TVR - Transport sur voie réservée

Il forum sui tram.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10000
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

TVR - Transport sur voie réservée

#1 Messaggio da Coccodrillo » gio 28 feb 2008 11:24

Scrivo in questa sezione in quanto il sistema è ibrido, come il Translohr.

Ho provato il TVR di Nancy, un sistema simile al Translohr. TVR e Translohr differiscono anche nel sistema di guida: il primo usa ruotine con due bordini che si appoggiano in verticale alla rotaia, il secondo coppie di ruote poste a V.

Immagine

Che a differenza del Translohr è pensato (almeno a Nancy) come filobus bimodale in cui la rotaia di guida è usata solo in certi punti difficili:

Immagine

A Nancy solo nella parte centrale della linea e ai capilinea c'è la rotaia di guida, negli altri tratti (rettilinei e in parte in pendenza) i TVR viaggiano come filobus. Ai capilinea, nei fatti, la rotaia serve solo a girare il mezzo: i TVR si agganciano attraverso una sorta di imbuto che allinea le ruote, percorrono un breve tratto a U, si fermano a filo del marciapiede, si sganciano e ripartono.

A Caen invece, unica altra rete di TVR (escluse un paio di cortissime linee prototipo), i mezzi prendono corrente da un pantografo e viaggiano sempre guidati, tranne per raggiungere il deposito.

La rete di Caen è stata costruita dopo, e non prevede manovre di aggancio/sgancio dalla rotaia in linea perché pare che a Nancy siano i punti deboli.

In definitva, ho trovato il TVR scomodo e lento, anche in rettilineo, per non parlare delle curve. I solchi nei tratti asfaltati si sentono chiaramente, passandoci sopra a piedi si sente chiaramente uno scalino. Insomma, l'idea alla base del TVR non è cattiva, è la realizzazione ad essere disastrosa: forse i sistemi simili ma con guida ottica e magnetica avranno più successo. Il Translohr, invece, non potendo viaggiare senza rotaia neanche in deposito, è una vera e propria involuzione (per la cronaca, il primo prototipo di Translohr poteva).

Nancy prevede oggi per le altre due linee forti di filobus, invece dei TVR previsti.

http://fr.wikipedia.org/wiki/Transport_ ... réservée

http://en.wikipedia.org/wiki/Bombardier ... ht_Transit
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

#2 Messaggio da Ae 4/7 » ven 29 feb 2008 10:38

Non capisco l'utilità della rotaia nel caso di Nancy (negli altri almeno serve a guidare il pantografo sotto alla linea di contatto). È pieno il mondo di capilinea di linee di filobus senza rotaie di guida, e non mi pare che vi siano grossi problemi nel funzionamento. :? :?

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10992
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

#3 Messaggio da chicc0zz0 » ven 29 feb 2008 10:51

Io sono molto molto scettico riguardo a questi mezzi di trasporto..
Capisco che sia molto meno costoso e più flessibile rispetto a un tram classico, ma i risvolti negativi non sono da poco..
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

#4 Messaggio da Ae 4/7 » ven 29 feb 2008 11:26

Se si vogliono più flessibilità e meno costi di costruzione di un tram, basta costruire dei filobus...

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10000
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

#5 Messaggio da Coccodrillo » ven 29 feb 2008 11:41

Infatti il sistema è stato un fallimento.

Caen vorrebbe prolungare le sue linee, ma Bombardier (il costruttore del sistema, ereditato dalla BN (La Brugeoise et Nivelles)) finora si è rifiutato di riprendere la costruzione di questo sistema.

Sotto le pressioni di Caen ha in seguito deciso che riprenderebbe a costruire TVR solo per un ordine minimo di 20 veicoli. In ogni caso, lo farebbe solo per Caen e Nancy, non mi sembra abbia intenzione di proporre il TVR ad altre città.

I due capilinea di Nancy hanno curve di grande raggio (a naso, direi 20-25 metri), la rotaia è usata per accostarsi al marciapiede.

La fine del percorso guidato, guardando in direzione Vandoeuvre CHU Brabois, il capolinea della prima foto. La seconda foto riprende un TVR sulla strada in pendenza della foto qui sotto:

Immagine

La penultima fermata prima dell'altro capolinea ha curiosamente due inviti. Non ne so il motivo. La rotaia sullo sfondo è lunga 20 metri e non porta da nessuna aprte. Penso che in origine l'inizio del percorso guidato fosse oltre l'incrocio sullo sfondo.

Immagine

Scambio ed incrocio. Il binario a sinistra nella prima foto è senza linea aerea e termina con un invito 50 metri a sinistra. Presumo sia usato dai TVR che si immettono in linea provenienti dal deposito. Quelli che lo devono raggiungere si staccano dalla rotaia in un punto qualsiasi.

Immagine

Immagine
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12128
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

#6 Messaggio da sr » ven 29 feb 2008 12:10

Ae 4/7 ha scritto:Non capisco l'utilità della rotaia nel caso di Nancy (negli altri almeno serve a guidare il pantografo sotto alla linea di contatto). È pieno il mondo di capilinea di linee di filobus senza rotaie di guida, e non mi pare che vi siano grossi problemi nel funzionamento. :? :?
Credo che il vantaggio (?!?) del sistema sia nel poter conciliare il transito di mezzi lunghi in percorsi tortuosi limitando gli ingombri laterali in curva. Tutte le sezioni del veicolo seguono la traiettoria dettata dalla rotaia e non necessitano di spazi interni alla curva per il transito dei rimorchi.
Se non altro, quello di Nancy, è un sistema realmente ibrido che consente anche il transito su strade convenzionali e quindi potrebb offrire quelle flessibilità che rendon il sistema conveniente rispetto al classico tram. Ma a quanto pare questi vantaggi non sono sufficenti a renderlo un sistema ottimale. Queste esperienze dimostrano quanta miopia c'è nella scelta di Padova, Mestre e L'Aquila che si sono presi un sistema che ha solo gli svantaggi!
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

#7 Messaggio da Ae 4/7 » ven 29 feb 2008 13:15

Può darsi, però questo mi sembra anche più capiente di quel coso.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38400
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#8 Messaggio da E412 » ven 29 feb 2008 14:05

Ma infatti la cosa che non riesco proprio a capire è: al di la dell'attuale situazione CdS in Italia (come al solito indietro di qualche decennio), qual è il vantaggio di un mezzo come il tvr?
Va più veloce nei tratti con rotaia?
Che cosa offre in più in termini di prestazioni/costi/capacità rispetto a un filobus bisnodato che percorre una normalissima strada?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
ing
**
**
Messaggi: 2470
Iscritto il: dom 21 dic 2003 16:49
Località: Cassandra Crossing

Re: TVR - Transport sur voie réservée

#9 Messaggio da ing » ven 29 feb 2008 14:25

Non riesco proprio a capire il motivo di inventarsi un sistema a guida vincolata così astruso. Quali sono i suoi vantaggi?

E poi: quali sono le differenze tra questo:
Coccodrillo ha scritto:Immagine
e questo?

Immagine
Berlusconi, illuminaci: datte foco!
Berlusconi: "Su di me lanciata spazzatura". Avranno capito che è un bidone

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10992
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

#10 Messaggio da chicc0zz0 » ven 29 feb 2008 14:40

se non sbaglio la pagina di wiki in francese spiega i vantaggi di un sistema simile: un ingombro minore dove c'è la rotaia: i veicoli sono ancorati quindi occupano meno spazio rispetto a filobus che viaggiano senza rotaia di guida in quanto si sa che seguono la rotaia e non hanno spostamenti laterali come invece può avere un filobus
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38400
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#11 Messaggio da E412 » ven 29 feb 2008 14:45

Ingombro minore in rettilineo la vedo un po' dura, per averlo dovresti ridurre la sagoma.
Va bene per l'ingombro in curva, ma non mi pare un problema poi così grave. Ma poi?
Cioè, un tram va su rotaia, può essere molto lungo e quindi molto capiente e ha attriti minori, quindi consuma meno. Ha lo svantaggio della guida vincolata.
Il filobus è la via di mezzo tra un autobus e un tram, ma quel coso a che serve (al pari del suo collega?).
Io continuo a vedere un sistema che è riuscito a raccogliere tutti i vincoli e gli svantaggi delle tre tipologie, senza centrare un solo vantaggio... :?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10992
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

#12 Messaggio da chicc0zz0 » ven 29 feb 2008 14:57

cito da http://fr.wikipedia.org/wiki/Tramway_su ... #Avantages

Enfin, le tramway sur pneus s'insère plus aisément dans les villes aux rues étroites, car son rayon de giration est de 12 mètres minimum, alors que pour un tram sur fer classique il faut compter une vingtaine de mètres.

Il tram su pneumatici si inserisce con più facilità nelle città dalle vie strette in quanto il raggio di curvatura (si dice così?) è di almeno 12 mertri, mentre per un tram classico è necessario avere almeno una ventina di metri.
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38400
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#13 Messaggio da E412 » ven 29 feb 2008 15:09

Si, ma lui paragona quel coso a un tram. E posso anche capire.
Ma io lo paragono a filobus. Si inserisce più facilmente il coso o il van hool bisnodato? E nel caso in cui il tvr non prevalga, quale vantaggio mi apporta rispetto al van hool? Non dimentichiamoci che costa di più...

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10000
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

#14 Messaggio da Coccodrillo » ven 29 feb 2008 15:34

Possibili vantaggi del TVR di Nancy (presa di corrente a trolley):
- non ci sono problemi nelle curve strette o tratti problematici
- è possibile creare diramazioni come filobus (es. tronco centrale con guida in strade strette con passaggi ogni 5', diramazioni in periferia senza guida servite ogni 10')
- si possono usare i depositi di autobus esistenti senza costruire la guida
- quando dovranno sostituire i mezzi (fra una ventina d'anni) potranno usare filobus senza dover ricostruire la linea aerea

Possibili vantaggi del TVR di Caen (presa di corrente a pantografo):
- si possono usare i depositi di autobus esistenti senza costruire la guida

Possibili vantaggi del Translohr:
- nessuno

Svantaggi comuni:
- la posa delle tre rotaie costa come un binario tranviario
- i solchi! a Nancy camminandoci sopra si sente benissimo la differenza fra asfalto normale e solco del TVR
- sistema proprietario e costoso (il che annulla i pochi vantaggi)
E412 ha scritto:Ma infatti la cosa che non riesco proprio a capire è: al di la dell'attuale situazione CdS in Italia (come al solito indietro di qualche decennio), qual è il vantaggio di un mezzo come il tvr?
Va più veloce nei tratti con rotaia?
Che cosa offre in più in termini di prestazioni/costi/capacità rispetto a un filobus bisnodato che percorre una normalissima strada?
Nei tratti con rotaia traballa e va piano, anche in rettilineo, in quelli senza rotaia è come un filobus. Come capacità è pari o inferiore ad un bus da 25 metri (AGG300 o Hess).
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38400
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#15 Messaggio da E412 » ven 29 feb 2008 15:43

Il problema è che quell'arnese non lo considero un tram più versatile, ma un filobus vincolato. E' su quello che vorrei fare il paragone, perchè l'arnese alla fine va su gomma. Ora, perchè appioppargli anche la rotaia? Per dire che investi sul ferro?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti