penso che abbia una gommatura specifica per quelle condizioni (però ci si potrebbe pensare :D).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#741 Messaggio da davide84 » mer 07 gen 2015 18:11

Non ho i dati sulla pendenza di San Giuliano, ma ci sono passato ieri sera e mi pareva molto intenso... quello su cui ironizzavo non è l'aderenza ma la potenza...
Non più partecipante al forum.

sorry
*
*
Messaggi: 794
Iscritto il: lun 28 set 2009 16:03

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#742 Messaggio da sorry » mer 07 gen 2015 18:28

Bah, non mi pare che il Translohr patavino avesse poca accelerazione, anzi! Prossimamente proverò a fare qualche conto, vediamo cosa ne salta fuori.
Non posso parlare quando voglio: appartengo a FS, che è come l'esercito. [ing.X, FS]

Cari forumisti: caratteri cubitali, maiuscolo, colori vivaci nella firma è come urlare in una conversazione: sinonimo di maleducazione.

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5674
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#743 Messaggio da Freccia della Laguna » mer 07 gen 2015 19:22

Ad occhio il Borgomagno non ha nulla da invidiare a San Giuliano, da qualsiasi rampa lo si scali...
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

ALe502
**
**
Messaggi: 1664
Iscritto il: mer 02 mag 2007 18:29
Località: Nella bassa tra Padova, Vicenza e Verona

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#744 Messaggio da ALe502 » lun 12 gen 2015 9:46

Il Mattino di Padova ha scritto: Niente seconda linea del tram: finanziamento cancellato, persi tutti i soldi
Il senatore Santini (Pd) comunica l'esclusione di Padova: «Visto che non veniva utilizzato, il finanziamento è stato dirottato in un fondo revoche»

PADOVA. Sulla linea Voltabarozzo-Stazione-Euganeo non viaggerà né il tram né il filobus. La Legge di stabilità ha infatti definitivamente dirottato altrove i fondi destinati un anno fa alla seconda linea del Sir. Lo conferma il senatore Giorgio Santini, membro della commissione Bilancio a palazzo Madama, nonché relatore della Legge di stabilità, che nei mesi scorsi - di fronte all’intenzione del sindaco di puntare sul filobus, al posto del tram sulla nuova tratta - si era adoperato per verificare al ministero se un cambio di progetto in corsa avrebbe consentito di conservare il finanziamento. Una strada apparsa fin da subito impraticabile. «Con questo tipo di finanziamenti, le risorse che restano inutilizzate vengono convogliate altrove» conferma il senatore democratico che lo scorso anno aveva presentato l’emendamento sulla base del quale erano stati previsti i fondi per il Sir3 «il principio è infatti volto a dare linfa agli investimenti, realizzando le opere immediatamente cantierabili. Per quanto legittimo, il cambio di rotta della nuova amministrazione ha una ricaduta negativa per la città».

La città del Santo era entrata nel finanziamento per le nuove linee tramviarie assieme a Milano e Venezia. «C’era in ballo una cifra minima di 56 milioni per due opere di indirizzo prioritario - conferma Santini - di questi, una trentina erano verosimilmente destinati a Padova. Ma di fronte alla rinuncia del Comune a portare avanti il progetto, è decaduta la linea di finanziamento e quei soldi sono stati dirottati in un fondo revoche».

Il provvedimento rientra nell’articolo unico della Legge di stabilità per Province e Città metropolitane. Al comma 228 si legge che per migliorare l’offerta di trasporto pubblico locale nelle aree metropolitane, «il fondo Cipe costituito da revoche di progetti non affidati, viene destinato esclusivamente alle reti in costruzione in aree metropolitane». Si tratta di un contributo quindicennale in erogazione diretta: una ventina di milioni a partire dal il 2016 e 72 per il 2017. Al danno, si somma quindi la beffa: «Quel fondo è destinato alle linee tramviarie in costruzione nell’area metropolitana - spiega il parlamentare - di fatto, quindi, Venezia e Milano restano all’interno del finanziamento, mentre Padova esce. Quest’ultima, paradossalmente, potrebbe rientrare solo se scegliesse di entrare nella città metropolitana di Venezia. Mi risulta tuttavia che Bitonci non sia favorevole nemmeno su questo fronte. Quindi siamo daccapo. Per quanto, se potessi dargli un consiglio, gli direi di non sprecare questa opportunità che gli permetterebbe di tornare in corsa, pur puntando sul tram». Qualche tempo fa, al profilarsi della malparata, Santini racconta inoltre di aver contattato il sindaco nel tentativo di aprire nuovi spazi di manovra, sollecitando «una riunione tra i parlamentari padovani, al di là delle casacche, per il bene della città. Ma l’incontro non si è mai tenuto - conclude il senatore - è una scelta tutta padovana, assolutamente legittima in una democrazia, ma che danneggia la città».
Please stand well away from the edge of Platform 1. The approaching train is not scheduled to stop at this station.

Alessandro

Avatar utente
Freccia della Laguna
**
**
Messaggi: 5674
Iscritto il: lun 28 ago 2006 18:14
Località: A bordo di un mezzo di trasporto per andare da qualche parte
Contatta:

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#745 Messaggio da Freccia della Laguna » lun 12 gen 2015 11:07

Da un lato è una cattiva notizia perché si lascia Padova nella brodaglia in cui nuota da decenni, senza prospettiva di progresso.
Dall'altro è una buona notizia perché ammesso e non concesso che questa città viva un Rinascimento in un futuro lontano, si potrà magari dotare di una tramvia vera invece di un monario.
«Dall'asfalto non nasce niente / dal pietrisco nascono i fior»

pm_class55
**
**
Messaggi: 1146
Iscritto il: lun 15 dic 2008 13:15
Località: Venezia Mestre CARPENEDO

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#746 Messaggio da pm_class55 » gio 15 gen 2015 18:19

E412 ha scritto:Qualcuno mi rinfresca la memoria? Gli assi sono tutti motore o alcuni sono portanti?
Che io sappia, tutte le versioni del TL da 3 a 6 casse hanno sempre e solo gli assi estremi motori, che tra l'altro sono anche gli unici "sterzanti" (rispetto alla cassa). Questo immagino per poter produrre la stessa tipologia di cassa con cabina per tutti i modelli e in mezzo mettere quel che si vuole.
Gli assi centrali non sono sterzanti ma vincolati alle casse adiacenti a mezzo sistema di snodi che unito alle rotelle di guida a V (prima e dopo ogni asse intermedio) fa in modo che la vettura sia sempre tangente alla curva (l'asse segue il raggio della curva).
Si diceva che sotto ogni cabina c'è un solo motore con trasmissione alle ruote estreme a mezzo differenziale, ho qualche dubbio sul sistema di sterzata: potrebbe non essere come il classico sterzo dell'auto ma un semplice perno attorno a cui ruota l'intero asse, guidato dalle rotelle (tipo quelli centrali).

Con la neve in alcune situazioni la trazione alle estremità dovrebbe consentire di cavarsela meglio rispetto all'autobus, però se c'è differenza di aderenza tra i 2 lati della vettura, probabilmente tende a derivare da un lato e potrebbe intervenire il sistema di sicurezza per impedire lo sgancio dalla rotaia. ::-?: comunque se il tranviere accelera appena la cassa di testa esce dalla curva, quella di coda in trazione riallinea in ritardo e tende ad allargare la traiettoria, sperimentato durante le prove alla curva delle Poste in via Ca' Rossa :mrgreen:

gbelogi
**
**
Messaggi: 5309
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#747 Messaggio da gbelogi » mar 19 mag 2015 19:41

Avete mai sentito parlare del NEOVAL, ovvero della nuova versione del VAL costruita dalla Siemens, ma che utilizza il sistema di guida del Translohr al posto del tradizionale sistema di ruote di guida orizziontali?

http://www.railwaygazette.com/news/urba ... ine-b.html

Uno solo commento: che il Signore li aiuti!
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 8:15

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#748 Messaggio da davide84 » mar 19 mag 2015 20:37

L'articolo è del 2010; è citato da molti come "dimostrazione" che il TransLohr è valido, secondo me è una conclusione azzardata.

D'altra parte è possibile che quel sistema di guida usato in sede riservata non sia necessariamente un cesso. Il TransLohr ha delle sospensioni da autobus e il fondo a Padova è stato fatto in modo grossolano, spero che il Siemens abbia una meccanica migliore e mi auguro che dentro al tunnel della metro di Rennes non abbiano l'asfalto che cede come da noi... quando ho preso casa a Padova giusto davanti al mio cancello un Lohr aveva sfondato un tombino, dal rumore potevo contare il passaggio dei singoli assi a finestre chiuse.
Non più partecipante al forum.

gbelogi
**
**
Messaggi: 5309
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: [ PADOVA ] Rete tranviaria (Translohr)

#749 Messaggio da gbelogi » mar 19 mag 2015 20:43

Se il NEOVAL avrà successo sarà probabilmente proprio la prova che il sistema Lohr... era poco adatto ad una sede promiscua.

Nel caso del Neoval poi il sistema Lohr non fa altro che sostituire un sistema di guida con ruote di gomma molto laborioso con uno teoricamente più leggero e più semplice.
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite