[ FIRENZE ] Tram di Firenze

Il forum sui tram.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
daucus
**
**
Messaggi: 8157
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

[ FIRENZE ] Tram di Firenze

#1 Messaggio da daucus » gio 02 ago 2007 21:15

Post rimosso per protesta contro i bigotti razzanelliani.
Ultima modifica di daucus il gio 25 mar 2010 8:40, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
fedew
^_^
^_^
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 28 mag 2004 20:03
Località: PRATO (PO)
Contatta:

#2 Messaggio da fedew » ven 10 ago 2007 9:59

Perchè simbolica?
MOBILIS IN MOBILE

daucus
**
**
Messaggi: 8157
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

#3 Messaggio da daucus » ven 10 ago 2007 10:21

Post rimosso per protesta contro i bigotti razzanelliani.
Ultima modifica di daucus il gio 25 mar 2010 8:44, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
andydee
*
*
Messaggi: 359
Iscritto il: sab 30 lug 2005 14:42
Località: dal Maccarese... alla Flambana

#4 Messaggio da andydee » sab 11 ago 2007 15:56

pessimista... tu vedrai che nella prima tratta sperimentale di 120 metri ni' dumilaventitré ci si va!!!

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4393
Iscritto il: mar 19 dic 2006 0:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

#5 Messaggio da Wilhem275 » sab 11 ago 2007 20:56

L'altro giorno, a seguito dell'ennesimo deragliamento del TransLohr qui a Padova, sui giornali locali si leggevano allarmismi sulla tramvia florentina...

Si chiedeva una signora "Ma se a Padova che e' tutto dritto (!!) il tram deraglia di continuo, a Firenze che il percorso e' pieno di curve cosa succedera'?
Dobbiamo cominciare a temere il tram come un pericolo all'incolumita' della citta' piu' che un vantaggio per la popolazione?"


:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:


E avrei voluto risponderle: "Oh madonna, non si preoccupi, che' se cosi' fosse, in ogni citta' europea sarebbe una strage quotidiana" :lol: :lol: :lol:
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

Avatar utente
SAFF
**
**
Messaggi: 1309
Iscritto il: sab 01 apr 2006 14:30
Località: Toscana
Contatta:

#6 Messaggio da SAFF » sab 11 ago 2007 23:58

Io gli avrei risposto che il Translohr mi sembra un bidone.
Meglio il tram tradizionale :)
Matteo

Avatar utente
ALe 501
*
*
Messaggi: 652
Iscritto il: mer 21 gen 2004 14:32

#7 Messaggio da ALe 501 » mar 02 ott 2007 15:37

corriere.it ha scritto:«No alla tramvia, uccide Firenze»
Appello all'Unesco. Firme da Bocelli alla Frescobaldi.
Il sindaco: una città si rinnova o muore
«Il tram rischia di rovinare l'equilibrio della città»

DAL NOSTRO INVIATO
FIRENZE — L'ultimo colpo di scena, nel braccio di ferro sul contestato tram che attraverserà il centro storico di Firenze, ha come sfondo l'Unesco, l'organismo dell'Onu che dalla sede di Parigi sceglie e tutela i principali siti culturali del mondo dichiarandoli «patrimonio dell'umanità ». Il centro di Firenze fa parte della prestigiosa lista dal 1982. Il capogruppo udc a Palazzo Vecchio, Mario Razzanelli, ieri ha inviato una «segnalazione formale » al direttore generale dell'Unesco Koichiro Matsuura, al direttore del Centro del patrimonio Francesco Bandarin e al presidente della Commissione italiana Giovanni Pugliesi. Nel testo si afferma che il tragitto della linea 2 (Peretola-piazza della Libertà) «rischia di pregiudicare il delicato equilibrio di Firenze come città d'arte patrimonio dell'umanità ». Sotto accusa il tratto in piazza Duomo con un doppio binario giudicato troppo vicino al Battistero: «Invade il centro storico e ne modifica tratti significativi». Il documento è firmato anche dalla storica dell'arte Mina Gregori, dall'ex soprintendente del Maggio fiorentino Stefano Merlini, da esponenti di famiglie storicamente legate alla città e che hanno in parte simpatizzato per la giunta Domenici (Bona, Ferdinando e Rosaria Frescobaldi, Giorgiana Corsini, Camilla Lucchesi Palli, Maria Letizia Calvi di Bergolo, Maria Vittoria Colonna), dal cantante Andrea Bocelli e da sua moglie Veronica, da Nicoletta Palini Gentile, moglie del presidente degli industriali fiorentini (il marito tempo fa si dichiarò favorevole), da Milly Moratti. Razzanelli annuncia: «Ho sottoposto il testo anche allo storico dell'arte Salvatore Settis, vicepresidente del Consiglio nazionale per i beni culturali. Spero nella sua adesione». L'Unesco potrebbe archiviare tutto e «assolvere » la tramvia. Oppure (in teoria ed eventualmente) inviare un'ispezione e inserire Firenze nei «siti a rischio». In quell'ipotesi non scatterebbero divieti per l'opera (l'Unesco non è ha potere). Ma il giudizio internazionale sarebbe durissimo. Per il rinnovo del Consiglio comunale si voterà nella primavera 2009 e la tramvia non è più solo una vicenda culturale: è di fatto l'apertura della campagna elettorale. Il Ds Leonardo Domenici è al suo secondo mandato e lascerà al candidato del centrosinistra l'intera questione del tram, operazione che si concluderà solo nel 2010 (linee 2 e 3, la linea 1 finirà nel 2008). Nel centrodestra si continua a parlare di una possibile discesa in campo di Paolo Bonaiuti. La vera incognita è il risultato del referendum già convocato in primavera tra il 15 marzo e il 15 aprile sulla linea 3 (Careggi-viali della circonvallazione). Ma è probabile che si voti anche sulla linea 2, cioè sul «caso Battistero», se Razzanelli riuscirà a raccogliere diecimila firme entro il 28 ottobre.

Dice Razzanelli: «La tramvia è una costosissima follia urbanistica che non risolve ma aggrava i problemi del traffico di Firenze procurando tagli di centinaia di alberi ad alto fusto, sfigurando il centro storico. Le vibrazioni per il Battistero saranno pericolosissime. Il 78% degli artigiani e dei commercianti di Firenze è contrario. Abbiamo pronto un progetto alternativo per una metropolitana firmata da un gruppo di studio dell'università di Firenze». Da Palazzo Vecchio risponde il sindaco Leonardo Domenici. Preoccupato? «Assolutamente no. Lo strumento del referendum a Firenze è consultivo. Se prevalessero i sì, toccherà decidere poi in Consiglio con un libero voto e sarebbe mia premura informare la Corte dei Conti sulle pesanti conseguenze economiche di una eventuale disdetta degli impegni. Firenze è l'unica città al mondo che si interroga su opere già avviate e dibattute da anni: la prima delibera risale al 1993, la tramvia è stata inserita nel piano regolatore nel 1998, poi sono arrivati i finanziamenti del governo Berlusconi. Lo ricordo a chi oggi strumentalmente si oppone...». E il tratto vicino al Battistero? «Lì oggi passano 16 linee bus: 2000 mezzi al giorno, che depositano sostanze inquinanti sui marmi. La tramvia porterà alla pedonalizzazione dell'area e i vagoni passeranno su un letto molleggiato che annulla ogni vibrazione e senza alcuna emissione di gas dannosi: l'inquinamento verrebbe abbattuto. In quel tratto non ci sarà bisogno di pali per l'elettrificazione aerea, ricorreremo alle batterie. Sarebbe bene esaminare la situazione com'è ora e studiare il progetto senza preconcetti. Una città o si rinnova o muore. A Siviglia il tram passerà accanto al duomo e nessuno vede ragioni per protestare. Perché non ce ne sono. Detto in sintesi: la tramvia migliora notevolmente la qualità della vita e dei servizi della città». In quanto alla metropolitana cara all'Udc Razzanelli? «Pure astruserie, non esiste alcun serio progetto. Quello che circola non prevedeva nemmeno l'esistenza delle stazioni, figuriamoci...». La battaglia sul tram è appena cominciata. Ieri sera un infuocato consiglio comunale ha visto molta tensione: i vigili urbani hanno cominciato a identificare alcune persone tra il pubblico che assisteva alla seduta, formato in parte da «grillini», sostenitori di Beppe Grillo. Si sono sentite grida di «regime». Proteste del centrodestra e di esponenti della maggioranza come il presidente del consiglio comunale Eros Cruccolini, della Sinistra democratica, e il vicepresidente Rosa Maria di Giorgi (Partito democratico-Margherita): «Mai visto nulla del genere in passato». Prossimo atto il 28 ottobre per le firme per il secondo referendum. In attesa che l'Unesco, da Parigi, decida su cosa fare per il caso Firenze.

Paolo Conti
02 ottobre 2007

Avatar utente
lory27888
*
*
Messaggi: 193
Iscritto il: gio 16 ago 2007 12:27
Contatta:

#8 Messaggio da lory27888 » mar 02 ott 2007 16:15

Che follia! In una città strangolata letteralmente dalle auto come Firenze, in cui non c'è nulla di alternativo alla gomma, proteste del genere sono assurde. Certamente nel caso in cui il passaggio del tram fosse veramente dannoso per il battistero si potrebbe modificare il tracciato della linea in quel punto, ma da qui a mettere tutto sotto accusa la strada è tanta. Mi meraviglio di come ai fiorentini possa andare bene così, con tutte quelle macchine ed autobus che sfrecciano a fianco ai pedoni in pieno centro storico, lasciando enormi zaffate di benzina e nafta al loro passaggio.
Lorenzo

gbelogi
**
**
Messaggi: 5329
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

#9 Messaggio da gbelogi » mar 02 ott 2007 18:36

Quelli che hanno sottoscritto quell'appello sono una massa di idioti.Ad di là del merito, la loro iniziativa è in ritardo di 10 anni.
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
Antho333
^_^
^_^
Messaggi: 62
Iscritto il: sab 02 apr 2005 14:17
Località: La Spezia

#10 Messaggio da Antho333 » mer 03 ott 2007 11:23

Se ai fiorentini piace mangiarsi il fumo...beh problemi loro ma prima o poi al tram si ci dovrà arrivare. A Ginevra finalmente hanno capito... con tutte le estensioni (in costruzione: 9km) Il TransLohr posso capire che non lo vogliono ma il tram tradizionale...
Avatar=> Minuetto ME 046 Salerno-Caserta

potthoff
**
**
Messaggi: 2252
Iscritto il: dom 20 feb 2005 12:12
Località: Madrid

#11 Messaggio da potthoff » mer 03 ott 2007 11:36

Wilhem275 ha scritto:L'altro giorno, a seguito dell'ennesimo deragliamento del TransLohr qui a Padova, sui giornali locali si leggevano allarmismi sulla tramvia florentina...

Si chiedeva una signora "Ma se a Padova che e' tutto dritto (!!) il tram deraglia di continuo, a Firenze che il percorso e' pieno di curve cosa succedera'?
Dobbiamo cominciare a temere il tram come un pericolo all'incolumita' della citta' piu' che un vantaggio per la popolazione?"


:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:


E avrei voluto risponderle: "Oh madonna, non si preoccupi, che' se cosi' fosse, in ogni citta' europea sarebbe una strage quotidiana" :lol: :lol: :lol:
Dovevi spiegarle che translohr e tram sono due cose diverse e che i suoi amministratori sono stati "un poco" idioti.. :wink:

qalimero
**
**
Messaggi: 6911
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

#12 Messaggio da qalimero » mer 03 ott 2007 18:06

A Firenze si combatte una guerra nel perfetto stile gigliato tra gruppi poltici e di potere.

La Giunta ha la responsabilità di non aver saputo , anche per ignoranza propria, convincere ifiorentini dell atranvia.

L'opposione fa ditutto pur di creare malcontento (Razzanelli è il maestro dei referendum su tutto).

In realtà il progetto del micrometò è inocmpleto per coprire l'area fiorentina e discutibile come soluzione (impone tante rotture dicarico).

Il sistema tranviario invece risulta troppo SMNcentrico e manca di almeno 3 tratte importanti.

Un sistema secondo me partorito senza guardare alla metropoli e ai traffici reali, ma solo a quello che i fiorentini considerano "importante"

Ciao Giuseppe
Ciao Paolo

gbelogi
**
**
Messaggi: 5329
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

#13 Messaggio da gbelogi » mer 03 ott 2007 18:19

Domanda: ci sono stati ritardi nella costruzione? Non parlo del processo di approvazione/appalto/ricorsi, ma proprio della costruzione vera e propria.

Se ci sono ritardi nella costruzione il malcontento dei fiorentini ha qualche giustificazione. Altrimenti sono proprio dei Bischeri.

P.S.: non è bello parlare male di un'intera popolazione, ma nel caso dei fiorentini è lecito, esiste una licenza speciale che lo consente.
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
leprotto
^_^
^_^
Messaggi: 46
Iscritto il: sab 20 dic 2003 11:54
Località: Bivio Rovezzano

#14 Messaggio da leprotto » gio 04 ott 2007 13:43

gbelogi ha scritto:Domanda: ci sono stati ritardi nella costruzione? Non parlo del processo di approvazione/appalto/ricorsi, ma proprio della costruzione vera e propria.
In teoria la linea 1 doveva essere pronta per Marzo 2007...sarà attivata a fine 2008.

qalimero
**
**
Messaggi: 6911
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

#15 Messaggio da qalimero » gio 04 ott 2007 14:15

Certo gbelogi.

Come esiste un'altra licenza che permette ai fiorentini di fare lo stesso con tutti gli altri ....

Ciao Giuseppe
Ciao Paolo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite